SCOPRI I NOSTRI GESTIONALI

Gestione acconti: incassi anticipati e incassi parziali

Gestione acconti: incassi anticipati e incassi parziali

Come gestire un acconto quando il cliente ci anticipa una parte dell’importo della vendita, oppure quando il cliente paga solo una parte dell’importo totale della fattura emessa

 

Prima della cessione di un bene o prestazione di un servizio può capitare che il cliente ci paghi una parte dell’importo in anticipo, come acconto.

Oppure, effettuata la vendita del bene o servizio, a seguito dell’emissione della fattura il cliente ci paga come prima ‘rata’ un importo parziale, ed in un secondo momento l’importo mancante a saldo.

Vediamo nel dettaglio come procedere in Easyfatt.

Incassi Anticipati: l’acconto sulla vendita

Gli anticipi ricevuti prima dell’emissione finale di una fattura per prestazioni o forniture vengono generalmente regolati con l’emissione di una fattura d’acconto.

La fattura di saldo dovrà, quindi, riportare:

  • l’elenco di tutti i prodotti venduti o dei servizi effettuati con le relative quantità e importi;
  • gli acconti fatturati in precedenza che verranno quindi detratti dal totale dovuto;

il netto risultante corrisponderà con il saldo dovuto dal cliente.

Le fatture d’acconto possono essere create:

  1. autonomamente;
  2. oppure generate a seguito di un precedente documento: preventivo, ordine cliente, rapporto di intervento o ddt.

Fatture d’acconto autonome

Per creare la fattura d’acconto, dalla sezione Documenti’ > Fatture’ > cliccare sul pulsante Nuovo’ (in basso a sinistra) > Fattura d’acconto’. Normalmente è sufficiente indicare una sola riga all’interno del documento, con l’importo incassato. Alla linguetta Pagamento’ > nel campo Tipo pagamento’ specificare la tipologia di pagamento eseguito dal cliente.

NB: La fattura d’acconto elettronica verrà inviata come tipo di documento elettronico ‘TD02’, come previsto dal tracciato di fatturazione elettronica.

Se necessario, è possibile ripetere la procedura per ogni altro acconto ricevuto.

Al momento dell’emissione della fattura di saldo, creare una nuova fattura (sezione Documenti > Fatture > Nuovo > Fattura) intestata allo stesso cliente degli acconti, specificare nelle righe del documento le descrizioni con l’intero ammontare della prestazione/fornitura, quindi utilizzare il pulsante ‘Includi doc.’ per includere le fatture d’acconto create in precedenza.

NB: La fattura ‘di saldo’ elettronica potrà assumere diversi codici come tipo di documento elettronico

  • TD01 – Fattura immediata, oppure
  • TD24 – Fattura differita
  • etc.

Per  approfondimenti ti consigliamo di consultare questo link.

Fatture d’acconto generate da altri documenti (preventivi, ordini cliente, rapporti di intervento o ddt)

Dal documento d’origine, es. Ordine cliente, fare clic sulla linguetta ‘Pagamento’ e quindi sul pulsante ‘Fattura acconto’: specificare l’importo (ivato) o la percentuale dell’importo ricevuto come acconto e confermare per creare la fattura d’acconto.

Anche in questo caso la fattura d’acconto elettronica verrà inviata come tipo di documento elettronico ‘TD02’.

Dallo stesso documento d’origine è possibile generare più fatture d’acconto, utilizzando il medesimo pulsante.

Al momento dell’emissione della fattura di saldo, accedere al documento d’origine Ordine cliente’ > cliccare su Concludi ordine’ > Fattura’: nella fattura di saldo verrà riportato il contenuto del documento d’origine e, a seguire, lo storno di tutti gli acconti ricevuti. Il tipo documento elettronico riportato nella fattura di saldo segue anche in questo caso le impostazioni sopra indicate.

Incassi parziali di fatture: la gestione pagamenti

Per gestire un incasso parziale su una fattura di vendita già emessa, è necessario utilizzare la funzione ‘Acconto’ disponibile all’interno della fattura compilata.

Dall’interno della fattura agire alla linguetta ‘Pagamento’ > cliccare sul pulsante ‘Acconto’ e inserire i dati del pagamento ricevuto (Data di saldo, Risorsa, Modalità, etc.); nel campo ‘Entrata’ riportare l’importo ricevuto come acconto, e assicurarsi che sia attiva la spunta alla voce ‘Saldato’.

Al salvataggio dell’acconto, Easyfatt calcolerà automaticamente l’importo delle scadenze residue (una o più) ancora da incassare.

Corso di Contabilità in Video Lezioni

Danea

Sono nata nel 1995 da un'idea a due passi da Padova. Sono dinamica, entusiasta e adoro creare soluzioni semplici per problemi complessi. Sono sempre sul pezzo e sono molto pignola, tanto che mi dicono ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress