Fatturazione elettronica tra privati obbligatoria in arrivo nel 2017

Fatturazione elettronica tra privati obbligatoria per evitare aumento IVA in autunno 2017

Per scongiurare un nuovo rialzo dell’IVA si lavora all’obbligo della fattura elettronica per tutte le operazioni tra privati B2B

 

Da tempo un possibile aumento dell’IVA aleggia sull’Italia e man mano che la “caccia al tesoro per la manovra d’autunno”, come la definisce il Sole 24 Ore, si avvicina aumentano le proposte per evitare un nuovo innalzamento dell’imposta.

La proposta più caldeggiata al momento è quella relativa all’introduzione della fatturazione elettronica tra privati obbligatoria. Strada percorribile solo passando per il via libera di Bruxelles. Secondo la Commissione europea, infatti, la fatturazione elettronica tra privati può essere solo un’opzione per i contribuenti interessati e nessuno Stato membro può imporla per legge.

Un divieto che però al Ministero dell’Economia e delle Finanze sono ormai convinti di poter superare proprio in nome di una lotta serrata all’evasione Iva e di un contestuale utilizzo delle risorse recuperate in funzione dell’abbattimento del cuneo fiscale.

Con la fatturazione elettronica estesa alle operazioni tra privati, infatti, secondo il Ministero e l’Agenzia delle Entrate si potrebbe ridurre concretamente il tax gap (il differenziale tra l’Iva dovuta e quella effettivamente pagata) di qualche punto percentuale. Abbastanza, dicono i tecnici, da non dover ricorrere a un nuovo aumento dell’imposta sul valore aggiunto.

Nello stesso Documento di Economia e Finanze (DEF), presentato qualche settimana fa, si indicava il tax gap Iva in circa 40 miliardi di euro e, dunque, con la ricezione automatica delle fatture emesse e ricevute ci sarebbe ampio spazio per un sensibile recupero di risorse.

Aldilà che Bruxelles si pronunci contro o a favore della fatturazione elettronica tra privati obbligatoria, un primo assaggio di potrebbe arrivare con le transazioni on line. Un paragrafo, questo, del più ampio capitolo della web tax: la proposta di legge che punta alla regolamentazione della tassazione per le multinazionali che operano in Rete, con l’obiettivo di garantire equità fiscale; l’altra grande scommessa della prossima legge di bilancio.

L’eventuale introduzione della fatturazione elettronica B2B obbligatoria prevede comunque l’alleggerimento e, in alcuni casi, l’abolizione di una serie di adempimenti fortemente contestati dalle imprese:

Infine, per superare le perplessità del popolo delle partite Iva, il governo potrebbe mettere sul piatto il taglio “drastico” dei tempi dei rimborsi, grazie all’accesso in tempo reale ai dati delle operazioni effettuate da imprese, professionisti e autonomi.

Al momento si parla ancora di idee e di ipotesi, non resta, quindi, che attendere nuovi sviluppi per sapere verso dove vireranno le politiche economiche.


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Danea

Sono nata nel 1995 da un'idea a due passi da Padova. Sono dinamica, entusiasta e adoro creare soluzioni semplici per problemi complessi. Sono sempre sul pezzo e sono molto pignola, tanto che mi dicono ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *