Bollo in fattura

 

Il programma propone automaticamente di inserire spese per bolli in fattura quando si emette una fattura con importi non assoggettati ad Iva superiori alla soglia di € 77,47.

Il calcolo del superamento della soglia avviene sulla somma degli importi attribuiti a codici Iva assegnati alle seguenti nature:

- N1:  Escluso art. 15       (solo se il documento non è soggetto a IVA)

- N2:  Non soggetto / Escluso / Fuori campo

- N2.1:  Non soggetto art. 7-7septis

- N2.2:  Non soggetto (ma riportato nel "Tot. operazioni" in Liq. Iva)

- N2.2:  Non soggetto (altri casi) / Escluso / Fuori campo

- N3:  Non imponibile      (SOLO se il cliente è italiano)

- N3.4:  Non imponibile (op. assimilate alle esportazioni)      (SOLO se il cliente è italiano)

- N3.5:  Non imponibile (dichiarazione d''intento)

- N3.6:  Non imponibile (altre op. no plafond)

- N4:  Esente

 

La richiesta di inserimento bollo offre queste scelte:

La domanda per l'inserimento del bollo avviene in fase di invio, stampa o chiusura del documento.

Le impostazioni sul bollo (soglia e importo) sono modificabili in Opzioni > ling. Varie.

 

Importante

Indipendentemente dalla richiesta di inserimento del bollo, è possibile inserire o meno il bollo manualmente nella finestra del documento:

Somma dei bolli virtuali del trimestre

E' possibile conoscere la somma dei bolli virtuali da versare dalla sezione Documenti > Fatture: