Gestione aziendale: i 10 consigli di chi ha avuto successo

Gestione aziendale: 10 cose che puoi imparare dai grandi imprenditori di successo

Le aziende di successo hanno sempre da insegnare qualcosa di utile sulla gestione aziendale e sulla mentalità imprenditoriale: ecco dieci cose da imparare dalle big…

Le aziende di successo, con la loro storia, hanno sempre da insegnare qualcosa di utile sulla gestione aziendale e la capacità di innovazione e reazione alle difficoltà.

Diventare un imprenditore di successo parte spesso da uno sguardo al passato a quelle aziende e a quegli uomini che hanno percorso i nostri medesimi passi prima di noi.

Scopriamo quindi in 10 punti come possiamo migliorare la nostra gestione aziendale, guardando l’esempio delle molte aziende si successo che ci hanno preceduto, e cambiando la nostra mentalità imprenditoriale e strategica.

break-voice

#1 – Garantisci un servizio clienti di alto livello

Affinché sia possibile potenziare il proprio business facendolo diventare maggiormente competitivo, è necessario proporre ai consumatori un servizio clienti all’altezza delle loro aspettative. Rispetto, gentilezza, cordialità e propensione all’ascolto, ma anche sicurezza, professionalità e competenza rappresentano tutti fattori essenziali da trasmettere al pubblico per assicurargli il supporto desiderato e renderlo soddisfatto.

Le grandi della tecnologia fanno spesso scuola da questo punto di vista: IBM, Apple e Google hanno reinventato il servizio clienti partendo proprio da questi punti!

break-voice

#2 – Fai in modo che si parli della tua azienda e delle sue proposte

Possedere una buona mentalità imprenditoriale significa anche riuscire a fare parlare i compratori dei beni messi a disposizione dalla propria realtà commerciale. Gli strumenti migliori per raggiungere questo obiettivo sono sicuramente la pubblicità (cartacea, radiofonica, televisiva, online, ecc.), il social networking (Facebook, Twitter, LinkedIn, ecc.), le campagne teaser (sponsorizzazioni preliminari di forte impatto utilizzate per suscitare curiosità al momento del lancio di un nuovo articolo) o la redazione-divulgazione di contenuti, comunicati stampa e post realizzati ad hoc per presentare al meglio un certo prodotto-servizio.

break-voice

#3 – Adattati ai nuovi mercati

Considerato il fatto che (soprattutto ai giorni nostri) il mercato è soggetto a continue trasformazioni, se si vuole diventare imprenditore di successo bisogna fare tutto il possibile per adattarsi in modo rapido a tutte le novità imposte dal proprio settore di appartenenza. Cambiano le tecnologie o le richieste dei consumatori? Dimostrando sempre apertura mentale e flessibilità, diventa più semplice assicurare all’azienda per cui si lavora un buon margine di vantaggio rispetto alla concorrenza.

Un ottimo esempio ci arriva ad esempio da Ryanair che ha saputo cogliere in un mondo sempre più bisognoso di trasporti efficienti low-cost lo spazio per ricavarsi una considerevole nicchia di mercato.

break-voice

#4 – Incoraggia i consumatori a provare i tuoi prodotti o servizi

Una regola importante della buona gestione aziendale stabilisce che per garantire maggiore apprezzamento ad un certo prodotto o servizio, è necessario farlo testare ai consumatori prima dell’acquisto.

Apple sicuramente è l’esempio tipico, gli Apple Store che forniscono la possibilità di provare tutti i prodotti in un ambiente unico e dedicato. Senza andare troppo lontano un ottimo esempio più terra terra è il banco dei formaggi al mercato. Un assaggio di un prodotto non solo invoglia all’acquisto (ammesso che sia un buon prodotto) ma mette anche il potenziale acquirente nella situazione di “sentirsi in debito” per l’assaggio.

I professionisti del neuro-marketing lo definiscono bisogno di compensazione, per capirci: quel bisogno di contraccambiare un regalo che proviamo quando un amico viene a cena e porta un piccolo dono, la volta dopo a casa sua ci sentiremo in dovere di contraccambiare. .

break-voice

#5 – Sfrutta il Social Media Marketing

La maggior parte delle aziende di successo che operano nel mercato contemporaneo si rivolge alla clientela tramite i social network per comunicare in maniera tempestiva tutto ciò che riguarda offerte, news, promozioni, comunicazioni urgenti, ecc…: questo canale (ormai utilizzatissimo) serve in primo luogo per mantenere una connessione diretta e tempestiva tra il pubblico e la struttura commerciale.

Uno dei migliori esempi è Coca Cola, da sempre un marchio che fa scuola per tutti gli uomini di marketing e comunicazione.

break-voice

#6 – Ascolta i consigli e le idee degli altri

Una mentalità imprenditoriale vincente è anche quella che sa prendere in considerazione l’opinione altrui. Che si tratti di intuizioni o semplici consigli proposti da clienti, dipendenti e fornitori poco conta: chi vuole ottenere dei buoni riscontri, dopo aver ascoltato il parere di tutti, deve dimostrare l’abilità di selezionare e sfruttare a proprio vantaggio le idee migliori.

Lego (si l’azienda dei mattoncini) ad esempio ha un vero e proprio laboratorio sempre aperto dove accetta consigli e suggerimenti per i suoi prodotti futuri.

break-voice

#7 – Prima innova, poi perfeziona

Chiunque ambisca a diventare imprenditore di successo deve assolutamente rendersi conto del fatto che, prima di perfezionarsi bisogna distinguersi dalla massa attraverso l’innovazione costante: è più importante seguire i cambiamenti del mercato cercando di fare il possibile per assecondare sempre le esigenze del pubblico o fossilizzarsi sull’idea di rendere impeccabile un prodotto che tra qualche anno potrebbe non interessare più a nessuno?

break-voice

#8 – Presta attenzione al design

Un altro ingrediente che permette al titolare di abbracciare nel tempo una corretta gestione aziendale è certamente quello di prestare massima attenzione al design degli articoli proposti. A prescindere dal fatto che si vendano mobili da casa-ufficio, piuttosto che elettrodomestici, televisori o attrezzature sportive, l’usabilità assieme alla piacevolezza estetica giocano un ruolo determinante nelle scelte dei consumatori: più un oggetto è semplice da usare ed è pensato per l’uso, maggiori sono le possibilità che qualcuno lo compri. Oggi non c’è una sola azienda che possa sottrarsi alla necessità di una attenzione speciale al design dei propri prodotti, packaging, negozi, siti…ecc…

break-voice

#9 – Se lo reputi necessario aumenta i prezzi

Nonostante le aziende di successo sappiano perfettamente che (ogni tanto) bisogna aumentare i prezzi della merce proposta per allinearsi ai cambiamenti del mercato, gli imprenditori intimoriti anche dalla sola idea del rincaro continuano a restare ancora moltissimi. La maggior parte di questi teme una reazione negativa da parte del pubblico e preferisce svendersi piuttosto di ricevere critiche, ma una simile strategia può solo generare nel tempo carichi di lavoro sempre meno gestibili ed una drastica svalutazione dell’offerta.

Se offri un prodotto di valore e il prezzo deve seguire quel valore. Vendere un prodotto che vale 100 ad 80 può aiutare inizialmente a vendere di più, ma rischia poi di far svalutare il prodotto nella mente del consumatore!

break-voice

#10 – Fidelizza i clienti

Ogni azienda che si rispetti concentra buona parte delle energie a disposizione sulla fidelizzazione di un numero di clienti in crescita costante: rafforzare il legame con i compratori permette di schierarli dalla propria parte, allontanandoli dai competitors e diventando per gli stessi un punto di riferimento di cui non sembra possibile fare a meno.

Questa la nostra lista di 10 strategie da mettere in atto per adottare una politica aziendale proiettata alla crescita: soluzioni professionali da sfruttare tutti i giorni con l’obiettivo primario di massimizzare i profitti riducendo lo sforzo.


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *