Esempi di fatture con ritenuta d'acconto

 

Esempio 1 - fattura con rit. d'acconto 20%

 

Compenso per ordinaria amministrazione

560,00 Euro

Compenso per prestazioni straordinarie

230,00 Euro

 

Totale imponibile

============

(C)   790,00 Euro

Iva 22%

173,80 Euro

 

Totale documento

============

963,80 Euro

A dedurre rit. d'acc. 20% su 790 Euro

(B)   -158,00 Euro

 

Totale dovuto

============

(A)   805,80 Euro

 

Dati da inserire nella procedura di calcolo della ritenuta d'acconto (dopo aver specificato l'importo del movimento principale, pari a € 805,80):

Risultato:

Esempio 2 - fattura con rit. d'acconto 4% e iva 10%

 

Compensi vari

650,00 Euro

 

Totale imponibile

============

(C)   650,00 Euro

Iva 10%

65,00 Euro

 

Totale documento

============

715,00 Euro

A dedurre rit. d'acc. 4% su 650 Euro

(B)   -26,00 Euro

 

Totale dovuto

============

(A)   689,00 Euro

 

Dati da inserire nella procedura di calcolo della ritenuta d'acconto (dopo aver specificato l'importo del movimento principale, pari a € 689,00):

Risultato:

 

Esempio 3 - fattura con ritenuta d'acconto e cassa professionale

 

Compenso per ordinaria amministrazione

560,00 Euro

Compenso per prestazioni straordinarie

230,00 Euro

 

Imponibile ritenuta d'acconto

============

(C)   790,00 Euro

Cassa Nazionale Geometri 4%

(D)   31,60 Euro

 

Imponibile fattura

============

(F)   821,60 Euro

Iva 22%

180,75 Euro

 

Totale documento

============

1.002,35 Euro

A dedurre rit. d'acc. 20% su 790 Euro

(B)   -158,00 Euro

 

Totale dovuto

============

(A)   844,35 Euro

 

Dati da inserire nella procedura di calcolo della ritenuta d'acconto (dopo aver specificato l'importo del movimento principale, pari a € 844,35):

Risultato:

Esempio 4 - fattura con ritenuta d'acconto e gestione INPS separata

 

Compensi vari

790,00 Euro

Rivalsa INPS 4%

31,60 Euro

 

Imponibile ritenuta d'acconto

============

(C)  821,60 Euro

Iva 22%

180,75 Euro

 

Totale documento

============

1.002,35 Euro

A dedurre rit. d'acc. 20% su 821,60 Euro

(B)   -164,32 Euro

 

Totale dovuto

============

(A)   838,03 Euro

 

Dati da inserire nella procedura di calcolo della ritenuta d'acconto (dopo aver specificato l'importo del movimento principale, pari a € 838,03):

Risultato:

 

Esempio 5 - fattura con ritenuta d'acconto, contributi previdenziali e spese anticipate

 

Compenso per perizia su risparmio energetico

480,00 Euro

 

Imponibile ritenuta d'acconto

============

(C)   480,00 Euro

Contributi previdenziali 5%

(D)   24,00 Euro

 

Imponibile fattura

============

(F)   504,00 Euro

Iva 22%

110,88 Euro

Spese anticipate

(E)   2,00 Euro

 

Totale documento

============

616,88 Euro

A dedurre rit. d'acc. 20% su 480 Euro

(B)   -96,00 Euro

 

Totale dovuto

============

(A)   520,88 Euro

 

Dati da inserire nella procedura di calcolo della ritenuta d'acconto (dopo aver specificato l'importo del movimento principale, pari a € 520,88):

Risultato:

Esempio 6 - fattura relativa a soggetto in regime agevolato (minimi, forfettario) con cassa professionale

Per segnalare nei mod. CU/770 i compensi di fornitori che operano in regime fiscale agevolato, bisogna procedere al caricamento delle fatture con l'aggiunta della ritenuta d'acconto, e al momento del calcolo, si dovrà specificare che il fornitore opera in regime agevolato: così facendo la ritenuta sarà valorizzata a zero, garantendo ugualmente la corretta comunicazione.

 

Compensi vari

1.000,00 Euro

 

Imponibile fattura

============

1.000,00 Euro

Iva 0%

0,00 Euro

Ritenuta d'acconto 0%

(B)   0,00 Euro

Cassa profess. obbligatoria

(C)   40,00 Euro

 

Totale dovuto

============

(A)   1.040,00 Euro

 

Dati da inserire nella procedura di calcolo della ritenuta d'acconto (dopo aver specificato l'importo del movimento principale, pari a € 1.040,00):

Risultato:

 

Esempio 7 - fattura relativa a soggetto in regime agevolato (minimi, forfettario) e spese anticipate

Per segnalare nei mod. CU/770 i compensi di fornitori che operano in regime fiscale agevolato, bisogna procedere al caricamento delle fatture con l'aggiunta della ritenuta d'acconto, e al momento del calcolo, si dovrà specificare che il fornitore opera in regime agevolato: così facendo la ritenuta sarà valorizzata a zero, garantendo ugualmente la corretta comunicazione.

 

Compensi vari

98,00 Euro

 

Imponibile fattura

============

98,00 Euro

Iva 0%

0,00 Euro

Ritenuta d'acconto 0%

(B)   0,00 Euro

Redditi esenti

(C)   2,00 Euro

 

Totale dovuto

============

(A)   100,00 Euro

 

Dati da inserire nella procedura di calcolo della ritenuta d'acconto (dopo aver specificato l'importo del movimento principale, pari a € 100,00):

Risultato: