L’Iva nel registro dei corrispettivi

Sicuramente molti di voi gestiscono un negozio e devono fare i conti con l’utilizzo di un registratore di cassa ed è per questo che siamo qui, questa volta, per cercare di darvi qualche suggerimento utile per velocizzare il lavoro.

Scontrini, scontrini e ancora scontrini … ed ecco la parola che chiude una lunga giornata di lavoro: registro dei corrispettivi!

Per chi vende tutti prodotti assoggettati alla stessa aliquota Iva è molto facile trovare l’importo da riportare nel registro, visto che è già visibile nell’elenco delle vendite al banco emesse nella giornata; purtroppo non è così per tutti … e sono molte le attività commerciali dove si vendono prodotti con più aliquote Iva.

Lasciamo da parte calcolatrici e programmi di calcolo e sfruttiamo a dovere le funzioni di Easyfatt: utilizzando le analisi (Analisi > Vendite) in pochi clic potete ottenere il totale delle vendite giornaliere suddivise per aliquota Iva.

Basta selezionare sulla destra il periodo (Altro > Oggi), scegliere poi Analisi per > Altro > Codice Iva, fare clic su Filtri avanzati per analizzare solo i documenti di vendita al banco e…. voilà, les jeux sont faits! Il risultato sarà pronto per essere riportato nella registrazione dei corrispettivi di vendita.


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Paolo

Responsabile sviluppo di Easyfatt. Patavino, classe ‘76. Il mio primo programma l’ho scritto sul Commodore 128 a 10 anni: [10 PRINT "MI CHIAMO PAOLO"] [20 GOTO 10]. L'anno dopo, domando alla maestra: ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress
2 commenti su “L’Iva nel registro dei corrispettivi
  1. Gianluigi scrive:

    Per quanto riguarda gli scontrini ci siamo ma, come nel nostro caso, abbiamo anche più aliquote iva per la fatturazione e non riusciamo a individuare il percorso da fare per inserire nei totali giornalieri di danea le colonne con più aliquote. Dobbiamo infatti ogni volta calcolare noi le diverse aliquote usando la calcolatrice. Potete aiutarci?

  2. Nadia scrive:

    In realtà anche con gli scontrini ho problemi. Io vendo online e le spese postali (raccomandata, ecc.) le inserisco come “spese di spedizione” in basso e non come un prodotto.
    Nell’analisi delle vendite mi sembra mostri solo i dati sui prodotti venduti, non considerando il riepilogo delle spese.
    Idee?
    Grazie, Nadia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *