Guida lancio e-commerce - Capitolo 01

Guida Danea al lancio di un eCommerce

Aprire un negozio online: 6 buoni motivi per farlo

In pieno periodo di crisi ed austerità l’ecommerce non smette invece di crescere. Questo altri 6 ottimi motivi per pensare di aprire un negozio online

In tempi di crisi molti negozianti hanno sofferto a causa di una drastica riduzione dei guadagni, tanti altri sono stati costretti a cessare la propria attività, ma il clima di austerità non sembra aver toccato il settore del commercio online, in continua espansione.

Secondo una ricerca condotta da Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, nel 2013 il valore degli acquisti di beni o servizi online ha superato i 14 miliardi di euro e per il 2014 si prevede che arriverà a 18 miliardi. Gli italiani che hanno acquistato almeno una volta un bene o un servizio sul web sono circa 21,4 milioni e ogni acquisto effettuato, sia tramite negozio fisico sia online, risulta essere nella maggior parte dei casi direttamente influenzato dalle informazioni trovate grazie al web. Se abbiamo intenzione di avviare un’attività commerciale è quindi importantissimo sapere come aprire un negozio online perché i vantaggi offerti sono molteplici. Eccoli

  1. Costo di un sito ecommerce:
    a differenza di un negozio fisico, un negozio virtuale non ha spese di affitto e di “mantenimento” (luce, gas, telefono, rifiuti) e non ha bisogno di molto personale, per avviarlo però è necessaria una buona piattaforma e-commerce  e un buon programma per la gestione del magazzino. Se decidiamo di affidarci a uno dei marketplace già esistenti (come ebay) i costi base si limiteranno a quelli richiesti dal fornitore del servizio per mantenere “online” il negozio.

  2. Vendita diretta senza intermediari:
    se siamo artigiani, aprire un e-commerce  ci permette di vendere il nostro prodotto al cliente finale abbattendo i costi connessi agli intermediari.

  3. Ampliamento della platea dei possibili acquirenti:
    i negozi fisici hanno sempre una clientela limitata, spesso occasionale, molte volte non continuativa. L’e-commerce  permette di rivolgersi a un mercato incredibilmente vasto, potenzialmente senza confini geografici e composto da potenziali acquirenti in continua crescita.

  4. Servizio 24 ore su 24:
    un negozio online può essere paragonato a quello sotto casa, aperto però giorno e notte. I nostri potenziali acquirenti potranno accedervi, anche solo per dare un’occhiata ai prodotti, in qualunque momento, da qualunque dispositivo (Pc, smartphone, tablet).

  5. Magazzino sotto controllo in tempo reale:
    aprire un negozio online permette, attraverso software gestionali dedicati, di stabilire subito quali sono i prodotti più cercati e venduti in modo da ottimizzare l’approvvigionamento per avere minori giacenze di magazzino possibile e per smaltire i prodotti meno richiesti o fine serie attraverso offerte, promozioni e sconti. L’ecommerce permette quindi anche una gestione magazzino più efficiente se si sanno sfruttare i dati in tempo reale.

  6. Burocrazia e gestione più snella:
    fatturazione, ordini, cataloghi, spedizioni… Tutte le attività che spesso vengono considerate più noiose, come quelle amministrative, in un sito e-commerce diventano più veloci da gestire, perché svolte direttamente e unicamente tramite piattaforma.

Per approfondire le nostre conoscenze sull’e-commerce italiano e la tutela di chi compra e vende online, ecco il sito di Netcom: www.consorzionetcomm.it.

>>Vai al 2° capitolo della Guida: Creare sito ecommerce: quale piattaforma software usare

Menu della Guida e-Commerce Danea

Scopri e prova gratis Easyfatt per E-commerce


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti

StartUP-NEWS.it

StartUP-NEWS.it è un progetto di Zefiro Comunicazione nato con uno scopo preciso: parlare di startup a 360 gradi.

Seguici anche su: