Conservare le bollette e le fatture

Come archiviare e organizzare Fatture e Bollette per non impazzire!

Consigli efficaci per organizzare, archiviare e conservare al meglio tutte le bollette e fatture di casa

Bollette, cedole, ticket, polizze: quando si tratta di pagare, ce n’è per tutti i gusti e per tutti i formati ma, se vuoi evitare di perderti nel caos completo, devi fare il possibile per gestire e conservare con scrupolo la documentazione relativa a pagamenti già saldati e pagamenti da saldare.

Come riuscirci senza rischiare di impazzire? Ecco i nostri pratici consigli per organizzare e conservare le fatture di casa nel modo appropriato: qualche semplice escamotage che ti permetterà di mantenere la situazione sotto controllo, nonostante il passare degli anni e l’accumulo di tagliandi e tagliandini.

Dove custodire i documenti

Trova un posto preciso per riporre le tue bollette (cassetto, armadio, ripiano dedicato di una libreria, ecc.) e suddividile in pagate e non pagate. Un luogo unico che ti faccia andare sul sicuro ogni volta che hai la necessità di consultarle e che ti consenta di non perdere tempo inutilmente dietro ricerche più o meno estenuanti in studio, camera, cucina.

Come selezionare la giusta collocazione

L’ambiente scelto per conservare la tua documentazione deve essere facile da raggiungere e sicuro. Attenzione che non si tratti di un luogo raggiungibile da animali o bambini e, soprattutto, attenzione che i singoli fogli non si rovinino a causa dell’umidità, della presenza di altri oggetti, ecc. Fondamentale è anche concordare con gli altri componenti adulti della famiglia il posto in questione, cosicché, se un giorno moglie o figli grandi dovessero avere bisogno di visionare un certo documento, potrebbero farlo senza problemi.

In che modo suddividere le fatture

Utilizza delle cartelle con appositi separatori per dividere le varie bollette (gas, acqua, rifiuti, ecc.), strutturando una suddivisione che agevoli al massimo la ricerca. Così facendo, se per esempio volessi cercare la bolletta della luce pagata qualche mese prima, non avresti alcuna difficoltà a trovarla. Ricorda bene: l’ordine mentale sta alla base di una buona organizzazione.

Separare il vecchio dal nuovo

Se ti rendi conto che, con il passare del tempo, fatture e ricevute vecchie vanno a confondersi con quelle nuove, predisponi due raccoglitori distinti o, se sono veramente molte, meglio creare più raccoglitori, uno per anno, che ti permettano di avere sempre a portata di mano ciò di cui hai realmente bisogno: una soluzione semplice per non perderti nulla di importante.

> Leggi: Per quanto tempo conservare Fatture, Bollette, Affitti, Tasse…

E se fatture o bollette arrivano per email?

Il mezzo è diverso, ma i consigli su come tenerle in ordine sono gli stessi. E’ consigliabile creare una cartella (o folder) per ogni fornitore e poi archiviare al suo interno tutti i file (generalmente sono pdf) che contengono le fatture. Molto spesso i file arrivano per email ed hanno dei nomi incompresibili (cioè non dicono niente sul loro contenuto). Per rendere più comprensibile il file è sufficiente rinominarlo mettendo nel nome sia la data, che il fornitore, ad esempio: Telecom_Aprile_2014.pdf. In questo modo potrai facilmente cercare il file nel tuo hard-disk.

Queste le nostre valide dritte per archiviare fatture e bollette di casa come si deve: suggerimenti efficaci che ti aiuteranno a gestire nel modo migliore fogli, foglietti e ricevute, senza incorrere nell’eventualità di smarrire documenti da custodire negli anni.

photo credit: redjar via photopin cc


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Scarica e prova subito gratis Danea Easyfatt
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *