Personal branding: 10 consigli per fare network sul serio

Personal branding: 10 consigli per fare network in modo efficace

Cura dell’immagine, visibilità, atteggiamento propositivo sono alcuni degli aspetti da non trascurare in tema di personal branding. Vediamo insieme come fare networking e incrementare la rete di contatti professionali utili

Partendo dal presupposto che la capacità di promuovere se stessi, oggi più che mai, rappresenta una clausola indispensabile per il raggiungimento del successo lavorativo, risulta chiaro quanto il personal branding debba essere gestito da tutti i professionisti con il massimo livello di attenzione possibile.

Ma come porsi nei confronti del prossimo per fare network efficace e costruttivo? Scopriamolo subito insieme analizzando passo passo i 10 suggerimenti riportati di seguito:  validi consigli da sfruttare ogni giorno per trasformare i propri conoscenti in una rete di contatti utili su cui poter sempre contare.

break-voice

#1- Credi negli altri e nelle opportunità derivanti dalla collaborazione reciproca

La disponibilità a riporre fiducia negli altri e la consapevolezza di poter sempre stringere dei rapporti proficui, sono i due elementi basilari che permettono di evitare l’isolamento, abbracciando uno stile di vita propenso alla collaborazione reciproca e ben disposto nei confronti dello scambio di competenze.

break-voice

#2- Stabilisci e raggiungi degli obiettivi specifici

La prima regola per fare networking è quella di capire cosa si vuole ottenere dalla propria rete di contatti: a prescindere dal fatto che l’intenzione primaria sia di farsi apprezzare in un certo contesto, piuttosto che di incrementare le conoscenze nella rete professionale in cui si è inseriti, l’importante è avere sempre un obiettivo specifico da perseguire nel tempo.

break-voice

#3- Renditi visibile sfruttando ogni mezzo a disposizione

Che si tratti di partecipare agli eventi di settore, di iscriversi a gruppi di categoria o di rendersi noti tramite i Social Network, tutte le strade capaci di dare anche solo un minimo di visibilità, devono necessariamente essere percorse in lungo e in largo per raggiungere quante più persone valide possibile.

break-voice

#4- Apriti a qualsiasi genere di contatto

Fare personal branding significa, tra le varie cose, anche aprirsi a qualsiasi genere di contatto, concedendo attenzione anche a chi è o non è del proprio settore ed approfondendo l’approccio professionale altrui per avere un nuovo punto di riferimento da cui prendere spunto, con lo scopo di migliorarsi a livello personale e lavorativo.

break-voice

#5- Cerca di capire come presentarti nel modo migliore

Se l’obiettivo cardine è quello di dare sempre una buona prima impressione anche quando c’è poco tempo per presentarsi, bisogna affinare un approccio sintetico, equilibrato ed efficace, che riesca a trasmettere alla perfezione tutte le migliori qualità della persona, accentuandone i pregi, i buoni valori ed i punti di forza.

break-voice

#6- Cura la tua immagine nei minimi particolari

Fare network nella maniera corretta può anche voler dire preparare tutta una serie di strumenti come biglietti da visita, brochures, cataloghi e volantini, che consentano al soggetto con il quale si entra in contatto di avere un’impressione quando più buona possibile: affinché tali supporti diano l’effetto desiderato, devono però essere studiati nei minimi dettagli per fare in modo che trasmettano fedelmente lo stile di chi li presenta.

break-voice

#7- Spingi il follow-up

Questo termine inglese indicante un gesto di tipo promozionale eseguito come richiamo di un’azione precedente, serve per evitare di perdere nel tempo il contatto con persone interessanti: la prima cosa da fare quando si incontra un profilo valido è quella di ricontattarlo velocemente, mantenendo viva la relazione e cercando di coltivarla da subito.

break-voice

#8- Dimostrati altruista e disponibile

Mettendosi sempre a disposizione del prossimo, dimostrandosi utili e non chiedendo mai nulla prima di avere offerto qualcosa, ci si pone in maniera tale che gli altri, oltre ad acquisire fiducia nei nostri confronti, inizino a sentire la voglia di consolidare il rapporto creatosi avviando progetti e collaborazioni comuni.

break-voice

#9- Metti la reputazione al primo posto

Curare la reputazione, riuscire a farsi apprezzare e dare motivo alle persone di parlare bene di noi stessi, è il modo giusto per rafforzare la propria rete di contatti utili: se, per esempio, dopo una collaborazione vincente, si chiede ai colleghi che hanno partecipato al progetto di pubblicare un feedback nei profili Social, tutti sapranno il valore di chi ha ricevuto il riconoscimento, senza che questi debba fare alcuna fatica.

break-voice

#10- Coltiva al meglio tutti i rapporti e le relazioni prima di averne bisogno

Dare supporto a chi ha un problema e non chiedere mai nulla in cambio, porta automaticamente i soggetti che sono stati aiutati in passato a rendersi disponibili per il futuro: coltivare le relazioni con tutte le persone prima di averne bisogno, garantisce quasi sicuramente la disponibilità delle stesse nei momenti più difficili.

Questi i nostri 10 consigli sul personal branding: validi suggerimenti per fare networking efficace e costruttivo.

Leggi anche: Come usare LinkedIn e fare personal branding con articoli specializzati

Photo credit: cea +cc


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *