Questions? Feedback? powered by Olark live chat software
Torna al sito Danea.it

 

Tematiche popolari


 Fatturazione elettronica

Tutte le istruzioni per gestire correttamente le fatture elettroniche con Easyfatt: attivazione, recapiti, compilazione, invio, ricezione, conservazione e molto altro.

Vai alla tematica

 

 Pagamenti e prima nota

Le indicazioni per gestire correttamente i movimenti finanziari dell'azienda: entrate e uscite collegate ai documenti emessi o alle registrazioni di acquisto, ma anche movimenti di pagamento, incasso o giroconto.

Vai alla tematica

 

Domande e Risposte

Come mai alle volte Easyfatt sembra sbagliare lo scorporo dell'IVA quando si lavora con i 'prezzi Ivati'?

Lavorando su fatture con l'opzione "Usa prezzi Ivati" alle volte l'imponibile indicato nel castelletto IVA non sembra calcolato correttamente.
Esempio: vendendo un oggetto con prezzo Ivato € 65,06 ed Iva al 10%, ci si potrebbe aspettare di avere un imponibile di € 59,15 (65,06 / 1,10 fa infatti 59,145454... che arrotondato per eccesso a 2 decimali darebbe appunto € 59,15). Tuttavia, quando calcoliamo l'IVA su questo importo risulta un'imposta (arrotondata) di € 5,92 e di conseguenza un totale ivato di € 65,07, superiore di un centesimo a quello desiderato.
Per far tornare i conti, quindi, Easyfatt deve togliere un centesimo dall'importo netto e proporre l'imponibile di € 59,14 e l'imposta di € 5,92 (il fisco non gradisce che venga tolto un centesimo dall'IVA!).

E' prevista la gestione IVA?

Easyfatt non è un programma di contabilità, però consente di stampare registri Iva e di effettuare la liquidazione periodica. Viene supportata anche l'Iva ad esigibilità differita (Iva per cassa o sospensione Iva), attivabile dalla sezione Opzioni > Varie > Fisco.

In una fattura con più scadenze di pagamento, come posso farmi pagare tutta l'IVA nella prima rata?

Bisogna creare un nuovo "tipo pagamento" (dal menù Strumenti > Tabelle > Tipi pagamento) ed impostare con un certo criterio le scadenze previste in questo pagamento. Ipotizzando l'applicazione di un'aliquota IVA del 22% e volendo creare tre scadenze (30/60/90), le tre voci dovranno riportare, nella colonna "% del Totale", i valori 22/50/50. Easyfatt lavorerà correttamente, anche se il totale non fa 100, operando per proporzioni, pertanto la prima rata corrisponderà a 22/122 sul totale mentre la seconda e la terza saranno entrambe pari a 50/122.

Come va gestito il "reverse charge" in fattura?

Nelle righe della fattura è sufficiente utilizzare uno dei codici iva "RC..." già pre-caricati. Se tali codici non sono presenti, oppure se nessuno di quelli presenti è adatto al tipo di operazione da fatturare, è possibile creare un nuovo codice tramite il menù Strumenti > Tabelle > Aliquote Iva > Nuovo: va inserito un nuovo codice con Natura Iva "N6.x: Vend. Reverse Charge (...)" (scegliere la natura iva più adatta), Imposta 0% e nella Descrizione va inserito l'opportuno riferimento normativo.

E' possibile aggiungere altri codici/aliquote Iva oltre a quelli esistenti?

Certamente, tramite l'accesso alla tabella dei codici Iva, da Strumenti > Tabelle > Aliquote Iva >cliccando sul pulsante Nuovo.

Non hai trovato la risposta che cercavi?

Accedi alla tua Area Supporto personale oppure invia una richiesta al nostro staff.

  Accedi all'Area Cliente

Stai decidendo l'acquisto del software e necessiti di ulteriori informazioni?
Contatta il nostro Staff!