Fatturazione elettronica tra privati: al via la fase di test

Fatturazione elettronica tra privati: al via la fase di test

Al via dal 1° luglio il periodo di test per la fatturazione elettronica fra privati. Vediamo nel dettaglio quali sono le modalità e le tempistiche di entrata in vigore delle nuove disposizioni

Dal primo luglio di quest’anno è iniziato ufficialmente il periodo di sperimentazione sulla fatturazione elettronica tra privati possibilità introdotta dalla Legge di Stabilità 2016.

Nel sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile trovare gli esempi di fattura elettronica tra privati, le bozze della documentazione tecnica, la descrizione del Sistema di Interscambi – Sdl (la piattaforma ad oggi già adoperata per la fatturazione in digitale verso le Pubbliche amministrazioni) e del servizio per la fatturazione elettronica tra Partite IVA sviluppato assieme a Sogei, società di Information and Communication Technology del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

È raggiungibile dalla home page del sito web delle Entrate cliccando su fattura elettronica e corrispettivi elettronici a destra della pagina, oppure dal portale dedicato alla fatturazione elettronica. In entrambi i casi bisogna inserire le credenziali dell’Agenzia oppure Spid (Sistema pubblico identità digitale) o ancora CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

break-voice

Modalità e tempistiche della fase di test

In questo periodo di test (che indicativamente andrà a concludersi all’incirca entro la metà di ottobre 2016), oltre a risolvere eventuali problematiche e criticità presentabili a causa dei cambiamenti proposti, si intende anche far comprendere a imprese, artigiani e professionisti i vantaggi derivanti dalla dematerializzazione dei processi di fatturazione.

Novità rese definitive a partire dal primo gennaio 2017, quando imprese, artigiani e professionisti potranno optare in favore della fatturazione elettronica tra privati, usando l’Sdi con le medesime regole procedurali già attive per l’invio delle fatture indirizzate alla PA (soluzione divenuta possibile grazie all’integrazione al sistema di nuove funzionalità).

Anche se l’adozione di tale modello di contabilità tra professionisti e imprese dovrebbe portare dei vantaggi traducibili, per esempio, nella possibilità di ottenere rimborsi IVA più rapidi (in circa 3 mesi), di semplificare i controlli fiscali, di evitare gli scontrini, ecc., qualche beneficio promesso in precedenza sembra ora essere stato accantonato.

E’ il caso della diminuzione di un anno nei termini degli accertamenti eseguibili dal Fisco: da principio si era deciso che i controlli avrebbero potuto essere effettuati solo entro 3 anni invece che entro 4, ma poi la Legge di Stabilità 2016 ha ripristinato la precedente tempistica, rendendo questo modello di fatturazione meno allettante rispetto alle aspettative.

Al momento, purtroppo, sono in molti a sollevare dubbi sulla significatività degli incentivi previsti.

Nonostante ciò, le nuove disposizioni entreranno comunque regolarmente in vigore:

  • dal primo luglio 2016 come fase di sperimentazione (in questo step l’Agenzia delle Entrate permetterà ai contribuenti di utilizzare il servizio gratuito per la generazione, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche);
  • dal primo gennaio 2017 in via ufficiale (da qui in poi il Ministero dell’Economia e delle Finanze metterà a disposizione dei soggetti passivi dell’imposta sul valore aggiunto l’Sdi gestito dall’Agenzia delle Entrate).

break-voice

Modalità utilizzo sistema di interscambio per la fatturazione elettronica fra privati

Affinché sia possibile evitare errori e disagi, si consiglia di visionare le bozze dei documenti tecnici dove, oltre a essere specificate le regole per usare correttamente il Sistema di interscambio, è anche presente qualche esempio di fattura elettronica tra privati (ordinaria o semplificata). Per visualizzare le bozze, bisogna:

  • entrare nella Home del sito web dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it);
  • cliccare su Strumenti > Specifiche tecniche > Specifiche tecniche in bozza.

Queste tutte le ultime novità relative alla tematica della fatturazione elettronica tra privati.

Photo credit: Savannah River Sitecc.


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Partecipa al Seminario On-line Gratis!
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *