SCOPRI I NOSTRI GESTIONALI

Motivazione personale e pratica come motore per il raggiungimento di risultati

Come imparare qualcosa di nuovo: consigli da un acrobata

 

Vorresti ottenere dei risultati migliori nella vita e nel lavoro, ma la prospettiva di dovere apprendere sviluppare nuove competenze ti scoraggia? Ecco alcuni consigli da un acrobata professionista per lavorare sulla tua motivazione personale e abituarti a fare pratica.

Avi Pryntz-Nadworny è un artista circense professionista, specializzato in acrobazia e giocoleria. È abituato ad esercitarsi continuamente per elaborare nuovi numeri da proporre al suo pubblico, spingendosi ogni volta ad un livello di difficoltà superiore, alzando ogni volta l’asticella. E ciò comporta necessariamente fallire, rialzarsi, riprovare, continuando fino a quando non ha raggiunto l’obiettivo prefissato.

Pryntz-Nadworny è intervenuto nella serie TED “How to Be a Better Human”, in cui in ogni episodio un esponente della community TED racconta la propria esperienza e impartisce preziosi consigli.

In quanto acrobata e giocoliere, Avi è in grado di fare cose considerate impossibili per la maggior parte delle persone, come salti mortali, esercizi con la ruota Cyr, giocolerie con il fuoco. Eppure, anziché “acrobata” o “artista circense”, preferisce definirsi “praticante professionista”.

Dopotutto, Avi passa più tempo a imparare i propri numeri rispetto a quanto ne impieghi per ‘eseguirli. Dietro alle poche frazioni di secondo in cui esegue un salto mortale ci sono almeno 48 ore di duro allenamento per riuscire a farlo.

Eppure, nonostante anni di esperienza, anche Avi Pryntz-Nadworny si sente scoraggiato ogni volta che deve apprendere qualcosa di diverso, considerando oltretutto che per un artista è fondamentale aggiungere costantemente nuovi numeri al proprio repertorio.

“Molto spesso, quando mi sto esercitando in qualcosa, ho la sensazione di dover partire completamente da zero”

Questa sensazione è la ragione per cui tendiamo a non abbandonare la comfort zone di ciò che già conosciamo e di quello che già sappiamo fare, impedendoci così di migliorarci.

In che modo, quindi, possiamo vincere questa sensazione?

Avi ci suggerisce di pensare a quando abbiamo dovuto imparare a scrivere utilizzando una tastiera.

Ognuno di noi, la prima volta che si è trovato di fronte ad una tastiera del PC ha pensato “Come farò a memorizzare tutte queste lettere, numeri, simboli e combinazioni?!?”.

Eppure ci siamo riusciti, ed ora siamo in grado di scrivere senza dover cercare ogni singolo tasto, giusto?

E cosa dire della guida? Guidare un’auto non è una cosa da niente, e imparare a farlo è stata un’esperienza sicuramente non banale. Ricordi quando attivavi il tergicristallo al posto degli indicatori di direzione, o quando dimenticavi di premere la frizione? O quando il motore si spegneva perché dopo esserti fermato non ingranavi la prima? E la sensazione di panico la prima volta che hai imboccato l’autostrada o che ti sei trovato nel traffico di una grande città? Eppure oggi guidi senza alcun problema, facendo tutto quello che c’è da fare quasi senza pensarci.

Pensa a quante cose fai ogni giorno senza doverti sforzare di ricordare ogni singolo step o senza dover consultare il manuale di istruzioni. Non devi ricordarti come si pedala per andare in bicicletta. Non devi avere una ricetta sotto gli occhi ogni volta che cucini qualcosa. Ogni cosa che fai, dall’utilizzare lo smartphone a sturare il lavandino, dall’usare un software a cambiare il pannolino di tuo figlio, hai dovuto impararla da zero, e ora non soltanto sei in grado di farla ma sai persino farla bene.

Non hai nessun vero motivo, quindi, di aver paura di affrontare nuove sfide per acquisire nuove competenze e abilità, perché è quello che hai sempre fatto da quando sei venuto al mondo.

Inoltre, ricorda che affrontare nuove sfide, per quanto possano sembrarti ardue, è persino un ottimo modo per rimettersi in gioco, e per superare quei momenti di difficoltà che la vita a volte ci riserva.

Quando studi qualcosa di nuovo, ti eserciti in qualcosa, apprendi nuove conoscenze, arrivato a fine giornata potrai sempre avere la certezza che, per quanto piccoli possano essere stati i progressi, avrai comunque acquisito qualcosa in più rispetto al giorno precedente.

Qualunque forma di pratica e di esercizio ti porterà a crescere e a migliorarti, ed a raggiungere i traguardi che ti sei prefissato nel lavoro, nelle tue passioni, nella tua vita di ogni giorno.

Stefano

Dal 2001 scrivo per siti internet e blog (passando per quelle che una volta erano le webzine, le community, ecc ecc). Lavoro in proprio come freelance e collaboro con diverse agenzie di comunicazione e ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress