Gestione delle risorse umane: i 5 errori da evitare

Gestione delle risorse umane: 5 errori da evitare nella gestione del personale

La gestione del personale è un’attività delicata, ecco gli errori più comuni della gestione delle risorse umane

Nella gestione delle risorse umane, quali sono i principali errori che l’imprenditore deve evitare per garantire alla propria impresa successo e prosperità? Scopriamolo subito insieme analizzando i 5 punti riportati di seguito!

break-voice

#1 – Reclutare collaboratori e dipendenti inadatti

La prima mossa sbagliata da non commettere mai e poi mai quando ci si trova dinanzi a nuove assunzioni è di sicuro quella di ingaggiare personale incapace, impreparato o incompetente: scegliere le pedine giuste e saperle formare in modo paziente ti permette nel tempo di avere a disposizione un team vincente in grado di contribuire al raggiungimento di risultati volta per volta migliori. Sembra banale come consiglio, ma l’errore più comune spesso è quello di ingaggiare persone con competenze non a livello della posizione aperta (magari per motivi di convenienza economica). Es: assumere una persona da formare per una posizione che prevede invece un’alta indipendenza immediata.

Leggi anche: 10 Domande per un colloquio di lavoro perfetto

break-voice

#2 – Seguire una tabella di marcia caotica

Nella gestione del personale, l’incoerenza e la poca chiarezza da parte del leader rappresentano due nemici temibili capaci di mettere a rischio il buon andamento aziendale: per riuscire a disporre di una squadra efficiente ed efficace, devi quindi fare tutto il possibile per dimostrare ordine, metodo e chiarezza in quello che cerchi e nei risultati che intendi ottenere. Il caos non solo rende complessa la gestione aziendale, ma rende anche i collaboratori meno produttivi.

break-voice

#3 – Non riuscire a definire risultati ed obiettivi

Quando si parla di buona gestione delle risorse umane, risulta assolutamente doveroso individuare preventivamente degli obiettivi da raggiungere nel corso delle settimane ed accertarsi che i risultati vengano effettivamente conseguiti rispettando le tempistiche stabilite all’inizio: se non riesci ad imporre fin dall’inizio una politica rivolta alla crescita, riduci drasticamente le possibilità di sviluppo aziendale. Gli obiettivi sono la tua meta nel mare del mercato, se non sai dove stai andando è facile che tu ti perda!

break-voice

#4 – Essere incapaci di riconoscere i meriti altrui

Chi non ammette pregi, qualità e meriti del proprio staff, oltre a demotivare i vari collaboratori, li spinge anche verso l’oscuro baratro della più profonda insoddisfazione professionale: vuoi circondarti di persone entusiaste e proattive? Nella gestione delle risorse umane, accertati sempre di riconoscere il valore del singolo come del gruppo e, soprattutto, i risultati raggiunti.

break-voice

#5 – Voler gestire ogni incarico personalmente

Le imprese ben strutturate si compongono sempre di imprenditori pronti a delegare e di squadre capaci di svolgere perfettamente gli incarichi ricevuti: in fase di gestione del personale devi quindi saper formare le tue risorse in modo tale da renderle autonome, così da poterti dedicare principalmente a questioni di primaria importanza come la ricerca di strategie volte alla crescita.

Questi i 5 principali sbagli da evitare accuratamente quando si parla di gestione delle risorse umane: errori piuttosto frequenti che, a lungo andare, possono ripercuotersi sul buon andamento aziendale.

photo credit: Örlygur Hnefill (license)


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *