Comproprietari, beneficiari e casi particolari per gli interventi agevolati

 

Comproprietari

Nel gestire i benefici in capo ai comproprietari possono verificarsi due tipi di problemi:

Situazioni particolari

Quando il beneficiario non è riconducibile a "persona fisica" (presenza della Partita Iva nella sua scheda), l'unità viene segnalata con il flag "situazione particolare" per evidenziare l'adesione alle agevolazioni basate su cessione del credito o sconto in fattura: la comunicazione prevede comunque l'invio del codice fiscale del soggetto giuridico.

In caso di Codice Fiscale assente o errato, l'unità viene ugualmente segnalata con il flag "situazione particolare" ma in questo caso i dati non potranno essere trasmessi.

Il nome esatto del beneficiario non è invece rilevante in quanto questo dato non è oggetto di trasmissione.

 

Beneficiari alternativi

Queste indicazioni si applicano per certificare le agevolazioni a soggetti che non sono presenti come anagrafiche dell'unità oppure sono presenti ma beneficiano in proporzioni differenti dai calcoli di ripartizione oppure ancora rientrano nella tipologia Altre tipologie di soggetti definita dall'AdE ovvero quando sono soggetti diversi da: Proprietario, nudo proprietario, titolare di un diritto reale di godimento, locatario, comodatario.

 

I casi tipici in cui usare questa funzione sono: un coniuge è proprietario ma l'altro coniuge beneficia dell'agevolazione, oppure due coniugi sono comproprietari ma solo uno beneficia dell'agevolazione.

E' importante sapere che i beneficiari alternativi hanno priorità su qualsiasi altro soggetto presente nell'unità.

 

Per indicare dei beneficiari alternativi (al posto dei soggetti normalmente collegati all'Unità immobiliare), procedere in questo modo:

In caso di elaborazione con accorpamento di più esercizi, verranno considerati i beneficiari specificati nell'esercizio di riferimento.

 

Nota: l'archiviazione Pdf delle certificazioni inviate ai condòmini non è prevista per i beneficiari alternativi.