Crowdfunding Italia: crescita del finanziamento collettivo 2015

Crowdfunding Italia: i dati della crescita del finanziamento collettivo nel 2015

Farsi finanziare i progetti attraverso Crowdfunding è sempre più facile anche in Italia. Tutti i dati di crescita 2015 del finanziamento collettivo

Con il passare degli anni, il ruolo del crowdfunding in Italia acquisisce un’importanza sempre maggiore: questo il risultato di un recente studio coordinato da Ivana Pais per l’Università Cattolica di Milano, che evidenzia quanto il nostro Paese, pur essendo ancora indietro rispetto a Nazioni quali Francia, Spagna, Germania ed Inghilterra, si stia comunque avvicinando in modo deciso a questa particolare forma di finanziamento alternativo.

break-voice

Le Piattaforme di Crowdfunding

Attualmente in Italia esistono ben 82 piattaforme censite per finanziare i progetti, di cui 13 ancora in fase di lancio e 69 già attive. Di queste ultime:

  • 31 riguardano l’ambito del reward;
  • 13 interessano il donation;
  • 13 riguardanti l’equity;
  • 8 rappresentano un modello misto tra donation e reward;
  • 3 sono di lending;
  • ed 1 è un mix tra donation e lending che consente alle Onlus di accedere al credito in forma di prestito soggetto ad interessi a tasso legale.

break-voice

Tipologie di Campagne di Crowdfunding

Per quanto concerne, invece, le campagne destinate al finanziamento collettivo, secondo la ricerca dell’Università milanese, dei 100.000 progetti presentati nel 2014, 21.000 sono stati accettati e 6.300 (circa il 30%) hanno riscosso successo raccogliendo un totale di 56,8 milioni di euro. Il dato interessante relativo a tali risultati è che il 73% dei fondi è stato ottenuto dalle piattaforme di lending (22,8 milioni di euro con il lending puro e 20,2 milioni di euro con il donation/lending), mentre del restante 27% è così suddiviso:

  • 7,1 milioni di euro sono arrivati dal reward;
  • 3,6 milioni di euro dal reward e dal donation;
  • 2,9 milioni di euro dall’equity;
  • ed 1,3 milioni di euro dal donation.

Sempre in merito alle campagne, secondo lo studio il 91% dei finanziamenti ottenuti tramite crowdfunding ha raggiunto cifre comprese tra i 1.000 euro ed i 10.000 euro e il settore dell’equity (che è addirittura riuscito a raggiungere una dimensione media pari a 294.000 euro) ha superato di molto le donazioni destinate ad ambiti come, ad esempio, quello del reward o quello del donation.

break-voice

Donatori e Finanziatori

I dati riguardanti i donatori e i finanziatori dei progetti mettono in evidenza che degli 857.000 soggetti italiani che hanno deciso di sborsare denaro per supportare tali iniziative:

  • 338 persone hanno destinato dei soldi all’equity offrendo mediamente 8.600 euro;
  • il 30% ha sostenuto più di un esborso;
  • il 34% ha concesso cifre vicine ai 1.000 euro;
  • ed il 24% è arrivato a dare 10.000 euro.

Questi i dati relativi al ruolo del crowdfunding in Italia: una formula alternativa di finanziamento collettivo, che sembra acquisire sempre più importanza anche nel nostro paese.


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *