Gestione campagne Adwords ed e-commerce: 4 dritte sul CR%

Gestione campagne AdWords ed E-commerce: 4 consigli per migliorare il tasso di conversione

Aumentare il tasso di conversione di un ecommerce può non essere semplice. Vediamo i consigli pratici di MYTHO in merito per iniziare ad utilizzare AdWords ottenendo maggior visibilità e traffico utile

Il 53% degli internauti utilizza i link sponsorizzati per cercare un prodotto (IFOP). Approfitta del potenziale delle campagne AdWords utilizzando le buone pratiche degli esperti SEM (Search Engine Marketing) e SEA (Search Engine Advertising) MYTHO. Trai vantaggio da questo strumento, indispensabile per acquisire traffico e ottieni visibilità nei risultati a pagamento per beneficare di prestazioni immediate.

Preparati all’estate con i 4 consigli pratici degli esperti in gestione delle campagne AdWords e raddoppia il tasso di conversione delle tue campagne ottimizzandole!

RICORDA DI:

  1. Ampliare il tuo bacino di utenza ottimizzando in maniera simultanea il SEO e il SEM del tuo sito;
  2. Aumentare il tasso di conversione delle tue campagne limitando il numero dei clic a 3 e ottimizzando le landing page;
  3. Misurare il tuo ritorno sull’investimento grazie al monitoraggio delle tue campagne;
  4. Incrementare le tue entrate grazie a 4 supporti di diffusione monitorati mediante AdWords: Gmail Ads, Youtube, Shopping e Display.

4 consigli pratici per la gestione delle campagne AdWords per raddoppiare le tue conversioni prima dell’estate!

break-voice

#1. Raddoppia la produttività del tuo sito ottimizzando SEO e campagne SEM

Ogni giorno vengono effettuate 3,3 miliardi ricerche su Google. Non perdere l’opportunità di apparire in cima alla lista dei risultati! Punta sulla complementarietà SEO / SEM e scegli una visibilità a breve e lungo termine. Raddoppia la tua produttività webmarketing lavorando su una strategia di parole chiave SEO e SEM contemporaneamente. Attira gli internauti pronti a convertire su Google assicurando la tua presenza su un elenco predefinito di parole chiave.

Parla la lingua di Google e rispetta i suoi codici

  • Crea un elenco di parole chiave pertinenti: fai un brainstorming su tutte le parole chiave relative alla tua attività. Mettiti al posto dell’internauta. Quali termini userebbe per realizzare le sue ricerche?;
  • Utilizza le analisi comparative: serviti del generatore delle parole chiave di Google o di Ubersuggest per identificare le richieste effettuate dai tuoi concorrenti;
  • Aggiungi sinonimi e errori ortografici: amplia il tuo elenco integrando errori di ortografia e varianti (spesso si preferisce il singolare al plurale). Se vendi dei stivali rossi, aggiungi «stivali rossi» o «stivaletti rossi». Anche gli errori di battitura possono aumentare le conversioni!;
  • Arricchisci le tue parole chiave per trasformale in ricerche chiave: utilizza la «coda lunga», investendo su richieste meno ricercate e più mirate. Acquista “offrire mazzo di fiori rossi” invece di “fiori rossi”. Moltiplica le tue conversioni aggiungendo espressioni contenenti 6 o 7 parole chiave!

Rivolgiti direttamente agli internauti e soddisfa le loro esigenze

  • Utilizza gli strumenti di ricerca di parole chiave e comunica direttamente con gli internauti interessati ai tuoi prodotti. Grazie a questi strumenti, potrai creare un elenco di parole chiave e puoi scegliere di apparire per dei termini a cui non avresti pensato prima. Tra quelli più efficaci, lo strumento di pianificazione di parole chiave di AdWords, Google Trends ma anche Ubersuggest;
  • Aggiungi parole chiave “negative” per ottimizzare i costi: se vendi un software di emailing a pagamento, escludi dal tuo elenco di parole chiave “software emailing gratis”. Pagherai solo i clic che saranno convertiti;
  • Soddisfa Google accontentando gli internauti: Google predilige i siti che sanno rispondere alle esigenze degli internauti. La tua risposta a una richiesta deve sempre corrispondere alla domanda posta, per questo motivo è importante posizionarsi su parole chiave efficaci. Usa Google Search Console per capire quali sono le ricerche effettuate dai tuoi visitatori. Da utilizzare subito per ottimizzare il tuo posizionamento SEO e SEM!

break-voice

#2. Assicura il tuo ROI con un percorso di acquisto soddisfacente

L’81% degli internauti ritiene che gli annunci di Google AdWords rispondono ai loro bisogni. Ascolta i tuoi visitatori! Una volta diffuso il tuo annuncio a pagamento, gli internauti sono reindirizzati verso il sito web e la maggior parte del tempo, verso la page dell’articolo ricercato. Facilita la conversione in pochi clic lavorando sulle landing page!

C-O-E-R-E-N-Z-A

Punta sulla completa corrispondenza tra parola chiave, annuncio e landing page. Acquista la parola chiave «promozione stivali rossi», valorizza la promozione nel tuo annuncio e indica in maniera chiave sulla landing page la promozione di questi stivali. Riproponi le parole chiave e le offerte dei tuoi annunci sulla landing page.

Usa il «minimal» nel processo di acquisto

Facilita il processo di acquisto per aumentare le occasioni di conversioni. In massimo 3 clic, l’internauta deve trovare l’oggetto della sua ricerca. Riduci il numero di clic per minimizzare la navigazione e quindi ottimizzare l’esperienza di ricerca delle informazioni.

Ottimizza la struttura delle landing page

Il 73% degli internauti abbandona un sito e-commerce dopo 2 minuti se non trova quello che cerca (Marketing Sherpa). Accompagna il visitatore ad acquistare in pochi secondi, incoraggialo a restare e a visitare altre pagine. Proponi prodotti complementari per aumentare l’importo del tuo carrello medio e incrementa le vendite!

break-voice

#3. Supera i tuoi obiettivi analizzando le campagne e regolandone la strategia AdWords

Tappa 1: fissa i tuoi obiettivi di conversione

Su AdWords, gli obiettivi devono essere definiti: acquisto, abbonamento, chiamata…. Scegli quello che fa per te e analizza l’evoluzione del tuo business ogni settimana, regolando la tua strategia di acquisto di parole chiave.

Tappa 2: collega i tuoi account AdWords e Analytics

Collega i due strumenti di Google per ottenere un’analisi completa a partire dal clic effettuato sul tuo annuncio fino all’acquisto. I dati Analytics sono importati in AdWords (frequenza di rimbalzo, tempo trascorso sul sito, pagine viste…) e tu visualizzi l’impatto delle campagne AdWords sulla tua attività. Paragona le diverse fonti di traffico, approfitta del potenziale dei prodotti posizionati meglio e capitalizza, aumentando il costo per clic massimo di queste ricerca.

Tappa 3: calcola il tuo ritorno sull’investimento

Paragona i costi della tua campagna AdWords e il fatturato generato. Se le tue entrate superano l’investimento nella pubblicità sponsorizzata su Google, questa campagna è efficace, investi ancora di più! In caso contrario, analizza la coerenza del tuo annuncio e della tua landing page.

break-voice

#4. Aumenta il tuo fatturato moltiplicando i supporti di diffusione

Incrementa il numero degli ordini monitorando le tue campagne su altri supporti mediante Google AdWords!

Gmail Ads

Un miliardo di visitatori usa la posta elettronica di Gmail (risultati finanziari Google 2015). Attira i potenziali clienti puntando sugli annunci pubblicitari Gmail. Il tuo annuncio sponsorizzato ridotto appare nella posta in arrivo degli internauti sia sul computer che sui dispositivi mobili. Aumenta le conversioni delle versioni mobili mediante Gmail Ads: oggi il 45% degli utenti apre le email da mobile (Econsultancy 2016). Punta «alle tasche» degli internauti via smartphone: consulteranno le tue email!

YouTube

YouTube vanta tra il 3% e il 4% delle pagine viste a livello mondiale ed è il terzo sito più visitato. Utilizza «TrueView for Shopping» per diffondere i tuoi annunci commerciali a partire dal tuo catalogo. I tuoi prodotti appariranno all’interno dei video YouTube mediante una notifica. Dopo aver cliccato, l’utente visualizza una serie di prodotti che lo guidano fino alla conversione.

Google Shopping

Con il 95% di quote di mercato delle ricerche Internet in Italia, Google rappresenta un importante elemento di conversione e Google Shopping è un mezzo ormai indispensabile per vendere i propri articoli online. SEO, SEM e risultati Google Shopping: triplica la tua visibilità sul motore di ricerca! Diffondi il tuo catalogo di prodotti sul comparatore di prezzi Google! I tuoi prodotti appaiono in cima ai risultati per una visibilità ottimale!

«Generiamo più del 10% delle nostre vendite su Google Shopping ogni giorno» Philippe David – Presidente di Rasoir Online – cliente MYTHO

Rete Display di Google

La Rete Display (diffusione di annunci sui siti web) rappresenta il 33% del mercato pubblicitario digitale. Mostra i prodotti e le offerte esclusive per immagini! Banner, testi pubblicitari o banner animati: attira l’attenzione dei tuoi clienti! Gli annunci saranno diffusi su siti terzi in linea con la tua attività per ottenere clic qualificati.

Diventa essenziale lungo tutto il percorso dell’internauta: 3 nuovi strumenti integrano la “cassetta degli attrezzi” di AdWords per aumentare le conversioni del tuo sito!

  1. In primo luogo, ottimizza i costi con le campagne personalizzate in base all’identità del visitatore grazie a Customer Match (punta al pubblico di utenti con un elenco di indirizzo email);
  2. Successivamente, utilizza “similar audiences” per puntare ai potenziali clienti che hanno caratteristiche corrispondenti al tuo elenco iniziale di email;
  3. E infine, testa l’estensione Universal Apps Campaign che ti permette di promuovere la tua applicazione mediante Google Search, Google Play, Youtube e Google Display da AdWords.

Buona conversione!


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



MYTHO E-Commerce

TeamSystem MYTHO è tutto ciò che ti serve per creare il tuo e-commerce. Una piattaforma con oltre 300 funzionalità per creare il tuo negozio online e farlo rendere al meglio da subito.

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *