Project management: 6 dritte per produttività e profitti maggiori

Project management: 6 dritte per produttività e profitti maggiori

Project management e produttività: vediamo 6 consigli utili alla gestione dei progetti per migliorare la resa professionale e aumentare i profitti

In tema di project management, come migliorare la gestione di progetto aumentando la produttività e massimizzando la resa professionale? Per rispondere a questa domanda analizziamo i vari punti riportati di seguito, facendo tesoro dei pratici consigli in essi contenuti: 6 preziosi suggerimenti pensati apposta per incrementare i profitti in modo semplice ed immediato.

break-voice

#1- Sviluppare le proprie capacità di leadership

Quando si parla di project management, bisogna fare tutto il possibile per dimostrare alla propria squadra di possedere delle grandi e indiscutibili capacità di leadership perché, nel preciso momento in cui lo staff capisce di essere gestito da un professionista serio, competente e sicuro di sé, viene maggiormente stimolato a lavorare meglio per raggiungere risultati e traguardi giorno dopo giorno più soddisfacenti.

Leggi anche: Leadership e team building: come avere un team da sogno

break-voice

#2- Definire i dettagli del progetto il prima possibile

Affinché sia possibile svolgere una buona attività di project management, è importante definire fin dall’inizio tutti i dettagli del lavoro stabilendo con precisione elementi quali, ad esempio, gli obiettivi finali, le tempistiche esecutive, il calendario degli incontri, i componenti del team, le risorse disponibili ed il budget.

Oltre a questo è poi consigliabile identificare ciò che con il progetto non c’entra nulla, così da evitare di includere al suo interno componenti superflui o addirittura inutili.

break-voice

#3- Dividere il progetto in tappe

Nella stragrande maggior parte dei casi, una buona gestione di progetto è ottenibile soltanto tramite la definizione di tappe specifiche ed obiettivi intermedi che, oltre a consentire ai professionisti di procedere nello svolgimento dell’incarico seguendo un ordine preciso ed evitando situazioni problematiche, permette anche di dimostrare ai clienti i singoli progressi compiti in corso d’opera: adottando questo semplice metodo si ottiene dunque il duplice vantaggio di procedere con logica e consequenzialità, dando prova costante di quanto effettivamente si è fatto ogni giorno-settimana-mese.

Leggi anche: Project management software, i migliori 7 programmi per la gestione dei progetti

break-voice

#4- Mantenere sempre viva la comunicazione

Nell’attività di project management è necessario mantenere sempre fluente la comunicazione soprattutto con clienti e collaboratori, così da fargli davvero comprendere quanto effettivamente conti la collaborazione in atto: che si tratti di fare delle brevi ma frequenti riunioni con i vari interessati, di stilare qualche mail riassuntiva per descrivere l’andamento del progetto o di fare una telefonata ogni tot giorni anche solo per dimostrarsi presenti, l’impegno a mantenere vivi i rapporti viene di solito molto apprezzato da chiunque.

break-voice

#5- Ricordare di farsi retribuire per il lavoro svolto

Visto che molto spesso capita (soprattutto ai liberi professionisti con poca esperienza) di non sapere come gestire le richieste extra contratto fatte dal pubblico, se un cliente cerca di farsi includere qualche servizio nuovo in un budget stabilito in precedenza, è opportuno fargli presente la cosa, suggerendogli con la massima gentilezza di rivedere gli accordi già firmati per includere anche le ultime novità.

Per fare questo bisogna esaltare l’idea dell’interlocutore, spiegandogli con calma che per svolgere un buon lavoro si deve aggiungere una certa somma di denaro.

break-voice

#6- Chiedere feedback

In fase di project management diventa estremamente utile domandare feedback e opinioni scritte ai clienti più soddisfatti, così da poterle presentare in futuro a persone potenzialmente interessate ai prodotti-servizi offerti: visto che questi commenti (da richiedere subito dopo la consegna dei progetti) rappresentano una sorta di vera e propria garanzia del lavoro svolto, vanno raccolti tutti con ordine e pubblicati in modo tale da risultare quanto più visibili possibile.

Queste le nostre 6 dritte per migliorare la gestione di progetto: soluzioni efficaci il cui obiettivo primario è certamente quello di incrementare i profitti.

Leggi anche: Gestione del tempo e dei progetti: 5 dritte per essere più produttivi e lavorare meglio

 


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *