Linkedin per le aziende, come e perché usarlo
LinkedIn per le aziende

Come usare LinkedIn per l’azienda: tutto quello che c’è da sapere per fare la differenza nel business!

Consigli e dritte per usare nel modo più corretto e proficuo un profilo LinkedIn aziendale

Condividi questo Articolo sui Social!
Share on Facebook29Tweet about this on Twitter23Share on Google+5Share on LinkedIn38Email this to someone

Anche tu gestisci una realtà commerciale e sei alla cerca di nuovi strumenti web per darle visibilità? Vuoi migliorare la reputazione online della tua impresa, ma non sai come fare? La risposta è LinkedIn! Sei pronto a scoprirne le principali caratteristiche? Cominciamo!

LinkedIn è un Social Network utilizzato da circa 250 milioni di utenti nel mondo e il suo scopo primario è quello di creare una rete sociale che permetta lo sviluppo di contatti professionali.

Di recente abbiamo parlato di come e perché usare LinkedIn, per gli account professionali personali ed oggi vogliamo completare il discorso analizzandolo dal punto di vista aziendale.

Ma, procediamo per gradi: cosa offre LinkedIn alle imprese e perché è importante usarlo?

  • Visibilità: aprendo una pagina per la tua attività puoi rendere visibile tutte le sue caratteristiche (settore di appartenenza, numero di dipendenti, ecc.), oltre che il sito web, la posizione geografica e la descrizione generale. Informazioni utili sia per eventuali clienti, sia per aspiranti dipendenti.

  • Fidelizzazione: gli utenti interessati al profilo della tua realtà possono “seguirlo” per restare sempre aggiornati sulle ultime novità pubblicate. Funzionalità necessaria che ti permette di instaurare un vero e proprio contatto diretto tra l’impresa e il pubblico online.

  • Segnalazioni: tutte le persone che lavorano o hanno lavorato per la tua impresa hanno l’opportunità di segnalare nel proprio profilo privato la collaborazione svolta, che compare automaticamente anche nella pagina aziendale. Un modo semplice per dare agli altri utenti una visione d’insieme completa di chi fa cosa in una certa attività.

Ora che abbiamo appurato il reale potenziale di LinkedIn, se sei interessato a sfruttarlo anche dal punto di vista aziendale e possiedi già un profilo privato, devi semplicemente creare la tua Scheda Azienda seguendo le indicazioni riportate in questa guida.

Dopo aver aperto il nuovo profilo per la tua impresa, non ti resta che gestirlo al meglio, sfruttando le funzionalità che seguono:

Job Recruiting

Se intendi ampliare il tuo organico puoi visualizzare-contattare gli account che hanno visitato la tua pagina aziendale o pubblicare annunci di lavoro direttamente da LinkedIn: confrontando il profilo privato dei singoli candidati, avrai modo di scovare quello che meglio soddisfa le tue esigenze.

Raccomandazioni

Una raccomandazione è la conferma di una referenza: puoi avallare le skill di un membro della tua rete professionale o chiedere che i tuoi punti di forza ottengano riscontro. Ricorda: Do ut des. Confermando le qualità-competenze dei professionisti che conosci, li stimolerai a ricambiare con un buon giudizio sulla tua realtà.

Gruppi, segnalazioni, contenuti

Linkedin garantisce la possibilità di entrare a far parte di gruppi tematici, nei quali potrai scambiare opinioni, esperienze e competenze. Oltre a questo è anche consigliabile segnalare contenuti, inserendo link ad articoli, post o video informativi. Così facendo renderai il tuo profilo attivo, unico e interessante. Sappi che più persone lo visiteranno, più interesse saprà generare la tua impresa, quindi fai tutto il possibile per continuare a coniugare informazione e partecipazione: come per magia il mondo esterno diverrà terreno di caccia per nuovi clienti.

Clienti e reputazione online

Che cosa rende appetibile un’azienda? Due ingredienti: la visibilità sul mercato e le opinioni che genera. Se la tua impresa su LinkedIn avrà una buona vetrina, potrà migliorare la propria reputazione online in modo naturale. Vuoi trovare nuovi clienti? Utilizza anche LinkdedIn Ads, le pubblicità mirate che stimolano l’interesse degli utenti. Cos’altro fare? Coltiva il profilo, invita professionisti ed amici ad entrare nella tua rete, segui le statistiche sulla home page per monitorare visite, profili interessati o contenuti condivisi e correggi in corsa eventuali linee che ti penalizzano. Insomma: dimostrati aperto alle novità!

Ora che ti abbiamo spiegato come e perché utilizzare LinkedIn per le aziende, puoi cominciare subito a sfruttare le infinite opportunità messe a disposizione da una piattaforma pensata su misura per guidare la tua azienda verso il successo garantito.

photo credit: on1stsite. via photopin cc

Condividi questo Articolo sui Social!
Share on Facebook29Tweet about this on Twitter23Share on Google+5Share on LinkedIn38Email this to someone
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • Google Plus
  • WordPress

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici anche su: