SCOPRI I NOSTRI GESTIONALI

Genitori con l’ufficio in casa: dritte per organizzare il lavoro bilanciando business e famiglia

Genitori con l'ufficio in casa: dritte per organizzare il lavoro al meglio

Ecco 5 consigli per gestire lavoro, casa e famiglia nello stesso ambiente ed essere prestanti a livello professionale e privato

 

Negli ultimi tempi è cresciuto sempre di più il numero di persone che lavorano senza spostarsi dal proprio ambiente domestico. Professionisti, impiegati pubblici e privati, insegnanti e categorie professionali di ogni genere sono stati costretti a sperimentare smart working e lavoro da remoto prendendo atto di tutte le implicazioni sia positive che negative. Le cose si complicano, però, quando nella stessa abitazione sono presenti dei figli con esigenze che cambiano a seconda dell’età.

Chi si trova a gestire lavoro, casa e famiglia nello stesso ambiente, rischia spesso di non dedicare la giusta attenzione a nessun ambito. Questo è ancora più vero quando la decisione di lavorare da casa non è stata accuratamente pianificata o addirittura è frutto di un improvviso lockdown. Tuttavia, con alcuni pratici consigli, tutto può essere ottimizzato e seguito nel modo migliore. Ecco dunque cinque validi suggerimenti da seguire alla lettera per essere prestanti a livello professionale e privato!

#1- Pianificare il tempo a disposizione

Saper lavorare da casa significa tra le varie cose anche essere in grado di pianificare il tempo a propria disposizione, sfruttando al massimo i momenti tranquilli e dimostrandosi un minimo produttivi anche nei momenti più caotici. Se, per esempio, moglie e figli sono fuori casa un paio d’ore al giorno, è bene concentrare le attività più impegnative in quei frangenti, tenendosi le attività meno impegnative per quando nell’ambiente domestico c’è maggiore caos.

Un altro buon consiglio da prendere in considerazione se si ha del budget a disposizione è quello di prenotare una scrivania al coworking o in uno spazio condiviso con altri professionisti: questo consente di uscire, rendersi produttivi e fare conoscenze che possono rivelarsi utili a livello professionale.

#2- Dedicare spazio al lavoro e alla famiglia

Chi ha l’ufficio o lavora in casa tende spesso a lavorare molte più ore di chi ha un’azienda fuori dalle mura domestiche. Questo perché non è costretto a rincasare e crede di poter proseguire l’attività a oltranza. Il problema è che in molti casi si inizia con un’oretta di lavoro in più qualche volta a settimana e si arriva a restare immersi nelle scartoffie tutti i weekend, sottraendo tempo all’intera famiglia.

Per evitare situazioni del genere è opportuno darsi dei limiti precisi, che prevedono lo svolgimento delle mansioni negli orari in cui moglie e figli sono occupati, la sospensione delle attività durante il sabato e la domenica, l’impegno a prendersi delle pause durante i pranzi e la volontà di fare le vacanze insieme alle persone care.

#3- Organizzare i progetti da gestire

Per gestire nel modo migliore i progetti (soprattutto quando si lavora da casa) bisogna dimostrare buona organizzazione pratica e mentale: un valido sistema che permette di riuscire in questo consiste certamente nel fatto di utilizzare software e CRM dedicati. Oltre a ciò, è poi opportuno darsi delle scadenze mentali, che consentano di essere sempre produttivi al massimo.

Lavorare per 35 minuti di fila facendo delle brevi pause in mezzo aiuta, per esempio, a ricaricare le batterie e a mantenere costanti le performance. Ricordare poi di svolgere un compito alla volta, aggiornando eventuali file delle scadenze per avere sempre la situazione sotto controllo.

#4- Strutturare un programma per la crescita del business

Per organizzare il lavoro di ufficio in casa, bisogna dedicare almeno una giornata a settimana alla crescita del proprio business: oltre allo sviluppo dei progetti e all’attenzione nei confronti delle questioni domestiche, è poi necessario pensare alla crescita dell’impresa.

Crescita che può per esempio avvenire grazie a strategie per ampliare la rete clienti, all’utilizzo dei canali Social o all’aggiornamento del blog aziendale. Tutto questo è assolutamente utile per il buon andamento della realtà.

#5- Automatizzare i processi

Coloro i quali vogliono lavorare da casa ottimizzando il tempo e ottenendo dei buoni risultati, devono automatizzare i processi tanto quanto coloro i quali lavorano nell’ufficio dell’azienda. Per fare ciò si possono ad esempio utilizzare dei sistemi di risposta automatica delle e-mail, dei software gestionali di fatturazione come Fatture in Cloud o Danea Easyfatt. Piccoli escamotage che velocizzano anche le operazioni più complesse e riducono drasticamente gli sprechi di tempo.

Questi i nostri cinque preziosi consigli dedicati a tutti coloro i quali hanno l’ufficio in casa. Validi suggerimenti da sfruttare ogni giorno per incrementare le performance professionali, pur dedicando la dovuta attenzione a ciò che di più caro si possiede: i componenti della propria famiglia, le proprie passioni e, più in generale, tutto quello che rientra nell’ambito della sfera privata!

Alvise

Classe 83. Trevigiano di nascita ma Internettiano d’adozione. Non ho ricordi di casa mia senza un computer. La prima volta che ho messo piede sul web avevo 12 anni, Google ancora non esisteva e ci volevano ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress