Fondi europei per professionisti e Pmi: come accedere

Fondi europei per professionisti e Pmi: come accedere ai finanziamenti

Con la Legge di stabilità 2016 ci sono stati cambiamenti anche sul piano dei finanziamenti ottenibili dai professionisti, che diventano paragonabili a quelli a destinate alle piccole e medie imprese

In cosa consistono e come possono essere ottenuti i nuovi fondi europei per professionisti? Tra i vari cambiamenti introdotti dalla Legge di Stabilità 2016 (in conformità con la Raccomandazione della Commissione UE del 06/05/2013 num. 361), rientra anche la concessione di finanziamenti per liberi professionisti paragonabili in tutto e per tutto a quelli destinati alle piccole e medie imprese.

Da oggi quindi (grazie alla norma di riferimento che non considera le diversità giuridiche presenti tra gli operatori economici), lavoratori autonomi e aziende hanno per la prima volta gli stessi diritti e le stesse possibilità di accedere al credito, tramite Fondi Sociali Europei (FSE), Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e Programmi Operativi Nazionali (PON) o Regionali (POR).

break-voice

Programmi regionali

Le agevolazioni appena descritte riguardano nella maggior parte dei casi l’avvio di nuove realtà, come anche i due grandi comparti dell’imprenditoria giovanile e femminile. Soluzioni organizzate per programmi che, oltre al mero scopo di erogare fondi, si prestano anche (a seconda delle regioni) a offrire assistenza, tutoraggio e formazione.

break-voice

Come accedere ai fondi europei per professionisti

A partire dal 2016, tutti i lavoratori autonomi interessati a farsi supportare nello sviluppo e nella crescita della propria attività professionale, possono accedere al portale gestito dal Comitato Unitario delle Professioni (CUP) per trovare specifiche dettagliate su bandi, concorsi e finanziamenti.

Il cosiddetto Sportello Informativo Finanziamenti (accessibile previa registrazione e raggiungibile dal sito del CUP), consente inoltre agli iscritti di programmare colloqui telefonici durante cui porre qualsiasi quesito sui finanziamenti per liberi professionisti.

Da precisare con attenzione il fatto che tale portale si occupa di fornire supporto e dettagli su:

  • fondi destinati a livello europeo;
  • agevolazioni introdotte dal punto di vista nazionale o regionale (sgravi contributivi INPS, prestiti per la creazione di business, detrazioni fiscali, ecc.);
  • proposte disponibili (le caratteristiche dei concorsi presenti, le scadenze dei bandi, ecc.).
    break-voice

Situazione attuale: dove e quanto

Anche se, allo stato attuale dei fatti, in Italia scarseggiano ancora le zone in cui vengono proposti dei concorsi per i lavoratori autonomi, alcune specifiche regioni hanno già iniziato a muoversi verso questa direzione, garantendo ai soggetti in proprio maggiori possibilità di crescita e sviluppo professionale.

I casi principali riguardano:

  • Veneto (dove sono disponibili 3 bandi del valore complessivo di 4,1 milioni di euro);
  • Calabria (dove stanno per partire 3 bandi dedicati al finanziamento di investimenti sull’ICT e a quello di macchinari-impianti);
  • Piemonte (dove è previsto l’arrivo di garanzie per semplificare l’ottenimento del credito a persone interessate ad avviare attività autonome);
  • Toscana (dove a partire dallo scorso 15 luglio è aperto un bando da 1 milione di euro per supportare le attività di tirocinio);
  • Campania (dove sono disponibili 50 milioni di euro per gli incentivi da dedicare all’ingaggio di soggetti svantaggiati).

Queste tutte le ultime novità sui fondi europei per professionisti: agevolazioni in molti casi ancora in fase di introduzione, che stanno comunque già fornendo un grande supporto ai tanti lavoratori autonomi presenti nella nostra Penisola.

Photo credit: Charles Cleggcc 


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *