Spesometro Danea Easyfatt

Istruzioni per lo Spesometro 2016 con Danea Easyfatt

Nel 2016 saranno due le scadenze per la presentazione dello Spesometro. Vediamo i termini per la presentazione della documentazione, soggetti coinvolti ed esonerati e la procedura da seguire con Easyfatt

Due le scadenze segnalate dall’Agenzia delle Entrate che scandiscono quest’anno i termini per la presentazione dello Spesometro anche detta Comunicazione polivalente, ex “elenco Clienti e Fornitori”.

La data per l’assolvimento dello spesometro 2016 come sempre dipende dalla contabilità che l’azienda svolge:

  • 11 aprile per i contribuenti mensili (che liquidano l’IVA ogni 30 gg);
  • 20 aprile per i contribuenti trimestrali (che liquidano ogni 3 mesi) e gli altri soggetti.

AGGIORNAMENTO 11/04 Agenzia delle Entrate: “Sono ritenuti validi gli invii effettuati entro il prossimo 20 aprile 2016 dei dati delle operazioni rilevanti ai fini Iva relativi al 2015, da parte degli operatori che effettuano la liquidazione mensile Iva.”  Vedi il comunicato

break-voice

Spesometro 2016: i soggetti obbligati e gli esonerati

Sono obbligati alla compilazione e all’invio dello spesometro tutti i soggetti passivi Iva che effettuano operazioni rilevanti Iva.

Sono invece esonerati dall’obbligo di comunicazione:

  • i contribuenti forfettari (regime agevolato forfettario introdotta dalla Finanziaria 2015);
  • i contribuenti minimi (regime dei minimi di cui all’art. 27 co. 1 e 2 del DL 98/2011).

NB: L’esonero non opera se, in corso d’anno, viene meno il regime a causa del superamento di oltre il 50% del limite dei ricavi/compensi. In tal caso vanno comunicate le operazioni effettuate dalla data in cui sono venuti meno i requisiti per l’applicazione del regime agevolato.

Purtroppo per il 2016 ancora nessun esonero è stato confermato per i commercianti al minuto e i tour operator.

break-voice

Spesometro 2016: quali operazioni sono incluse

Lo spesometro riguarda le operazioni rilevanti Iva clienti e fornitori relative al 2015, nel dettaglio:

  • le operazioni con obbligo di emissione della fattura, a prescindere dall’importo;
  • le operazioni senza obbligo di emissione della fattura di ammontare pari o superiore a 3.600,00 euro, al lordo dell’IVA.

L’emissione della fattura, in sostituzione di altro documento, comporta comunque l’obbligo di comunicazione dell’operazione, a prescindere dall’importo.

Rientrano nella comunicazione polivalente anche le operazioni soggette:

  • a reverse charge, per le quali non è stata addebitata l’Iva in fattura;
  • allo split payment (art. 17-ter D.p.r. 633/72), per le quali l’Iva viene versata direttamente all’Erario.

Danea Easyfatt è in grado di generare automaticamente il file per la comunicazione dello Spesometro 2016 (comunicazione analitica).

Per semplificare al massimo questa operazione molto delicata e per aiutarti nella procedura puoi seguire la guida pratica dedicata allo Spesometro dello scorso anno. Infatti, la procedura Easyfatt è rimasta inalterata rispetto al 2015.

 


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Danea

Sono nata nel 1995 da un'idea a due passi da Padova. Sono dinamica, entusiasta e adoro creare soluzioni semplici per problemi complessi. Sono sempre sul pezzo e sono molto pignola, tanto che mi dicono ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *