Come scrivere email efficaci che le persone leggono davvero!

Come scrivere email efficaci che le persone leggono davvero!

Le comunicazioni via e-mail non devono essere unidirezionali, dobbiamo riuscire a parlare con i nostri clienti

 

Quali stratagemmi utilizzare per scrivere delle e-mail davvero efficaci? Ecco una serie di consigli da seguire alla lettera prima di inviare i propri messaggi di posta elettronica.

break-voice

#1- Conoscere il motivo dell’invio

Perché si sta per inviare quella particolare mail, con quella particolare tematica, a quel particolare pubblico? Per rispondere a queste domande è necessario sapere se:

  • si sta scrivendo un messaggio di vendita per lanciare un nuovo prodotto o servizio;
  • si sta scrivendo una newsletter ricca di informazioni per rafforzare il rapporto con i destinatari;
  • si sta scrivendo un ibrido dei due punti precedenti.

Chi non conosce le reali motivazioni di un invio, non può certamente scrivere mail dotate di un reale valore aggiunto per i lettori. E il conferimento del valore aggiunto è essenziale soprattutto quando c’è la necessità di costruire un legame tramite uno strumento così impersonale come per molti è la posta elettronica.

Leggi anche: Email marketing: 12 tipi di email che potresti inviare

break-voice

#2- Ricordare che l’oggetto della comunicazione è fondamentale

L’oggetto di una e-mail è fondamentale perché rappresenta l’elemento capace di catturare l’attenzione e l’interesse dei destinatari, aiutandoli a decidere se aprire o meno il messaggio. Se non si riesce a catturare l’attenzione degli utenti, probabilmente il messaggio verrà cestinato e verrà sprecata un’importante occasione per comunicare con il target di riferimento.

Altrettanto importante è la coerenza fra l’oggetto e il corpo del messaggio. Se l’argomento trattato va fuori tema rispetto al titolo o se si tenta di ingannare il proprio interlocutore creando false aspettative, l’unica cosa che si otterrà sarà la sua irritazione e un probabile viaggio nel cestino. Risultato netto: spreco di opportunità e risorse.

break-voice

#3- Essere concisi e diretti perché gli utenti sono indaffarati

Riuscendo a rendere le proprie e-mail concise e dirette si aumentano esponenzialmente le probabilità che vengano effettivamente lette dal pubblico. Parliamoci chiaro: gli utenti di solito sono molto indaffarati. Meglio puntare su un messaggio diretto e che vada subito al sodo della questione, evitando così l’effetto “too long, didn’t read” (troppo lungo, non l’ho letto).

Prima di inviare una e-mail bisogna sempre ricordarsi che un messaggio non letto ha zero efficacia, quindi si deve fare tutto il possibile per stimolarne la lettura.

break-voice

#4- Non divagare

Divagare e trattare troppi argomenti contemporaneamente, senza un preciso focus, è il modo migliore per confondere chi legge. Il messaggio deve essere chiaro e comprensibile all’utente. Senza troppi sforzi, deve riuscire a capire il contenuto e lo scopo della comunicazione. Ad esempio, se vogliamo portare i lettori al compimento di un’azione (sottoscrizione ad una newsletter, acquisto di un prodotto, rinnovo di un servizio, ecc.), gli utenti devono essere in grado di capire totalmente il messaggio.

In questo modo, chi è interessato proseguirà nella lettura mentre chi non lo è semplicemente non leggerà o cestinerà il messaggio.

break-voice

#5- Capire cosa gli utenti si aspettano

Gli utenti sono diversi e ciascuno di essi ha differenti priorità. È compito dell’azienda capire cosa la propria audience di riferimento reputa di valore. Conoscendo preferenze ed esigenze dei clienti, sarà possibile comunicare con loro nel modo corretto.

Uno degli approcci più diffusi ed efficaci consiste nel chiedere direttamente l’opinione dei propri utenti in merito. In questo modo, è possibile instaurare un dialogo diretto e far loro capire che si interfacciano con una persona reale che li ascolta e presta attenzione alle loro richieste.

Qualunque sia la tecnica utilizzata per reperire informazioni, è importante capire cosa i clienti considerano importanti per poter fornire loro contenuti ed esperienze di valore ad ogni comunicazione.

break-voice

#6- Costruire un rapporto di rispetto e fiducia

Le persone instaurano rapporti, personali e di business, solo con persone di cui hanno stima e fiducia. Quindi, siate rispettosi e non provate ad ingannare in alcun modo i vostri utenti. Tutto qui. È semplice.

Seguendo questi semplici passaggi, è possibile ottimizzare le comunicazioni e creare e-mail più efficaci.

Non è sufficiente che gli utenti ricevano le comunicazioni, devono ascoltare cosa abbiamo da dire loro.

 

Leggi anche: Come fare email marketing: kpi da analizzare per misurare le performance


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *