Email marketing: come scrivere la prima email a freddo!

Email marketing: come scrivere la prima email di contatto ad un potenziale cliente

Come scrivere email che creino il primo contatto col potenziale cliente? I consigli di email marketing da Danea per la redazione della perfetta email “gancio”!

Tutti oggigiorno parlano dell’importanza dell’email marketing, ma la cosa più difficile spesso non è scrivere delle mail efficaci ai nostri clienti acquisiti, ma scrivere la prima email ad un potenziale cliente che non ci conosce ancora o ci conosce poco. Quindi, come scrivere email a freddo che sappiano rivelarsi interessanti, persuasive e convincenti: messaggi di posta elettronica il cui scopo primario sia quello di stimolare il destinatario a leggere quanto scritto e magari a risponderci. Pronto? Cominciamo!

break-voice

Dedica massima attenzione all’oggetto

Considerato il fatto che perdere qualche ora a scrivere una mail impeccabile nella forma e nei contenuti risulta inutile se l’oggetto della stessa non cattura l’attenzione di chi la riceve, diventa fondamentale scegliere un titolo capace di rendere l’intero messaggio assolutamente irresistibile. Per ottenere dei buoni riscontri, è preferibile optare in favore di oggetti in cui siano presenti 5-10 parole (le battute dell’oggetto visibili nell’elenco delle email in arrivo è molto ristretto) ideate in modo tale da stimolare la curiosità dell’utente: se con una sola frase riuscirai a convincerli di poter risolvere un loro problema, la percentuale di lettura dell’intero testo crescerà in maniera esponenziale.

Alcuni esempi di leve e approcci che puoi sfruttare per gli oggetti della tua mail:

  • Incalzare (es. sconto del 20% per le prossime 24 ore)
  • Promettere (es. diventa uno jedi dell’email-marketing in 5 giorni)
  • How-to (es. scopri come aumentare il tuo margine sui prodotti del 5%)
  • Elencare (es. 6 modi per perdere tutto il traffico del tuo sito)
  • Affascinare (es. Impara i segreti dell’email-marketing dai migliori)
  • Intrigare (es. i 5 top marketer del momento svelano i suoi segreti)
  • Narrare (es. per poco non abbiamo chiuso l’azienda l’anno scorso ma poi…)
  • Domandare (es. ti piacerebbe avere un finanziamento a tasso zero?)
  • La novità (es. nuovo strumento per il tuo email-marketing)
  • Sfruttare un “testimonial” (es. scopri perché Marco usa il nostro prodotto)
  • Sfruttare il senso di appartenenza (es. check up meccanico gratis per tutti gli Alfisti)
  • Stagionalizzare (es. hai già preso un regalo per la festa del papà)
  • Comandare (es. smetti di perdere clienti inutilmente!)

break-voice

Personalizza il messaggio a seconda dell’utente

Nell’ampia sfera dell’email marketing la personalizzazione dei messaggi di posta elettronica gioca un ruolo decisamente fondamentale perché, oltre a sollecitare l’attenzione del destinatario, gli fa anche comprendere quanto tempo il mittente debba aver dedicato a trovare informazioni sul suo conto. Per procedere in tal direzione è possibile inserire nell’oggetto il nome della persona o nel corpo del testo qualche particolare che la riguarda (il lavoro svolto, la fascia d’età, le sue abitudini da consumatrice online, ecc.): facendo sentire gli utenti presi in causa direttamente, li renderai più propensi ad ascoltarti.

break-voice

Scrivi email brevi, semplici, chiare e spontanee

Affinché una mail possa risultare davvero efficace, bisogna fare tutto il possibile per scriverla con quanta più chiarezza, semplicità e spontaneità possibile, evitando a priori l’eccessiva lunghezza del contenuto. Questo perché, com’è risaputo, gli utenti non hanno né tempo né, tantomeno, voglia di dedicarsi alla lettura di messaggi troppo impegnativi, complessi e/o corposi. L’ideale è scegliere stili formali come quelli che si utilizzerebbero durante una conversazione verbale: se metti l’interlocutore a suo agio e gli fai capire senza troppi giri di parole cosa vuoi dirgli, lo ben disponi automaticamente nei tuoi confronti.

A questo proposito, ecco un’ottima prima email inviata a Danea da parte di un responsabile prodotto di un’azienda straniera. Un format molto semplice ma efficace. Il testo è volutamente censurato per poter comprendere il metodo e non legarlo eccessivamente al contenuto che in questo caso era estremamente specifico e tecnico:

Oggetto: Un domanda veloce a proposito del (dettaglio tecnico interessante)

L’oggetto è posto come se ci conoscessimo già e ci fossimo già parlati altre volte, in più pone una domanda estremamente specifica e di forte interesse.

Testo:

Ciao (nome del destinatario),

La maggior parte delle aziende spendono molte risorse per migliorare  (dettaglio tecnico interessante). Ho notato che in (nome azienda) state utilizzando (prodotto tecnico effettivamente in uso da parte dell’azienda) e mi chiedo: l’aggiunta di uno strumento utile a migliorare (dettaglio tecnico interessante) sarebbe utile nella vostra attuale strategia?

Ho contattato la persona appropriata del vostro team? In caso contrario, puoi indicarmi la persona adatta con cui parlare?

Grazie e ciao
Nome del mittente

Dati aziendali

Un testo brevissimo e molto diretto, che non gira attorno all’argomento, non perde tempo e spiega esattamente il motivo dell’email. In poche righe il mittente riesce a dimostrare di aver perso del tempo a capire cosa l’azienda fa e come lo fa (non è una email che spara a caso nella massa). Da notare il fatto che non c’è alcun tentativo di vendere immediatamente qualcosa, chiede meramente informazioni. Infine, per sicurezza il mittente cerca di assicurarsi di aver contattato la persona giusta.

Cosa ne pensi? Fammelo sapere in un commento!

photo credit: gajman cc


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alvise

Classe 83. Trevigiano di nascita ma Internettiano d’adozione. Non ho ricordi di casa mia senza un computer. La prima volta che ho messo piede sul web avevo 12 anni, Google ancora non esisteva e ci volevano ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *