Artigiani ed e-commerce assieme per vendere all'estero

E-commerce e artigiani, la soluzione di Confartigianato per vendere all’estero è online

Vendere all’estero sempre di più passa attraverso il web, in arrivo il rilancio dell’artigianato nostrano tramite e-commerce

L’associazione artigiana Confartigianato, l’incubatore Digital Magics e la start up Ulaola sanciscono un accordo per aiutare gli artigiani italiani a vendere all’estero sfruttando le potenzialità ormai innegabili dell’e-commerce. Progetto di spessore che mira a fornire alle PMI nostrane strumenti concreti, volti a consentirle di entrare da protagoniste in quei mercati esteri desiderosi di acquistare soluzioni caratterizzate dalla rinomata eccellenza made in Italy.

Dal punto di vista pratico, la manovra permette alle aziende artigiane interessate a vendere all’estero di avere a disposizione una piattaforma e-commerce comunitaria, in cui farsi conoscere e proporre articoli di qualità a consumatori stranieri che, senza questo portale, non avrebbero alcun modo di trovare. Uno spazio online realizzato su misura anche per gli artigiani con mezzi logistico-economici ridotti, ai quali viene offerta l’opportunità di possedere-gestire delle vere e proprie vetrine digitali raggiungibili da ogni parte del mondo, in cui proporre e sponsorizzare prodotti che altrimenti resterebbero sconosciuti.

Ma perché muoversi proprio verso questa direzione digitale?

Per il semplice fatto che, se il mercato online acquisisce un’importanza sempre maggiore e garantisce possibilità giorno per giorno più remunerative, le PMI italiane non sembrano ancora in grado di sfruttare a proprio vantaggio le incredibili potenzialità del sistema. Basti pensare che, mentre nello Stivale solo il 5% delle piccole e medie imprese propone la vendita online, in Europa la media sale al 14% e, in paesi come la Germania, addirittura al 22%.

Statistiche su cui riflettere che devono essere cambiate, abbracciando quel processo di internazionalizzazione-digitalizzazione indispensabile per migliorare le sorti economico-finanziarie delle aziende stesse e del nostro Paese. Un Paese ancora troppo in bilico tra la capacità di realizzare prodotti eccellenti e l’incapacità di accedere ai tanti mercati stranieri assolutamente ben disposti nei nostri confronti.

L’ambizioso progetto di Confartigianato (che punta a migliorare questa situazione di arretratezza andando a raggiungere prima l’Europa e poi, entro il 2018, gli USA) parte con la realizzazione di una rete logistica in grado di includere e supportare realtà più o meno piccole interessate a farsi conoscere all’estero. Una rete logistica da sperimentare per la prima volta in occasione del prossimo Expo Milano, dove i realizzatori dell’e-commerce offriranno agli ospiti stranieri l’opportunità di ammirare, apprezzare e toccare con mano gli aspetti migliori della nostra produzione artigiana.

Al contempo si intensificherà anche la presenza-visibilità online del nuovo portale dirigendolo verso specifiche aree di prodotto. Per riuscirci verranno eseguiti degli studi di mercato volti a comprendere cosa effettivamente cerca un determinato Paese, così da indirizzare l’offerta direttamente nel luogo della domanda. Da precisare inoltre che, per adesso, i settori di maggiore interesse sono il design, il cooking design, il fashion, il vintage ed il food, ma non è escluso che in futuro se ne aggiungeranno altri.

Stando alle parole del segretario generale di Confartigianato Cesare Fumagalli, l’innovativo sito e-commerce non deve rappresentare un freddo catalogo dell’artigianalità nostrana, quanto piuttosto uno strumento atto a proporre quelle eccellenze italiane fatte di storia, tradizione e qualità. Caratteristiche che, oltre a rendere i prodotti della Penisola unici nel proprio genere, li trasformano anche in soluzioni perfette per l’esportazione estera.

Per ora il progetto è ancora in piena produzione, speriamo di darvi presto maggiori indicazioni!

photo credit: Vater_fotografo via photopin cc


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Scopri subito Cerved Premium per Easyfatt
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress
2 commenti su “E-commerce e artigiani, la soluzione di Confartigianato per vendere all’estero è online
  1. nicola scrive:

    Sono Nicola russo un piccolo artigiano che creo dei lumi molto particolari ma non riesco ne a fare delle mostre ne a fare un sito Ovunque chiedi vogliono soldi eppure sono dei lumi unici si possono vedere su google alla voce lumi particolari aprire Colice lumi

    • Danea Danea scrive:

      Ciao Nicola, grazie per il commento e complimenti per il tuo lavoro! E’ naturale che vengano chiesti dei soldi per un sito o per la partecipazione ad una fiera. Come è giusto che tu venga pagato per il tuo lavoro, anche chi produce siti e organizza eventi ha le sue competenze che devono essere remunerate. Buona fortuna per la tua attività!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *