Imprenditoria femminile e giovanile, e finanziamenti tasso 0%

Imprenditoria femminile e giovanile: aprono i finanziamenti a tasso zero 2016 su Invitalia

Invitalia apre le porte all’imprenditoria giovanile e all’imprenditoria femminile: finanziamenti a tasso zero per le neo imprese

A partire dalle ore 12:00 di oggi mercoledì 13 gennaio, è possibile finalmente presentare domanda per ottenere i finanziamenti alle imprese previsti a favore dell’imprenditoria femminile e dell’imprenditoria giovanile con il progetto Nuove imprese a tasso zero: vantaggiose agevolazioni dedicate in primo luogo a chi vuole avviare piccole o micro imprese sull’intero territorio nazionale.

Ne parlavamo in dettaglio pochi mesi fa: Imprenditoria femminile e giovanile: arrivano i finanziamenti a tasso zero per PMI e micro imprese

Le richieste di questi particolari finanziamenti alle imprese presentabili tramite il sito Invitalia saranno esaminate in ordine di ricezione dai responsabili della piattaforma stessa, che si occuperanno anche di organizzare dei colloqui con gli aspiranti imprenditori per definire i dettagli e le caratteristiche dei singoli progetti.

Veri e propri finanziamenti tasso zero, il cui obiettivo primario è quello di rinnovare il precedente decreto legislativo 185/2000 Titolo I sull’Autoimprenditorialità, così da garantire nuovo impulso al sistema delle agevolazioni per aumentare l’occupazione soprattutto nelle categorie dei più giovani e delle donne.

Tra le principali novità messe a disposizione a livello governativo per quanto concerne gli incentivi  di Invitalia, ricordiamo in primis l’inserimento del target femminile e la semplicità dell’iter. Oltre a ciò, da oggi:

  • gli ambiti che possono sfruttare le agevolazioni riguardano tutti i settori tradizionali (commercio, turismo, servizi, trasformazione di prodotti agricoli, industria ed artigianato) e le filiere turistiche, culturali e dell’innovazione sociale;
  • gli incentivi per imprenditoria femminile ed imprenditoria giovanile possono essere chiesti da gruppi di persone fisiche alle quali è data la possibilità di formare le società anche in seguito all’eventuale ammissione ai suddetti finanziamenti alle imprese;
  • le agevolazioni non prevedono interessi per gli importi fino al 75% della spesa complessiva.

Queste tutte le novità relative ai finanziamenti tasso zero proposti dal Governo: valide iniziative studiate apposta per stimolare la creazione di nuove aziende ed aumentare i tassi occupazionali di una Nazione in cui la ripresa sembra finalmente cominciata anche se a rallentatore per molti versi.


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *