Easyfatt problema aggiornamento con Avast

Easyfatt e il “falso positivo” di Avast Antivirus free – La Soluzione

Avast Antivirus versione free segnala un “falso positivo” riguardo l’ultimo aggiornamento di Easyfatt (versione 2015.30c) ecco come risolvere il problema

IL PROBLEMA E’ STATO RISOLTO DAL TEAM DI AVAST

Il rapporto degli sviluppatori Danea con i software antivirus è una storia di amore e odio. Da una parte gli antivirus ci proteggo e tengono al sicuro da software potenzialmente dannosi e malintenzionati, dall’altra però sono un incubo per i programmatori, perchè spesso e volentieri questi creano numerosi problemi al software che si sta sviluppando.

Il Problema è Avast

Da alcuni giorni sono numerose le vostre segnalazioni sul fatto che Avast Antivirus nella sua versione gratuita segnali l’aggiornamento Easyfatt (versione 2015.30c) come un’entità potenzialmente dannosa.

Vogliamo tranquillizzare tutti sul fatto che si tratti di un Falso Positivo, ovvero un errore commesso dall’antivirus che durante l’installazione dell’aggiornamento blocca la procedura ritenendola in modo errato una procedura potenzialmente dannosa.

Non è la prima volta e non sarà l’ultima purtroppo.

Riconferma del palese errore commesso da Avast la si ha avviando una scansione dei file di aggiornamento, la quale non segnalerà alcun problema con l’aggiornamento Easyfatt (versione 2015.30c), ma se si tenterà di avviarlo Avast farà scattare le sue contromisure bloccando l’aggiornamento del software gestionale di fatturazione.

La Soluzione? Eccola!

Per risolvere il problema ed aggirare il fastidioso ostacolo basterà disattivare per il tempo dell’aggiornamento il vostro Avast Antivirus free, riattivandolo una volta terminato l’aggiornamento.

Nel frattempo il team di sviluppatori Easyfatt ha già segnalato l’errore al team Avast e speriamo che questi pongano rimedio.

photo credit: renaissancechambara via photopin cc


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Paolo

Responsabile sviluppo di Easyfatt. Patavino, classe ‘76. Il mio primo programma l’ho scritto sul Commodore 128 a 10 anni: [10 PRINT "MI CHIAMO PAOLO"] [20 GOTO 10]. L'anno dopo, domando alla maestra: ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *