Verifica del modello 770

Senza dubbio tra le operazioni più critiche a carico di un amministratore di condominio vi sono quelle di natura fiscale. La trasmissione del modello 770 (da fare entro il 2 Agosto) … è capace di far tremare i polsi anche alla persona più attenta e scrupolosa. Avrò inserito tutti i dati correttamente? I codici fiscali dei fornitori saranno corretti? Con tutti quei passaggi ci saranno intoppi?
Tante domande e tanti giustificati timori, del resto la complessità della normativa non aiuta di certo! E Domustudio non può avere la sfera di cristallo ed intuire se ci si è dimenticati di una fattura o se una fattura è stata attribuita erroneamente ad un condominio piuttosto che ad un altro.
Però un piccolo aiuto riesce lo stesso a darlo.
Tramite la verifica di congruità dati (menu Fisco > Rit. acconto – Preparazione mod. 770 semplificato > Verifica congruità dati) viene avviata una sequenza di controlli su tutti i fornitori e movimenti inseriti, segnalando potenziali anomalie come la presenza di importi di ritenuta non adeguati all’imponibile, dati anagrafici non corretti, errate date di versamento, etc.
Per conoscere in dettaglio tutte le verifiche che vengono eseguite, premere il pulsante di aiuto (?) posto all’interno della finestra di verifica.


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Elena

Bilancia del 1981, giovanissima… oh cavoli siamo già nel 2015! Va beh… Approdo nel “Fantastico mondo di Danea” a giugno 2008. Qui mi dedico all’assistenza clienti ed ai corsi di formazione. ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress
Un commento su “Verifica del modello 770
  1. La verifica della congruità dati è senza dubbio un forte strumento di ultimo controllo prima dell’esportazione. Tuttavia, quel che mi sento di suggerire, è la mancanza della possibilità di richiamo dei versamenti di R.a. per data, fornitore o condominio, una volta spuntata la voce “Salda Selezionati”. Infatti, i primi periodi che ho utilizzato la funzione, avevo erroneamente spuntato la voce “Salda Selezionati” dal menù Fisco, i giorni successivi alla data del versamento, risultando più volte versate in ritardo! Questo comportava nella verifica la segnalazione dell’errore, in quanto tali ritenute d’acconto, sebbene nella realtà fossero state versate il 16 del mese, risultavano versate (ad esempio) il 18 del mese, e quindi senza il versamento dell’apposita sanzione! Risultato? La verifica forniva errore per mancato versamento interessi e/o sanzioni in quanto la ritenuta al sistema risultava versata dopo il 16 del mese, mentre nella realtà era stata versata in tempo. Cercando di richiamare la lista delle ritenute versate o da versare in un determinato mese, non vi era possibilità di svolgerlo in maniera aggregata, ma solo, cercando con pazienza certosina, tutte le ritenute versate in quel mese per correggere la data di versamento!
    Quindi suggerirei la necessità di fornire dal menù FISCO la possibilità di richiamare le ritenute anche VERSATE mese per mese in maniera aggregata, onde apportare le dovute modifiche che se per errore di inserimento dati e/o date, si avesse la necessità di correggerlo, si avrebbe un notevole risparmio di tempo, oltre che ad una possibilità di richiamare, in qualsiasi momento, la lista di ritenute versate in un determinato mese; quel che attualmente invece accade, è che una volta spuntata la voce “Salda Selezionati” le ritenute del mese versate spariscono, e si avranno solo per richiamo dalla voce “Riepilogo dei versamenti effettuati” senza possibiltà di modifica.

    Saluti,
    Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *