Start UP innovative iscrizione registro imprese

Start Up innovative: la guida all’iscrizione al registro delle imprese

La guida passo passo di Danea per l’iscrizione della tua Start Up innovativa nella sezione speciale del Registro Imprese

Se anche tu gestisci una società di capitali (o cooperativa) di recente costituzione conforme ai requisiti richiesti dall’art. 25 DL 179/2012 (convertito dalla L 221/2012 e successive modifiche) e vuoi beneficiare delle agevolazioni fiscali riservate alle Start Up innovative, devi iscrivere la tua azienda alla sezione speciale del Registro Imprese, presentando domanda telematica firmata in digitale tramite il servizio online ComunicaStarweb per la compilazione della Comunicazione Unica.

Affinché tu possa usufruire a pieno dell’intero servizio (che richiede una casella di posta elettronica certificata (PEC), credenziali per l’accesso al Registro e Smart card o Token USB (dispositivi forniti dalla Camera di Commercio) per la firma digitale), la prima cosa da fare è procedere con l’iscrizione seguendo le istruzioni riportate di seguito:

  • entra nella piattaforma di ComunicaStarweb;

  • loggati inserendo user ID e password normalmente utilizzate per le pratiche del Registro Imprese;

  • individua la Regione in cui ha sede l’attività;

  • seleziona la voce “Variazione”.

Una volta giunto alla pagina “Pratica di comunicazione variazione”, compila i campi:

  • Camera di commercio destinataria-provincia”, dove specifichi la CCIAA della provincia in cui ha sede l’azienda;

  • Dati eventuale iscrizione al registro imprese”, dove inserisci le informazioni di CCIAA sede (provincia), il Codice Fiscale-num. REA dell’azienda ed i dati impresa recuperabili in automatico dal Registro.

A questo punto puoi tranquillamente cliccare sul pulsante del recupero dati e passare alla sezione “Comunicazione di”, nella quale è presente il campo “Dati impresa” in cui selezionare la casella “variazione attività prevalente”.

Nella successiva schermata dedicata alla “Pratica di comunicazione variazione”, devi riportare:

  • la data di variazione dell’attività prevalente;

  • ed il dettaglio dell’attività stessa (“Start Up innovativa” ai sensi del DL 179/2012, attività e spese in ricerca, eventuali relazioni con incubatori certificati-investitori-università-ecc. ed elenco dei diritti di privativa su proprietà industriale-intellettuale).

Dopodiché clicca sul tasto “Avanti” e nella pagina dopo inserisci:

  • le informazioni del dichiarante (denominazione, codice fiscale, numero di telefono, indirizzo e-mail-PEC e qualifica);

  • Domicilio elettronico dell’impresa” (domicilio PEC nome@dominio.it) in cui fare arrivare le ricevute previste.

Infine, prima di confermare a tutti gli effetti l’invio del documento, entra in “Dettaglio pratica” e:

  • seleziona la parte “Firma” per avviare le operazioni relative alla firma digitale (indica il domicilio PEC, barra “Variazione” nella sezione “Oggetto della comunicazione” e clicca su “Continua” per ricevere la “Distinta di comunicazione unica” come pdf da scaricare, siglare con la firma digitale e ricaricare);

  • visualizza-conferma l’intero riepilogo dei dati inseriti (cliccando su “Inserisci allegati” hai modo di aggiungere il documento di autocertificazione con la firma digitale);

  • accedi alla pagina “Importi” per indicare nel campo protocollo “Attività protocollazione automatica” e nel campo diritti di segreteria “Inserisci importo manualmente in euro” (visto che l’intera pratica è esente da bollo e diritti di segreteria, nella parte inferiore della schermata seleziona l’opzione “Bollo assolto all’origine e pratica esente”).

Questa la nostra guida semplificata per presentare nel modo corretto la domanda d’iscrizione della tua giovane azienda alla sezione speciale del Registro Imprese che, come già detto, concede a tutti gli effetti il pieno diritto di beneficiare delle molteplici agevolazioni riservate alle Start Up innovative.

photo credit: Darwin Bell via photopin cc


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *