Come fare email marketing: 8 consigli per iniziare

Come fare email marketing: 8 consigli per iniziare con il piede giusto!

Come fare email marketing? Da dove iniziare per spedire la prima newsletter o dem? Gli 8 consigli per iniziare!

Ti stai chiedendo come fare email marketing per attirare l’attenzione di quanti più utenti possibile? Vuoi raggiungere nuovi potenziali clienti attraverso la posta elettronica, ma non sai in che modo approcciare con il tuo pubblico?

Leggi i nostri 8 validi consigli email marketing riportati di seguito che ti permetteranno di rapportarti ai consumatori nel modo corretto: suggerimenti mirati da seguire alla lettera per ottenere riscontri positivi già nel breve periodo.

break-voice

#1 – Considera il formato

Visto che l’utilizzo dei dispositivi mobile è in netta crescita, prima di utilizzare l’email marketing per raggiungere nuovi potenziali clienti, accertati del fatto che i tuoi messaggi siano perfettamente visibili sia da computer che da smartphone e tablet perché, altrimenti, rischi di precluderti una fetta importante di consumatori interessati ai tuoi prodotti-servizi.

break-voice

#2 – Scegli con cura l’indirizzo da cui spedire le tue email

Alcuni esperti del settore invitano ad includere nell’indirizzo del mittente il marchio o la ragione sociale dell’azienda, mentre altri spingono verso l’inserimento del nome della persona che spedisce il messaggio: un buon compromesso potrebbe certamente essere quello di adoperare un account comprensivo di entrambe le denominazioni (quella aziendale e quella del referente ad es: martina@azienda.com), così da presentarsi subito in modo professionale, facendo apparire l’attività ben organizzata e strutturata.

break-voice

#3 – Attenzione all’oggetto della mail

Se vuoi scoprire come fare email marketing nel modo migliore per aumentare al massimo i tassi di apertura dei messaggi (la percentuale di persone che, ricevuta l’e-mail, la aprirà), devi prestare grande attenzione agli oggetti di tutte le tue mail, scegliendo delle frasi brevi di circa 40-45 caratteri che, però, sappiano al contempo essere chiare, persuasive e, soprattutto, in grado di garantire benefici o risolvere problemi ai destinatari.

break-voice

#4 – Fornisci un chiaro invito all’azione

Cosa devono fare gli utenti con i tuoi messaggi di posta elettronica? Ottenere un’offerta, procedere con un acquisto o ricevere un incentivo? Qualsiasi sia l’azione da compiere, cerca di renderla quanto più semplice ed immediata possibile perché, altrimenti, rischi di perdere l’interesse di molti utenti che, avendo poca pazienza, voglia o tempo da dedicare alla tua mail, se non capiscono come procedere, passano ad altro in pochi secondi.

break-voice

#5 – Scegli la forma e le parole giuste

Affinché i messaggi di posta elettronica arrivino sempre ai destinatari, nell’email marketing risulta assolutamente essenziale eludere lo spam scegliendo con cura sia la forma che le parole della tua comunicazione: adopera un linguaggio che non risulti eccessivamente commerciale, perché rischiano di essere interpretate dal sistema come troppo promozionali e per questo non gradite.

break-voice

#6 – Non optare in favore di approcci aggressivi

Tra i nostri validi consigli email marketing non possiamo certo tralasciare quello relativo all’approccio da adottare la prima volta che ti rivolgi ad un certo utente: messaggi troppo aggressivi o perentori che mirano subito a fare una vendita o a chiudere un accordo sono sconsigliati nella maggior parte dei casi (esistono casi limite che possono funzionare ma solo per prodotti particolari o clienti specifici), perché il destinatario potrebbe indisporsi e perde interesse. Quando ti rivolgi ad una nuova persona limitati a presentarti specificando chi sei, cosa fai e che genere di supporto puoi fornirle, aggiungendo alla fine del messaggio una frase cordiale che le permetta (se interessata) di contattarti per ricevere maggiori informazioni o registrarsi alla tua newsletter. In questo modo non rischi di risultare né pressante né, tantomeno, troppo “violento”. E ricorda: esponi sempre i benefici per l’utente in modo chiaro!

break-voice

#7 – Personalizza e targhettizza i tuoi messaggi di posta elettronica

C’è chi sceglie di investire in sistemi che consentono di aggiungere in automatico i nomi dei destinatari a cui inviare le mail e chi preferisce suddividere gli invii delle newsletter in base a fattori quali, ad esempio, la zona geografica, l’età, il sesso, ecc. Tecniche differenti che, oltre a coinvolgere gli utenti e ad invogliarli ad aprire i messaggi, permettono anche agli stessi di ricevere promozioni su misura che possano interessali in prima persona.

break-voice

#8 – Garantisci dei benefici concreti

Se vuoi che gli utenti aprano i tuoi messaggi di posta elettronica, devi assicurargli dei benefici concreti offrendo un valore aggiunto reale capace di stimolare il loro interesse: prima di scegliere l’incentivo da proporre, valuta e comprendi con attenzione le esigenze dei consumatori a cui intendi rivolgerti, cosicché tu possa dare loro esattamente ciò di cui hanno bisogno.

break-voice

#8+1 – Guarda e impara

Guarda come operano le grandi realtà di successo come Amazon, Ikea, eBay e altri leader del tuo settore di appartenenza. Puoi imparare moltissimo esaminando la scelta delle parole, l’estetica e le tecniche usate. Le grandi realtà (soprattutto se molto legate al mondo on-line) spendono grandi budget a testare l’efficacia dei propri messaggi e raramente sbagliano. Ovviamente guarda e impara non significa guarda e copia, come li conosci tu, sono in molti a conoscere queste realtà ;) !

Ora che ti abbiamo spiegato con esattezza come fare email marketing nel modo corretto, puoi sfruttare anche tu i nostri 8 validi consigli appena forniti: suggerimenti efficaci che ti aiuteranno ad ottenere vantaggi concreti già nel breve periodo.

photo credit: bertknot (license)


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *