Iper e super ammortamento: gli ammortamenti fiscali per il 2017

Iper e super ammortamento: gli ammortamenti fiscali per il 2017 previsti dalla legge di stabilità

Con la Legge di Stabilità 2017 viene prorogato il Super Ammortamento introdotto nel 2016, introdotto l’Iper Ammortamento e introdotto il Super Ammortamento per i beni immateriali strumentali

Tra le principali novità in materia di  agevolazioni alle imprese contenute nella Legge di Stabilità 2017 (Legge n. 232/2016) troviamo:

  • la proroga del super ammortamento, già introdotto dalla Legge di Stabilità 2016, con alcune modifiche;
  • l’introduzione dell’ “iper ammortamento”;
  • l’introduzione del “super ammortamento” per i beni immateriali strumentali.

break-voice

Proroga del super ammortamento

Le disposizioni riguardanti i super-ammortamenti, introdotti dalla Legge n. 208/2015, che prevedono la maggiorazione del 40% del costo di acquisizione del bene al fine di dedurre maggiori ammortamenti, se il bene è acquisito in proprietà, ovvero maggiori canoni, se il bene viene acquisito tramite leasing sono state prorogate anche agli investimenti in beni strumentali nuovi effettuati entro il 31 dicembre 2017 con alcune novità.

A differenza della versione in vigore fino al 31.12.2016 il beneficio viene escluso per:

  • i veicoli a deducibilità limitata di cui all’art. 164, comma 1, lett. b) del Tuir;
  • i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti per la maggior arte del periodo d’imposta (art. 164, comma 1, lett. b-bis del Tuir).

Pertanto nella nuova versione dell’agevolazione potranno beneficiare della maggiorazione del 40% i veicoli (o gli altri mezzi di trasporto) esclusivamente strumentali all’attività esercitata (autonoleggio o  autoscuole) o i veicoli adibiti ad uso pubblico (taxi o noleggio con conducente).
Sono agevolabili gli investimenti effettuati anche oltre il 31.12.2017, ma entro il 30 giugno 2018 e a condizione che entro la data del 31 dicembre 2017:

  • il relativo ordine di acquisto sia stato accettato dal venditore;
  • sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

break-voice

Iper-ammortamento

Al fine di favorire i processi di trasformazione tecnologica e/o digitale in chiave “Industria 4.0, la Legge di Stabilità 2017 ha introdotto i cosiddetti “iper-ammortamenti”, ovvero la possibilità per le imprese che effettuano investimenti in beni nuovi di maggiorare il costo di acquisizione nella misura del 150%.

Tale nuova agevolazione spetta esclusivamente ai soggetti titolari di reddito d’impresa, a prescindere dal sistema di contabilità adottato (contabilità ordinaria o semplificata): a differenza quindi dei super-ammortamenti non potranno beneficiare dell’agevolazione i lavoratori autonomi.

L’ agevolazione consiste nella maggiorazione del 150% del costo di acquisizione per gli investimenti effettuati:

  • in beni nuovi strumentali inclusi nell’allegato A alla Legge di Stabilità;
  • a partire dal 1 gennaio 2017 (data di entrata in vigore della legge) fino al 31 dicembre 2017, ovvero fino al 30 giugno 2018 a  condizione che entro la data del 31 dicembre 2017 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

break-voice

Super-ammortamento per i beni immateriali

Per i soggetti che beneficiano dell’iper-ammortamento (quindi le imprese che effettuano investimenti per i quali spetta la maggiorazione del 150%) la Legge di Stabilità 2017 prevede poi un’ulteriore agevolazione, ovvero la possibilità di beneficiare del super ammortamento, quindi dell’incremento del costo di acquisizione nella misura del 40%  su investimenti in beni immateriali strumentali compresi nell’elenco di cui all’allegato B annesso alla Legge di Stabilità.

Si tratta di software, sistemi, piattaforme e applicazioni connessi ad investimenti in beni materiali “Industria 4.0”.
break-voice

Ulteriori condizioni per poter beneficiare dell’agevolazione

Al fine di beneficiare delle agevolazioni previste per l’iper-ammortamento o per i super-ammortamenti su beni immateriali l’impresa interessata è tenuta a produrre:

  • una dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi del D.P.R. 445/2000 resa dal legale rappresentante;
  • ovvero, per i beni aventi ciascuno un costo di acquisizione superiore a 500.000 euro, una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi professionali o da un ente di certificazione accreditato.

Tale documentazione dovrà attestare che:

  • il bene possiede caratteristiche tecniche tali da includerlo negli elenchi di cui all’allegato A o all’allegato B della Legge di Stabilità;
  • è interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Scarica e prova subito gratis Danea Easyfatt
Luca Mambrin

Dottore Commercialista e Revisore contabile a Trieste, se mi avessero domandato ai tempi dell’università “cosa farai da grande” non avrei mai risposto “il dottore commercialista”: ed invece ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *