Compilazione e creazione della fattura elettronica

Sezione Documenti > Fatture

La fattura elettronica in Easyfatt si crea come una qualsiasi normale fattura.

Al termine della compilazione si potrà procedere con l'invio e/o con la stampa premendo i relativi pulsanti:

 

 

La fattura elettronica viene regolarmente emessa per i seguenti tipi di documento di Easyfatt:

Di seguito vediamo in dettaglio i vari elementi distintivi delle fatture elettroniche.

 

Tipo documento elettronico

Per fatture e autofatture è necessario specificare esattamente il tipo di documento. La distinzione più frequente è tra fatture immediate e differite. Per impostazione predefinita Easyfatt invia il documento come fattura differita (TD24) quando vi sono inclusioni o riferimenti relativi a DDT, scontrini/ricevute (solo se dei giorni precedenti) o rapporti di intervento,  altrimenti invia come fattura immediata (TD01): rimane comunque la possibilità di forzare la tipologia agendo nell'apposito controllo presente nel documento > linguetta Fattura elettronica.

 

Causale documento

Alcune aziende (spesso della PA) chiedono di inserire specifiche informazioni nel campo Causale documento (2.1.1.11). Questo campo è presente nel documento alla linguetta Fattura elettronica.

 

Documenti di riferimento

Alcune aziende chiedono (per la PA è un obbligo) di specificare il riferimento all'ordine d'acquisto, al contratto, alla convenzione, a un documento precedente (ad esempio in caso di nota di credito), etc.

Questi dati vanno indicati nel documento > linguetta Fattura elettronica > Doc. emesso in seguito a (è possibile specificare fino a  3 documenti di riferimento nella stessa fattura).

 

Pubblica amministrazione (PA)

Vanno specificati anche i codici CIG e CUP.

In assenza di un documento di riferimento, inserire: ordine di acquisto "NO ORDINE" ed indicare come data il primo giorno dell'anno.

 

Ordini clienti

I riferimenti all'ordine eventualmente indicati negli Ordini clienti (alla linguetta Fattura elettronica > Doc. emesso in seguito a) vengono automaticamente riportati nella fattura che include tali ordini oppure i DDT da essi derivati.

 

DDT di riferimento

Per riportare nella fattura elettronica i riferimenti dei DDT a cui è riferita è sufficiente che la fattura "includa" i DDT oppure che sia stata generata a partire dai DDT (vedi: inclusione documenti).

 

Allegati Solo nella versione ProfessionalSolo nella versione Enterprise

Ogni eventuale file allegato alla fattura (all'interno del documento, pulsante Allegati) può essere inserito nell'Xml della fattura elettronica e trasmesso al destinatario che lo riceverà come allegato.

 

Bollo

Il bollo delle fatture elettroniche è un bollo "virtuale" che va versato periodicamente tramite un F24 cumulativo (vedi: bollo in fattura).

 

Reverse charge

Per emettere una fattura elettronica con reverse charge (da non confondere con lo split payment), consultare il capitolo dedicato al reverse charge.

 

Inserimento di campi specifici nella fattura elettronica

Quando viene richiesto l'inserimento di dati aggiuntivi in specifici campi delle righe fatture (ad esempio per le iniziative "18App" e "Carta del docente") si può usare il pulsante Campi fatt. elettr. e poi scegliere il dato da aggiungere:

 

 

Vedi anche: approfondimento sulla compilazione dei 'codici articolo' e 'altri dati gestionali'

 

In casi specifici può essere utile capire come Easyfatt compila i singoli campi presenti nel file Xml della fattura elettronica partendo dai dati inseriti nelle maschere del programma.

Non tutti i campi dell'Xml vengono infatti supportati da Easyfatt, così come diverse informazioni che è possibile inserire in Easyfatt, non possono essere recepite dalla fattura elettronica (In questo documento vedi come Easyfatt codifica i campi nella fattura elettronica).

 

 

Altre informazioni