Aggiornamento Easyfatt 2009 rev. 14

Oggi pubblichiamo un aggiornamento di Easyfatt che comprende, tra le tante novità, due “hit” davvero richiestissime: la gestione del fido clienti e dei solleciti sulle fatture in ritardo con i pagamenti! In vista degli inventari di fine anno molti troveranno comodi anche i miglioramenti operativi apportati alle rettifiche del magazzino.

Ecco l’elenco dettagliato dei contenuti della revisione 14:

  • Nella sezione Pagamenti è stato aggiunto l’invio tramite e-mail di solleciti e promemoria per pagamenti scaduti o in scadenza.
  • Rettifiche di magazzino:
    • Le rettifiche ora avvengono anche per date pregresse (es.: si rettifica a 10 pz la giacenza del prodotto X in data 31/1/2010).
    • E’ possibile eseguire rettifiche direttamente dall’inventario facendo clic sulla quantità visualizzata nella colonna della giacenza.
    • Nelle rettifiche eseguite dalla sezione Magazzino > Movimenti, viene data la possibilità di impostare a zero le giacenze per tutti i prodotti non specificati. Funzione utile quando si eseguono rettifiche con lettura diretta dei codici a barre ed il prodotto è fisicamente assente.
  • Le operazioni di magazzino effettuate dalla linguetta Magazzino del singolo prodotto ora consente di introdurre con una singola operazione le quantità di ciascun lotto/seriale o taglia/colore.
  • Migliorata la gestione della merce in arrivo, tramite l’aggiunta della colonna di movimentazione magazzino nelle rige degli ordini fornitori. In questo modo sarà possibile creare “al volo” un nuovo prodotto direttamente dall’ordine fornitore e si avrà traccia dei movimenti di merce in arrivo nella sezione Magazzino > Movimenti.
  • Clienti/Fornitori, linguetta Rapporti commerciali:
    • Aggiunta la gestione del fido.
    • Aggiunto il trasportatore e il porto predefiniti.
  • Introdotta la gestione dei parametri predefinitiper molte delle tabelle usate nel programma:
    • Accedendo alle tabelle con l’apposito pulsante collocato a fianco della lista associata sarà possibile segnare con una spunta il valore predefinito. Nella successiva creazione di nuove voci (clienti, fornitori, prodotti, documenti) il parametro scelto verrà automaticamente preimpostato.
    • Tabelle coinvolte per i clienti/fornitori: nazione, campi liberi.
    • Tabelle coinvolte per i prodotti: unità di misura, campi liberi, ubicazione, produttore, unità di misura (dimensione e peso).
    • Tabelle coinvolte per i documenti: note aggiuntive, note a piè di pagina, porto, incaricato trasporto, aspetto beni.
  • Nell’esportazione tracciati CBI delle RiBa, quando un singolo pagamento è relativo a più fatture, la descrizione viene ottimizzata per elencare un maggior numero di riferimenti.
  • Nell’anteprima di immagini negli allegati sono stati aggiunti due pulsanti per adattare automaticamente alla larghezza della finestra o alla pagina.
  • Attivata funzione di riconoscimento dei clienti tramite tessera con codice a barre. Per maggiori informazioni: Guida in linea > Clienti e fornitori > Riconoscimento tramite codice a barre.
  • In una vendita al banco del settore medico, durante il carico prodotti con lettore ottico, può essere letto anche il codice riportato nel tesserino sanitario del cliente, che verrà quindi riconosciuto come tale e stampato successivamente nello scontrino (previa attivazione dello “scontrino parlante” in Opzioni > Registratore di cassa).
  • L’inclusione di un preventivo nella conferma d’ordine ora trasferisce anche il dato sull’acconto versato.
  • Nella sezione Pagamenti è stato aggiunto il raggruppamento per codice cliente, utile per distinguere clienti con omonimia.
  • Nella stampa dell’elenco risultati delle analisi viene ora indicato l’intervallo temporale usato.
  • La finestra dei documenti può essere chiusa da tastiera con ESC (se è attivo il blocco modifiche) oppure con ALT+C.
  • Correzioni nell’elenco dei CAP per le province di Medio Campidano e Fermo.
  • Nella finestra del documento il pulsante “Usa prezzi ivati” è stato sostituito con un link nell’intestazione della colonna Prezzo.


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Elena

Bilancia del 1981, giovanissima… oh cavoli siamo già nel 2015! Va beh… Approdo nel “Fantastico mondo di Danea” a giugno 2008. Qui mi dedico all’assistenza clienti ed ai corsi di formazione. ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress
13 commenti su “Aggiornamento Easyfatt 2009 rev. 14
  1. Karajan2 scrive:

    Complimenti dal CST ZANUSSI di Trieste!

  2. Karajan2 scrive:

    Consigliamo le seguenti modifiche/aggiunte:

    Solleciti: importante la possibilità di creare un pdf con il testo (e le informazioni dell’insoluto) da inviare ai clienti sprovvisti di mail. Assolutamente necessario inoltre la traccia dell’invio. Accanto alla fattura del cliente o alla voce pagamenti, dovrebbe essere segnalato che ci sono dei solleciti inviati con la data. Torna utile soprattutto ai fini legali sapere che la richiesta di pagamento è stata inviata al Cliente insolvente senza bisogno di cercare tra le mail o di occupare una casella nell’anagrafica. Grazie e buon lavoro!

  3. Stefania scrive:

    veramente ottimo!
    Un suggerimento: la possibilità sia x i clienti che per i fornitori di spuntare una casella e renderli inattivi. Sia i clienti che i fornitori vanno e negono ed averli sempre tutti in anagrafica con il passare degli anni diventa veramente “pesante”. Ma eliminarli non si può …

  4. Stefania scrive:

    sono d’accordo con Karajan2 tenere traccia dei solleciti è importante anche per sapere se è già stato inviato un primo sollecito ecc.

  5. netdream scrive:

    Sempre ottime notizie! Secondo me nei solleciti (in particolare, quando si usa la funzione per l’avviso dei pagamenti in scadenza) è utile anche indicare il metodo di pagamento di ogni fattura.
    Noi, ad esempio, abbiamo clienti che pagana con Bonifici, RID o Ri.Ba. a seconda del tipo di fornitura… e inviare un sollecito unico, senza specifiche, crea confusione in chi lo riceve…

  6. Elia scrive:

    Complimenti per gli aggiornamenti…..nella parte “SOLLECITI” e promemoria per pagamenti scaduti e’ stato aggiunto il form da spedire via mail…..e’ possibile averlo anche in pdf? grazie, buon lavoro,Elia

  7. BIKERSTOREBARI scrive:

    potrei chiedere una cosa nella vendita al banco sarebbe possibile vedere lo scarico della taglia corrispondente al prodotto??

  8. luca scrive:

    complimenti per le continue migliorie!
    solo 2 osservazioni.

    1.Sarebbe bello che i ddt fossero filtrabili tra gli aperti ed i chiusi (fattura emessa).
    Questo permetterebbe di tenere sott’occhio i conti deposito aperti, senza trovare l’elenco completo indistinto dei fatturati e da fatturare.

    2.Bisognerebbe prevedere la possibilità di inserire aliquota iva di acquisto diversa da quella della vendita.
    In editoria, ad esempio, l’editore acquista con iva 4% dal tipografo e poi vende i prodotti libro iva assolta art 74c…

    saluti

  9. silvestri scrive:

    Salve, anche secondo il mio parere sarebbe utile tenere traccia dei solleciti. Funzione comunque molto utile.

  10. Alessandro scrive:

    Ciao a tutti,
    Torno a chiedere gli aggiornamenti secondo me indispensabili per la nostra azienda:
    – Multimagazzino (vedo che non sono l’unico a richiederlo)
    – Possibilità di esportare gli articoli in excel con indicazione della serie taglie associata e del colore.

    Grazie
    Alessandro

  11. serbim scrive:

    Salve, sono nuovo del blog ma un vecchio utente Danea, complimenti.
    Vorrei suggerire e sapere se è prevista, la possibilità di gestire più valute oltre all’Euro.

    Grazie

    Serbim

  12. Michele scrive:

    Complimenti come sempre per gli aggiornamenti. Molto utile la stampa dei solleciti ; mi permetto però di chiedere se fosse possibile inserire nei campi l’anagrafica completa del cliente in modo da creare un modulo personalizzato per ogni singolo cliente, inviabile anche come fax.

    Michele

  13. friulicomputer scrive:

    Vorrei che fosse aggiunto il supporto per i beni usati (regime del margine)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *