Aggiornamento Domustudio

Aggiornamento Domustudio 2013.12

Eccoci con l’atteso aggiornamento di maggio dove, come già anticipato, a farla da padrone ci sono una serie di miglioramenti volti ad agevolare l’amministratore di condominio nelle attività di raccolta dati previste dalla riforma del condominio. Abbiamo inoltre introdotto la (richiestissima) gestione della PEC, perfettamente integrata con il modulo delle comunicazioni, così si eviterà l’invio di raccomandate ai condòmini più “moderni”: un bel risparmio di tempo e denaro!

Ecco un dettaglio delle novità … consigliamo di leggerlo con attenzione:

  • Novità nell’invio di e-mailda Domustudio:
    • Viene supportato l’invio di Posta Elettronica Certificata (PEC). Gli indirizzi PEC possono essere inseriti nelle schede anagrafiche di condòmini o fornitori.
    • Nell’invio e-mail delle comunicazioni è possibile scegliere di inviare prioritariamente agli indirizzi PEC (quando disponibili).
    • La selezione dei destinatari nell’anteprima delle comunicazioni prevede la possibilità di scegliere separatamente quelli con PEC da quelli con e-mail.
    • E’ possibile scegliere quale programma di posta utilizzare per l’invio di e-mail quando sul PC ne è installato più di uno (Opzioni > linguetta Varie > Invio e-mail/PEC).
    • Per inviare ad indirizzi PEC è possibile utilizzare un programma di posta o un server SMTP distinto rispetto al sistema usato per l’invio di e-mail normali.
    • In Opzioni del programma è possibile specificare l’indirizzo PEC dell’amministratore che sarà poi reso visibile su MioCondominio, in caso di pubblicazione.
    • L’opzione di ‘richiesta conferma lettura’ non va più impostata nella finestra di invio e-mail all’interno delle comunicazioni, ma direttamente nelle opzioni di invio e-mail, quando si usa l’SMTP. Per gli invii fatti tramite software di posta (Outlook, Windows Mail, etc.) vale invece l’opzione settata all’interno del software stesso.
  • Rivista la gestione dei dati catastali delle unità, accessibili dalla sezione Unità > pulsante Modifica:
    • Oltre all’indicazione del subalterno catastale (nell’omonimo campo), vanno indicati i dati catastali del condominio al quale il subalterno è associato.
    • Quando l’unità è riferita a più subalterni catastali (es.: 12,23,44), va usato il campo Subalterni accorpati.
    • Aggiunta la stampa dell’elenco unità con dati catastali (sezione Unità > pulsante Stampa).
    • Nota: le necessità della nuova gestione hanno imposto la rimozione del precedente campo “Dati catastali” posizionato nella linguetta “Varie”; l’eventuale contenuto è stato spostato nel campo “Subalterni accorpati”.
    • Aggiunta funzione per propagare su tutte le unità (anche di una palazzina o una scala) i dati catastali del condominio (sezione Condomìni > linguetta Struttura > Dati catastali > Modifica).
  • Novità nella gestione dei soggetti abbinati alle unità immobiliari:
    • Il soggetto precedentemente denominato “locatario in leasing” viene ora chiamato “altro soggetto”.
    • Per i soggetti di tipo Conduttore o Altro soggetto è possibile specificare il tipo di diritto personale o d’uso sull’immobile (locazione, leasing, comodato, diritto d’uso, diritto d’abitazione, altri diritti).
    • Ad esclusione del proprietario, per gli altri soggetti è possibile attivare l’esclusione della contabilità (non compariranno più nei bilanci, riparti, piani rateali e i loro conteggi andranno direttamente al proprietario).
    • Per i soggetti collegati (es: comproprietari) è possibile decidere se attribuire i conteggi della contabilità ai singoli soggetti oppure a quello di riferimento.
  • Aggiunta stampa per anagrafe condominiale (sezione Unità > Stampa) con evidenza di eventuali dati mancanti.
  • In Unità > linguetta Varie è stato aggiunto un campo per l’inserimento di informazioni riguardanti la sicurezza dell’immobile. Il campo è importabile/esportabile anche tramite Excel e viene stampato nell’anagrafe condominiale.
  • Semplificato l’inserimento del codice unità facoltativo: ora è sufficiente “sovrascrivere” il codice unità proposto da Domustudio.
  • MioCondominio:
    • La stampa della comunicazione con i dati di accesso web ora viene effettuata esclusivamente per i soggetti che hanno effettivamente accesso a MioCondominio.
    • I condòmini possono inserire il codice fiscale e l’indirizzo PEC nei propri dati personali.
    • Quando manca il codice fiscale di un condòmino, al suo accesso viene mostrato un avviso che invita ad integrare i dati, secondo quanto previsto dalla Legge n.220 del 11/12/2012, Art. 1130.
    • Aggiunto il numero di protocollo alla descrizione degli allegati movimenti pubblicati.
  • Nelle Opzioni è stata aggiunta una terza riga per le indicazioni a piè di pagina già pronta con il testo (personalizzabile) richiesto dalla Legge n. 4 del 14.01.2013.
  • Guida in linea: aggiunta la funzione di ricerca (linguetta Cerca).


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Elena

Bilancia del 1981, giovanissima… oh cavoli siamo già nel 2015! Va beh… Approdo nel “Fantastico mondo di Danea” a giugno 2008. Qui mi dedico all’assistenza clienti ed ai corsi di formazione. ...