Fatturazione e flussi di cassa: 5 dritte per la liquidità aziendale

Fatturazione e flussi di cassa: 5 dritte per la gestione della liquidità aziendale

La liquidità è la linfa dell’impresa. La gestione della fatturazione e dei flussi di cassa sono la chiave per una gestione efficace, 5 consigli per migliorare

Vuoi trovare un sistema per migliorare i processi di fatturazione della tua attività, ma non sai quali strategie mettere in atto? Di seguito ti forniamo 5 pratici consigli che ti permetteranno di migliorare la gestione dei flussi di cassa incrementando la liquidità aziendale in modo semplice ed immediato.

break-voice

#1 – Spedisci le fatture il più presto possibile

La prima regola per ricevere i pagamenti spettanti dai clienti è certamente quella di erogare le fatture dei prodotti-servizi venduti il più presto possibile, evitando di perdere tempo inutilmente: in questo modo, oltre a regolarizzarti subito dal punto di vista fiscale, passerai anche per un professionista serio, preciso e puntuale.

break-voice

#2 – Indica sempre i termini di pagamento

Tutte le fatture spedite a qualsiasi cliente devono sempre comprendere dei precisi termini di pagamento, perché se non specifichi un periodo entro cui farti saldare il conto, rischi di ottenere il denaro molto in ritardo rispetto a quanto ti aspetti.

Se vuoi velocizzare le transazioni ed aumentare i flussi di cassa della tua impresa puoi, per esempio, proporre al pubblico formule convenienti tipo il paghi entro 10 giorni dalla firma del contratto e ricevi uno sconto del 2% sull’intero importo da corrispondere. Un altro valido stratagemma è quello di richiedere per i servizi di lunga durata (qualche mese, un anno o più) un acconto del 50% a inizio collaborazione e la restante somma a rate o a lavoro concluso.

break-voice

#3 – Garantisci chiarezza e semplicità

Se vuoi ricevere i pagamenti che ti spettano, devi assolutamente proporre un sistema di fatturazione semplice ed efficace che permetta al pubblico di capire al volo quanto deve pagare, entro quando e per quale servizio: cura ogni singola parte della fattura rendendo semplice identificare e leggere la data di emissione ed il numero della stessa, i dati dell’azienda in debito (ragione sociale, indirizzo, partita IVA, ecc.), la scadenza e le modalità di pagamento; inserisci se possibile una breve descrizione del servizio da retribuire o del prodotto e l’importo anche unitario. Impostando il documento in tal modo sei certo di garantire ai clienti tutte le informazioni di cui possono avere bisogno per procedere con il saldo.

break-voice

#4 – Proponi dei metodi di pagamento online

Visto che, secondo recenti studi, chi propone metodi di pagamento online come PayPal o altre soluzioni similari mediamente riceve il denaro spettante ben 17 giorni prima degli altri, se anche tu vuoi mettere i clienti nella condizione di poterti retribuire più velocemente, ti conviene abbracciare subito le nuove tecnologie, così da avere a disposizione delle soluzioni che sappiano rivelarsi immediate ed al contempo anche sicure.

break-voice

#5 – Predisponi un piano d’azione per i clienti che non pagano

Per assicurare sempre una buona liquidità aziendale risulta importantissimo fare in modo che tutti i clienti saldino i propri debiti possibilmente entro le tempistiche concordate: quando questo non succede, bisogna ricorrere ad un piano d’azione ben preciso in base al quale agire a seconda del ritardo dei pagamenti in questione.

Leggi: Crediti insoluti: come farsi pagare (la Guida)

Questi i nostri 5 pratici suggerimenti per migliorare i processi di fatturazione della tua azienda: soluzioni efficaci da sfruttare ogni giorno con l’intento primario di farti ottenere i compensi spettanti con maggiore puntualità.

photo credit: Gareth Haywood cc


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Scarica e prova subito gratis Danea Easyfatt
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *