Analisi della concorrenza e l'importanza di avere competitor

Analisi della concorrenza: perchè essere contenti di avere dei competitor di settore

L’analisi della concorrenza e di mercato ha insegnato spesso a vedere i competitor solo come una minaccia. Ecco perchè essere contenti di avere concorrenti!

Anche se, da che mondo è mondo, buona parte degli imprenditori considera tutto ciò che concerne i competitors e l’analisi della concorrenza come elementi capaci di generare preoccupazione, in ambito professionale il semplice fatto di avere dei rivali funge da stimolo per continuare ad inseguire nel tempo fattori quali, ad esempio, la produttività e l’aggiornamento.

Fatta questa breve ma doverosa parentesi su quanto sia davvero importante avere nella sfera lavorativa dei validi avversari che permettano di mantenere stimolante un certo mercato, elenchiamo di seguito in 5 punti perchè i concorrenti sono una delle componenti più essenziali per il buon andamento delle imprese. Pronti? Cominciamo subito!

break-voice

#1 – Tensione

Volenti o nolenti, i concorrenti e le analisi di settore ad essi legate generano sempre qualche “tensione costruttiva” perché, non appena ci si rende per esempio conto di quanti progressi abbia fatto un competitor (nel marketing, nella logistica, ecc.), si percepisce l’irrefrenabile necessità di intervenire sulla realtà gestita apportando dei cambiamenti radicali ed adattandola alle novità del mercato.

La tensione creata dalla competizione è quella che permette di non far stagnare un’attività e che spinge ad una gestione aziendale consapevole e attenta ai mutamenti del mercato.

break-voice

#2 – Innovazione

Il fatto di avere una concorrenza e di poter eseguire delle analisi dei competitor, spinge qualsiasi professionista verso l’aggiornamento e l’innovazione: chi intende essere leader del proprio settore, oltre a non poter mai rallentare il passo, deve monitorare in modo frequente le evoluzioni altrui.

break-voice

#3 – Servizio clienti

Essere circondati da competitor e avere modo di effettuare sugli stessi delle accurate analisi della concorrenza consente, tra le varie cose, anche di capire se il livello del servizio clienti offerto al pubblico è superiore, uguale o inferiore rispetto a quello delle altre realtà commerciali.

Sempre di più, per un’impresa, il customer care rappresenta uno dei più importanti componenti, ispirandosi alle modalità di assistenza proposte nelle aziende altrui, è possibile capire come migliorare il proprio approccio con i consumatori per renderlo ancora più soddisfacente.

break-voice

#4 – Credibilità

Partendo dal presupposto che, per chi compra, può risultare importante sapere che nel mercato è disponibile una certa scelta, la semplice mancanza di concorrenti e la conseguente inesistenza di una qualunque alternativa rischiano di portare sfiducia nel pubblico demotivandolo all’acquisto.

Chi vuole vendere deve innanzitutto guadagnarsi quella credibilità della clientela che spesso si ottiene dimostrando di essere migliori rispetto agli altri. Ma, per riuscire in questo, è strettamente necessario avere dei rivali su cui primeggiare.

break-voice

#5 – Strategia

Come in una sorta di autentica competizione, la presenza di concorrenti porta il professionista (che in genere si sente minacciato dagli stessi) a vagliare continuamente nuove strategie per risultare più prestante degli altri: se, per esempio, si è indecisi sul tipo di pubblicità da scegliere per sponsorizzare la propria azienda (online, cartacea, radiofonica, televisiva, ecc.), un’analisi di mercato svolta in maniera accurata, può certamente aiutare ad individuare la strada da intraprendere nel breve e nel lungo periodo.

Questi i 5 principali aspetti per i quali risulta importante avere dei rivali in ambito lavorativo: valide motivazioni da tenere sempre presenti per garantire la crescita e lo sviluppo di qualsiasi business.

Leggi la mini-guida: Analisi della concorrenza efficace low-cost


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *