Aprire un'attività: cosa viene prima del business plan

Aprire un’attività: cosa viene prima della redazione del business plan

Il business plan è uno step necessario ogni qualvolta si sceglie di aprire un’attività. Ma come gestire il tempo che precede la redazione del business plan?

Ancora prima di fare un business plan, quali altre attività è opportuno svolgere per avviare nel modo corretto un progetto imprenditoriale?

Il business plan è un documento fondamentale ma richiede senz’altro tempo e risorse per essere stilato, per questo è necessaria una pianificazione aggiuntiva che permetta una guida agile dell’impresa nei suoi primissimi attimi di vita, chiamiamolo per semplicità: pre-business plan.

L’obiettivo primario di questo step iniziale è quello di consentire alla Start Up di cominciare ad incassare denaro con la massima rapidità: per rendere ciò possibile bisogna individuare le operazioni da eseguire e stabilire l’ordine in cui le stesse vanno trattate, dedicando energie soltanto alle questioni più urgenti.

Un piano di pre-business altro non è che una to-do list (una lista delle cose da fare) rielaborata attraverso degli strumenti tipici della gestione di progetto o project management.

break-voice

Diagramma di Gantt per il pre-business plan

Il punto di partenza è trasformale la semplice lista delle “cose da fare” inserendo queste azioni in una prospettiva temporale, ovvero prendere ciò che si deve fare e capire con quale sequenza e tempistiche va fatto.

Il diagramma di Gantt è lo strumento perfetto per questo tipo di attività. E’ uno strumento fondamentale per qualsiasi tipo di pianificazione che consente di inserire dei task (attività) in una scala temporale che ne esplicita non solo la sequenzialità ma anche le tempistiche di realizzazione dandoci al contempo una visione di insieme e un dettaglio significativo delle attività che compongono il progetto.

Il diagramma di Gantt ovviamente è uno dei tanti modi per organizzare le attività pre-business plan, l’importante è che la rappresentazione scelta per il piano segua i passaggi necessari alla composizione del piano:

  • La produzione dell’elenco di tutte le attività da gestire per avviare il business (realizzazione del sito web, preparazione dei biglietti da visita, creazione degli indirizzi di posta elettronica, ecc.);
  • La definizione delle tempistiche necessarie a svolgere le singole attività;
  • Segnalare per ogni attività chi è la persona responsabile.

Diagramma di Gantt

break-voice

Diagramma di flusso per il pre-business plan

Un’altra strada, infatti, per la pianificazione può essere quella di usare al posto del diagramma di Gantt un diagramma di flusso che sacrifica la linearità temporale per evidenziare la sequenzialità e l’interdipendenza delle varie attività da compiere.

Diagramma di flusso

Il diagramma di flusso consente di descrivere in modo schematico il progetto concentrandosi su:

  • le operazioni da compiere;
  • la sequenza nella quale devono essere compiute, rappresentate con frecce di collegamento;
  • i percorsi e i controlli da effettuare nei momenti chiave, rappresentati dagli equilateri che pongono bivi.

Alle singole attività possiamo aggiungere la durata prevista e questo ci permette di ottenere, una volta scelta la strada da percorrere, le tempistiche e la sequenza delle operazioni. Alla fine delle attività potremo anche confrontare le ore preventivate per il progetto con le ore effettivamente spese ottenendo così una specie di consuntivo del progetto utile per future attività e stime.

Ora che ti abbiamo spiegato nel dettaglio su cosa concentrarti ancora prima di fare un business plan per la tua nuova impresa, puoi avviare questo progetto d’impresa con maggiore consapevolezza e cognizione di causa, sapendo in anticipo come organizzare tutte le attività necessarie.

photo credit: Andrew Sutherland cc


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *