Passaggio generazionale azienda

Passaggio generazionale in azienda: le principali difficoltà della generazione entrante

Il passaggio generazionale in azienda è un momento delicato e molte sono le difficoltà che la nuova generazione potrebbe affrontare

Nel passaggio generazionale dell’azienda, quali sono le principali difficoltà incontrate da chi subentra?

Domanda di interesse comune soprattutto per l’ampio numero di realtà a conduzione familiare, nelle quali, il fondatore (generalmente interpretato da padre, nonno o zio), dopo lunghi anni trascorsi dedicando al pieno sviluppo della propria attività, ad un certo punto, si trova costretto a cedere il controllo delle redini ad uno o più successori (generalmente interpretati da figli o nipoti): un processo inevitabile da affrontare con cautela per ridurre al minimo le possibilità di alterare quegli equilibri talvolta sottovalutati ma essenziali che, nel corso del tempo, hanno consentito all’impresa di crescere, svilupparsi e prosperare.

Vista da questa prospettiva, la situazione dei successori si dimostra tutt’altro che semplice perché, gli stessi, oltre a doversi scontrare con le varie problematiche di routine generalmente presenti all’interno di una struttura commerciale, sono anche obbligati ad affrontare un passaggio del testimone (per l’appunto da padre-nonno-zio a figlio-nipote) che impone loro l’immediata capacità di sostituirsi ad una leadership probabilmente vincente, garantendo risultati altrettanto positivi nonostante la minore esperienza maturata (a causa della giovane età) e l’apprendimento di competenze differenti (a causa della evoluzione sociale).

Oltre al fatto che le nuove tecnologie hanno profondamente modificato l’approccio ai mercati e le regole della concorrenza impedendo ai discendenti di potersi basare sui principi gestionali adottati dalla precedente generazione, contro chi subentra nell’amministrazione di un’azienda si scagliano una serie di ulteriori difficoltà, che andremo subito ad analizzare nei punti riportati di seguito per aiutare i successori ad affrontare le difficoltà con il maggior livello di consapevolezza e sicurezza possibile. Di quali problematiche stiamo parlando? Scopriamolo subito insieme!

break-voice

#1- La nuova generazione diventa il clone della precedente

Nella ferma intenzione di seguire fedelmente le orme di chi, negli anni, ha saputo creare da zero un’impresa guadagnandosi la fiducia di clienti e dipendenti, spesso il successore fa tutto quanto in suo potere per adottare lo stesso stile di chi l’ha preceduto replicandone al contempo il medesimo modello imprenditoriale. In questo modo, però, oltre al rischio di portare avanti il business basandosi su principi ormai superati, per il giovane subentra anche il rischio di non riuscire a farsi apprezzare dai collaboratori legati ed affezionati alla precedente gestione: pedine probabilmente storiche che conoscono le corrette dinamiche aziendali, il cui favore può risultare talvolta davvero difficile da ottenere.

break-voice

#2- La nuova generazione “vuole”, ma la precedente non cede

Nonostante, durante un passaggio generazionale azienda, le nuove leve spesso siano artefici di quei cambiamenti organizzativi necessari per mantenere l’attività al passo coi tempi, capita di sovente che il fondatore osteggi a spada tratta questo genere di visione ritenendola troppo moderna, diversa e controproducente. In una parola: sbagliata! Volenti o nolenti, già nel breve periodo, atteggiamenti del genere vanno a creare situazioni tali per cui i dipendenti, disorientati dalla contrapposizione in essere, nella migliore delle ipotesi non sanno come comportarsi, mentre nella peggiore approfittano delle tensioni per trarne quanti più vantaggi personali possibile.

break-voice

#3- La nuova generazione esautora la precedente

Anche se il rinnovamento e l’innovazione risultano spesso essenziali per garantire floridezza all’impresa, succede con una certa frequenza che il successore al comando rivoluzioni completamente l’intero sistema organizzativo aziendale, trascurando quei presupposti su cui si costituiva e grazie a cui proliferava il precedente modello gestionale: ignorare determinate peculiarità tecniche può causare una serie di danni collaterali, atti a sfociare nella perdita di quel vantaggio competitivo che, negli anni, ha consentito all’attività di crescere, svilupparsi ed imporsi nel mercato.

Queste le principali difficoltà scatenate dal passaggio generazionale azienda: problematiche più o meno diffuse con cui la maggior parte dei successori, prima o poi, deve inesorabilmente scontrarsi.

Leggi anche: Passaggio generazionale azienda, come affrontarlo?

photo credit: Richard Masoner / Cyclelicious via photopin cc


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress
0 commenti su “Passaggio generazionale in azienda: le principali difficoltà della generazione entrante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *