SCOPRI I NOSTRI GESTIONALI

Come fare una ricerca di mercato: un’indagine a misura di piccola impresa

Come fare una ricerca di mercato: indagine a misura di piccola impresa

Qualsiasi sia il core business di un’azienda, la ricerca di mercato è un utilissimo strumento per conoscere il mercato di riferimento: gli strumenti a disposizione delle piccole aziende per condurre ricerche di mercato efficaci e significative

 

La conoscenza è potere.

Sia che tu venda caffè o computers, conoscere e capire il proprio mercato di riferimento è fondamentale per il successo del tuo progetto imprenditoriale.

Le grandi aziende si affidano per questo a massicce e costose ricerche e analisi di mercato. Utilizzano professionisti o specifici reparti interni per raccogliere le opinioni dei clienti, effettuare sondaggi, creare gruppi di discussione e analizzare le abitudini di acquisto.

Tutto ciò può comportare un notevole impiego di risorse, motivo per cui molte piccole imprese non investono in ricerche di mercato. In realtà, potrebbero affidarsi a questi strumenti anche con budget estremamente ridotti ma comunque molto efficaci!

Quando fare una ricerca di mercato?

I gusti e le abitudini dei clienti cambiano, le tecnologie si aggiornano, gli scenari di mercato sono in continua evoluzione. Ma ci sono determinati momenti nel ciclo vitale di una impresa, in cui effettuare una ricerca di mercato è davvero indispensabile.

Ad esempio:

  • Per capire se e quanto una nuova idea imprenditoriale sia valida
    Hai avuto un’idea per lanciare un nuovo business. C’è un mercato in cui collocarla? Svolgi un’indagine di mercato per scoprirlo.
  • Per espandere un business in altri mercati
    Intendi vendere i tuoi prodotti/servizi al di fuori dei tuoi confini nazionali? Non dimenticare che diversi Paesi e diverse culture comportano anche diversi mercati e non è detto che ciò che funziona in in un mercato locale possa funzionare altrettanto bene in un altro. Una ricerca di mercato ti consentirà di individuare le differenze e di adattare di conseguenza le tue strategie di marketing e di vendita.
  • Prima di lanciare un nuovo prodotto/servizio
    Sei convinto di avere in mano il prodotto perfetto? Non è detto che i clienti la pensino allo stesso modo. Prima di esporti, meglio condurre un’indagine e valutare il loro feedback. Se c’è qualcosa che non va potrai apportare eventuali modifiche e aggiustamenti e non rischiare di bruciare la tua idea per qualche dettaglio che non avevi considerato.
  • Quando sei alla ricerca di finanziamenti
    Se devi convincere qualcuno a credere e ad investire nel tuo progetto imprenditoriale, la prima cosa da fare sarà dimostrargli che esiste un mercato e che la tua idea è la risposta ideale alle sue esigenze.

Svolgere una ricerca di mercato, quindi, è quantomeno doveroso, ma devi anche ottimizzare le tue risorse.

La prima regola, quindi, è: non essere dispersivo

Come fare una ricerca di mercato senza perdere tempo: le 5 regole

Se ha intenzione di svolgere da solo una ricerca di mercato, cerca di focalizzarti solo sulle cose davvero importanti. Non stai svolgendo una ricerca di mercato “in generale”, ma una indagine riferita strettamente al tuo business.

Per prima cosa, quindi, individua le domande chiave a cui devi dare una risposta, e ottieni le informazioni necessarie per rispondere a quelle specifiche domande scegliendo di volta in volta il modo più adatto per ottenerle. Attraverso un sondaggio? Con interviste sul campo? Istituendo un focus group? Con una ricerca online?

Resta concentrato sulle questioni chiave, quelle che davvero possono aiutarti a definire la tua strategia di business.

Ecco cinque semplici regole per aiutarti a ottenere il meglio dalla tua ricerca:

Svolgi la tua ricerca di mercato prima possibile

Non importa se il tuo mercato di riferimento è locale, nazionale o globale. Qualunque sia la sua dimensione, devi avere ben chiara quale fetta della torta potenzialmente ti spetta. Prima di affacciarti su di un nuovo mercato, fai la tua ricerca.

Non sprecare risorse

Una piccola impresa non può permettersi di investire grandi capitali in una costosa ricerca di mercato affidata a professionisti del settore. In realtà non ne ha proprio bisogno. Soluzioni come sondaggi e focus group possono essere facilmente attuate, con una spesa modesta e ottimi risultati, soprattutto se possiedi già una base di clienti fidelizzati.

Utilizza le indagini già a disposizione

È molto probabile che altri abbiano già svolto ricerche di mercato che possano rispondere alle tue esigenze. Prova a cercare in rete, utilizzando siti e portali di camere di commercio, associazioni di categoria o di tematiche inerenti alla tua idea di business.

Scopri cosa dicono i tuoi clienti

I social media, i blog personali, i video caricati su YouTube, le recensioni di prodotti o servizi simili a quelli che intendi proporre, sono tutti ottimi luoghi in cui ascoltare la voce dei tuoi clienti. I forum sono ancora uno strumento prezioso in questo senso, così come i gruppi su Facebook. Altrettanto importante è individuare chi sono gli influencer più seguiti dai tuoi clienti.

Sfrutta il cloud e i big data

Aziende come Google spendono enormi quantità di denaro per raccogliere dati e informazioni. Consulta Google Trends o lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Adwords  e utilizza i moduli per creare sondaggi di Google Suite. Potrai ottenere utili informazioni, ad esempio vedendo quali sono i trend di ricerca più utilizzati. Se, per ipotesi, vedi che c’è tanta ricerca su collari fluorescenti per gatti probabilmente vuol dire che l’offerta non soddisfa adeguatamente la domanda e che quindi potrebbe trattarsi di una nicchia di mercato da coprire.

I limiti di una ricerca di mercato

Una ricerca di mercato ti può fornire interessanti informazioni sul tuo mercato di riferimento, ma non può offrirti una previsione certa riguardo al futuro del tuo business.

Devi considerare che:

  • Un campione dei tuoi potenziali clienti può non essere rappresentativo dell’intero mercato;
  • La gente può non essere sempre sincera quando risponde ad un sondaggio;
  • L’indagine potrebbe non aver tenuto conto di nuovi mutamenti di mercato in arrivo;
  • L’ingresso del tuo business in un dato mercato potrebbe determinare cambiamenti radicali e risultati inaspettati.

Questo ovviamente non significa che la ricerca di mercato sia inutile, ma che tu debba valutare i risultati cum grano salis e tenere in considerazione diverse possibili variabili.

E soprattutto, ascolta il tuo istinto, perché sarà comunque condizionato dalle precedenti esperienze che hai maturato nella tua vita.

In conclusione

Una ricerca di mercato è uno strumento molto utile, anche per una piccola impresa. Svolgere un’indagine low cost ti aiuterà a comprendere meglio le dinamiche del mercato che hai individuato come target e della domanda del tuo prodotto/servizio. Non sarà come leggere il futuro nella sfera di cristallo, ma ti permetterà di ottenere una utile panoramica e di cogliere nuovi spunti e opportunità.

Riuscendo a combinare il tuo intuito e il feedback ottenuto dai clienti, potrai ottimizzare il tuo business rendendolo più performante, e fare il tuo ingresso in nuovi mercati incrementando le possibilità di successo.

Leggi anche: Come fare un’analisi di mercato: la guida per la tua impresa e il tuo business plan

Alvise

Classe 83. Trevigiano di nascita ma Internettiano d’adozione. Non ho ricordi di casa mia senza un computer. La prima volta che ho messo piede sul web avevo 12 anni, Google ancora non esisteva e ci volevano ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress