Aggiornamento Domustudio

Domustudio, DURC e Copernico: le novità introdotte dall’ultimo aggiornamento

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva e l’integrazione con Copernico nella nuova versione 2017.22 di Domustudio

L’ultimo aggiornamento Domustudio, datato 2 ottobre, ha visto l’introduzione in Danea Domustudio della gestione del DURC per i fornitori.

Il DURC, ovvero il Documento Unico di Regolarità Contributiva, è l’attestazione della regolarità contributiva di un’impresa nei confronti di: Inps, Inail e Casse edili, per le imprese classificate o classificabili ai fini previdenziali nel settore industria o artigianato alle attività dell’edilizia, nonché per le imprese che applicano il relativo contratto collettivo nazionale sottoscritto dalle organizzazioni, per ciascuna parte, comparativamente più rappresentative.

In Domustudio dalla ver. 2017.22 è possibile impostare lo “stato” del DURC nella scheda del fornitore alla linguetta “DURC”. Inoltre, nell’elenco Fornitori è disponibile una nuova colonna per evidenziare lo stato corrente del DURC. Una colonna analoga è presente anche nella finestra “Scadenze fornitori” al fine di evidenziare eventuali criticità prima di procedere con i pagamenti..

Altra rilevante novità introdotta con la ver. 2017.22 del gestionale è l’integrazione con il CRM Copernico.

Copernico permette di automatizzare il reperimento e l’aggiornamento dei DURC oltre a consentire una gestione degli interventi fornitori su web.

L’integrazione è attivabile in Domustudio dal menu Opzioni > linguetta Varie > Attiva collegamento Copernico.

Maggiori informazioni sono disponibili nella guida in linea:


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Alvise

Classe 83. Trevigiano di nascita ma Internettiano d’adozione. Non ho ricordi di casa mia senza un computer. La prima volta che ho messo piede sul web avevo 12 anni, Google ancora non esisteva e ci volevano ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *