Ahi Ahi Ahi … m’è scappata la password!

Ogni tanto succede che un utilizzatore dei nostri programmi ci chieda di andargli in soccorso per ritrovare la password di accesso all’archivio dati. Una password che ha cambiato qualche giorno fa e che, purtroppo, ora non ricorda più! Immaginate la disperazione di una persona che improvvisamente non riesce più ad accedere ai propri dati, magari si tratta di un archivio sul quale sta lavorando da anni …

Questo è uno dei rari casi nei quali il nostro servizio di assistenza è del tutto impotente. In genere il senso di frustrazione e di rabbia del cliente lo porta a fare considerazioni del tipo … “il software l’avete fatto voi, è impossibile che non sappiate come ritrovare la password!!“. Una valutazione tecnica un po’ semplicistica. Anche supponendo che rientri nelle nostre possibilità recuperare la password (cosa purtroppo non vera), vorrei soffermarmi su un altro tipo di considerazione, molto meno tecnica: chi garantisce a Danea Soft che l’archivio inviato dal cliente per “sbloccargli” la password sia effettivamente un archivio sul quale egli vanta dei diritti? Potrebbe trattarsi dell’archivio di un concorrente … oppure, rimanendo all’interno nella stessa azienda, potrebbe trattarsi di un dipendente o di un socio che, per motivi personali, tenta di accedere a dati riservati!
Per evitare di trovarsi in una situazione così spiacevole il mio suggerimento è di valutare innanzitutto se effettivamente vale la pena proteggere l’archivio con una password. Non tutti, infatti, riflettono sul fatto che Windows ha già una password d’accesso generale, più che sufficiente (quando un solo utente usa quel PC) per avere un buon livello di protezione su tutti i dati presenti nel computer. Purché non conserviamo nel PC i progetti per un’astronave a propulsione nucleare, questo sistema da solo ci darebbe sufficienti garanzie.
Se invece la password dobbiamo proprio impostarla, almeno cerchiamo di trascriverla in un posto sicuro, così siamo certi di non dimenticarla! Giusto per capirsi … un posto “sicuro” non è il post-it appiccicato sul monitor ;-)
In giro si trovano numerosi software gratuiti che si prestano bene allo scopo e consentono di memorizzare centinaia di password all’interno di un unico file. Per ritrovarle basta ricordarsi la password di accesso al file (questa sì che bisogna memorizzarla bene nei propri neuroni!). Io da anni uso KeePass e mi sento di consigliarlo, si tratta di un password manager pratico, funzionale e praticamente inviolabile grazie a criteri di cifratura davvero robusti.


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Petra

Sono nata a Padova nell’ultimo anno dei mitici e rivoluzionari anni 70. Faccio parte della vecchia guardia avendo visto nascere Danea Soft, ed entrando nel progetto, nel ‘95. Da allora la mia principale ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress
3 commenti su “Ahi Ahi Ahi … m’è scappata la password!
  1. Giamaica scrive:

    magari sarebbe stato meglio “ahi ahi ahi”

  2. marco scrive:

    Non basta aprire l’archivio con access e modificare la password nella tabella utente? :p

  3. Genky scrive:

    se puo essere utile io segnalo password corral
    http://www.cygnusproductions.com/freeware/pc.asp
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *