SCOPRI I NOSTRI GESTIONALI

Facebook Marketplace, come usarlo per la tua impresa

Facebook Marketplace, come usarlo per la tua impresa

Sempre più aziende e privati stanno utilizzando la vetrina gratuita di Facebook Marketplace per concludere ottimi affari.

 

Con le vendite online in continuo trend di crescita, con una stima di circa 2,20 miliardi di acquirenti previsti nel 2021, sempre più imprese decidono di utilizzare piattaforme e-commerce e marketplace per incrementare la propria presenza online e aumentare o differenziare i propri canali di vendita.

A causa delle restrizioni imposte per contrastare la pandemia da Covid-19, molti negozi al dettaglio si sono affacciati per la prima volta sul mondo della vendita online, trovando una soluzione di facile e immediato utilizzo in Facebook Marketplace.

Cos’è Facebook Marketplace?

Facebook Marketplace è uno strumento disponibile sia per desktop che per mobile, che permette a privati e aziende di agire come venditori e come acquirenti, e di interagire per scambiarsi informazioni, negoziare e portare a termine la compravendita in totale autonomia.

Il social network di Menlo Park aveva fatto un primo tentativo di lancio di un proprio marketplace nel 2007, per poi chiuderlo nel 2014. Nel 2017 Facebook Marketplace è stato definitivamente ripristinato, acquistando sempre maggiore importanza e attualmente, si stima che oltre due miliardi di persone lo utilizzino ogni mese.

Per i privati si tratta di un’alternativa ai classici siti di annunci e marketplace come eBay e Subito, dove poter mettere in vendita oggetti inutilizzati o usati.
Le aziende, invece, possono usarlo non solo per la semplice vendita al dettaglio, ma anche come utile strumento per far decollare la notorietà del nostro brand e migliorare la strategia di digital marketing.

Quali sono i vantaggi di usare Facebook Marketplace?

Se sfruttata in tutte le sue potenzialità, la piattaforma Facebook Marketplace ti permetterà di trarre molti vantaggi, tra cui:

  • Maggiore visibilità per i tuoi prodotti/servizi
    Con oltre 2 miliardi di utenti attivi ogni giorno, Facebook è una risorsa ormai indispensabile per il digital marketing. In particolare per chi gestisce un e-commerce, è consigliabile utilizzare in sinergia Facebook Marketplace, le inserzioni Facebook Ads e la funzione Shop per le Pagine.
  • Assistenza rapida e diretta
    Grazie a Messenger e WhatsApp è possibile rispondere tempestivamente alle richieste dei nuovi utenti e restare in contatto con i clienti già acquisiti.
  • Promozione del tuo brand
    Utilizzando in modo accurato gli spazi messi a disposizione da Facebook è possibile promuovere anche l’immagine complessiva del brand. Il trucco è nella scelta sapiente dei contenuti. Bisogna pubblicare immagini di alta qualità, selezionare con cura gli scatti fotografici e prestare attenzione alle descrizioni e ai titoli. Il modo in cui si presentano prodotti, offerte e promozioni influenza in modo sensibile l’idea generale che i clienti hanno del nostro store online.
  • Monitoraggio del mercato e dei competitor
    Come qualunque altro marketplace, anche quello di Facebook è uno strumento molto efficace per tenere sotto controllo il mercato e la concorrenza. Oltre ad avere un feedback diretto sulle tendenze della tua nicchia di mercato, infatti, monitorando l’operato dei tuoi competitor potrai capire quali sono i prodotti di maggiore successo e quali strategie stanno utilizzando per raggiungere il loro target e aumentare la propria audience.

Ci sono prodotti che non è possibile vendere su Facebook?

Facebook Marketplace non consente la vendita di prodotti non a norma di Legge, come armi, droghe e altro che non sia legalmente commerciabile.

Sono inoltre vietati tutti gli articoli non catalogabili come prodotti fisici, che quindi non abbiano una presenza fisica reale, come servizi di consulenza, corsi online, ecc.

Non si possono commercializzare prodotti per la cura della salute (medicinali e farmaci in generale o kit di pronto soccorso), e saranno prontamente eliminati tutti i prodotti non corrispondenti a quanto raffigurato nella foto o non coerenti con la descrizione pubblicata.
È infine proibita la vendita di animali di ogni tipo, così come la pubblicazione di annunci per l’adozione o la compravendita di cuccioli e animali in generale.

Un discorso a parte riguarda invece la vendita di biglietti per eventi o servizi, per cui è necessario richiedere e ottenere un’autorizzazione preventiva da Facebook.

Come funziona Facebook Marketplace?

Il suo funzionamento è analogo a quello di qualunque altra piattaforma marketplace, ma, in virtù dei numeri di cui abbiamo parlato in termini di numero di utenti attivi e di audience giornaliera, offre potenzialità molto più ampie.

Per poter pubblicare un annuncio su Marketplace, è necessario rispettare le Normative sulle vendite (che indicano cosa si può e non si può vendere su Facebook) e gli Standard della community di Facebook (che regolamentano ad esempio immagini e descrizioni per le schede prodotto).

L’intera procedura di vendita è estremamente semplice ed è finalizzata a favorire l’incontro e lo scambio diretto tra venditore e potenziale cliente.

Ecco i passaggi chiave:

  • dopo aver effettuato il login a Facebook, clicca sulla tab Marketplace;
  • clicca sull’opzione “Crea un nuovo annuncio”;
  • scegli la categoria di appartenenza del prodotto che intendi vendere (il prodotto deve necessariamente rientrare in una delle categorie “Articolo in Vendita” (e sottocategorie), “Veicolo in Vendita”, “Case in Vendita o in Affitto” e “Posizione di Lavoro Aperta”. Ovviamente, in questo articolo ci rivolgiamo alla prima categoria;
  • compila la scheda prodotto con nome articolo, prezzo di vendita, luogo di riferimento (i prodotti sono visibili nel raggio di 150 km dalla tua posizione), descrizione dettagliata e una foto di buona qualità;
  • completa la pubblicazione dell’inserzione cliccando su “Avanti” e condividila nel tuo feed e nei gruppi a cui sei iscritto (come profilo e/o come pagina).

Et voilà, se tutto è stato fatto come si deve e se il tuo prodotto non incorre nelle restrizioni previste, sarà approvato e pubblicato.

Che tipo di pagamenti supporta Facebook Marketplace?

Nessuno. Al momento Facebook Marketplace non supporta alcun tipo di transazione finanziaria.

Può effettivamente sembrare un controsenso, visto che si parla di compravendita, ma ricordiamo che la finalità di questa piattaforma è quella di favorire l’incontro tra chi vende e chi compra.
Tra privati, le parti si accordano di persona per lo scambio trovando il modo più comodo per effettuare il pagamento e scambiarsi il prodotto (ad esempio incontrandosi fisicamente, oppure organizzando una spedizione dopo aver scelto se effettuare la transazione in contanti, con trasferimento di denaro attraverso PayPal, con bonifico o con ricarica di carta prepagata…). Aziende e negozi devono essere organizzati per ricevere i pagamenti online ed effettuare le spedizioni in modo affidabile e puntuale.

Risulta quindi praticamente indispensabile che siano dotati di un sito e-commerce a cui rimandare i clienti (via Messenger, Whatsapp, email…) affinché possano completare la procedura di acquisto, scegliendo tra le diverse modalità di pagamento e di spedizione offerte.

Le realtà più piccole e non ancora dotate di propri strumenti online potranno utilizzare le stesse modalità dei privati, magari appoggiandosi ad altri marketplace che consentano l’utilizzo sicuro di carta di credito o altri pagamenti e in cui siano elencate le modalità di spedizione, come ad esempio Etsy o eBay.

4 dritte per sfruttare al meglio Facebook Marketplace

Ecco quattro consigli per ottenere il meglio da Facebook Marketplace, non soltanto per la vendita diretta ma anche per far crescere la reputazione e l’affidabilità del tuo brand:

  1. Inserzioni di qualità
    Ogni articolo inserito deve essere presentato al meglio, con una descrizione esauriente ed accattivante, foto di qualità e massima chiarezza su condizioni del prodotto, modalità di pagamento e di spedizione, oltre che sulle modalità di contatto per la richiesta di informazioni da parte dei potenziali acquirenti.
  2. Attenzione al cliente
    I clienti o potenziali tali che visitano il tuo marketplace su Facebook devono avere la sicurezza di poter sempre contare su un venditore professionale e affidabile. Oltre a rispondere tempestivamente ai messaggi di contatto, devi tenere d’occhio i feedback, ad esempio commentando o rispondendo alle recensioni, siano esse positive o negative, e risolvendo con professionalità ed educazione ogni eventuale problema (es.  spedizione, consegna, resi ecc.).
  3. Crea la tua community
    Facebook Marketplace serve in primo luogo a mettere in mostra i tuoi prodotti, e a farli vedere ad una audience più ampia e possibilmente interessata.
    È quindi fondamentale “coltivare” il proprio pubblico, utilizzando tutte le possibilità offerte da Facebook.
    Una pagina aziendale ed un profilo aziendale su Instagram con contenuti sempre aggiornati e interessanti, la creazione di Gruppi tematici e l’iscrizione della propria Pagina a dei Gruppi in target possono aiutarti a raggiungere al meglio questi obiettivi.
  4. Investi in Facebook Ads
    Pubblicare annunci sulla piattaforma è completamente gratuito, ma è possibile creare inserzioni sponsorizzate per mettere in evidenza gli articoli inseriti e raggiungere un pubblico targettizzato a fronte di un budget prestabilito.

Per farlo, è necessario possedere un account pubblicitario su Business Manager, selezionare l’obiettivo della campagna, definire il pubblico di destinazione, scegliendo i formato dell’annuncio e impostando il budget e il timing dell’inserzione.
Questo ti permetterà di creare promozioni mirate, offerte speciali e di mettere in evidenza i prodotti più accattivanti per il tuo pubblico e rappresentativi del tuo brand, raccogliendo inoltre importanti dati statistici per ottimizzare le tue strategie di marketing.

Stefano

Dal 2001 scrivo per siti internet e blog (passando per quelle che una volta erano le webzine, le community, ecc ecc). Lavoro in proprio come freelance e collaboro con diverse agenzie di comunicazione e ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress