SCOPRI I NOSTRI GESTIONALI

Maturazione e calcolo ferie: regole e strumenti per l’azienda

maturazione-calcolo-ferie

Maturazione e calcolo ferie: ecco quali sono le regole da seguire e gli strumenti a disposizione dell’azienda

 

Tra le delicate operazioni legate alla gestione del personale di un’azienda, rientra anche il calcolo dei giorni di ferie che spettano a ciascun dipendente. Si tratta di un’attività all’apparenza semplice che però nasconde alcune insidie. Ci sono variabili importanti da valutare, come la tipologia e la durata del contratto concluso con il lavoratore e le deroghe introdotte dai contratti collettivi.

Calcolo ferie: cosa dice la legge

Per poter calcolare quanti giorni di ferie si maturano in un mese, devi innanzitutto individuare con esattezza il numero di ferie di cui i tuoi dipendenti possono godere in un anno.

La legge stabilisce un minimo di 26 giorni ma questo numero potrebbe aumentare se interviene la contrattazione collettiva, e cioè gli accordi stipulati a livello nazionale tra i rappresentanti dei lavoratori e i datori di lavoro.

Calcolo ferie part time verticale: le regole da seguire

Altra variabile importante per capire come si calcolano le ferie è il tipo di contratto stipulato con ogni singolo dipendente. Le modalità di calcolo, infatti, variano a seconda che si tratti di contratto full time o part time orizzontale oppure di contratto part time verticale.

Ai lavoratori con contratto full time e part time orizzontale spetta lo stesso numero di giorni di ferie annui, che è quello previsto dalla legge o dal CCNL di riferimento. Diversa invece la situazione per il calcolo ferie part time verticale: in questo caso, il numero di ferie cui il dipendente ha diritto è proporzionale al numero di mesi effettivamente lavorati nell’arco dell’anno. Per capire come fare, consulta la guida di Dipendenti in Cloud sulla maturazione e calcolo delle ferie part time.

Quanti giorni di ferie si maturano in un mese?

Una volta individuato il numero di ferie annuali dei tuoi dipendenti, sapere quanti giorni di ferie si maturano in un mese è semplicissimo. Ti basterà suddividere le ferie annuali per i mesi di lavoro.

La maturazione delle ferie ha inizio al momento dell’assunzione e termina con la conclusione del rapporto di lavoro.

Ma cosa succede se il lavoratore si assenta? Anche in questo caso, sono la legge e la contrattazione collettiva a stabilire quali periodi di assenza vanno calcolati per la maturazione delle ferie e quali no. Per scoprire quali sono i principali, consulta l’elenco fornito da Dipendenti in Cloud sulle assenze e maturazione delle ferie.

Monitoraggio delle ferie: gli strumenti a disposizione dell’azienda

Una volta calcolato il numero di giorni di ferie che spettano a ciascuno dei tuoi dipendenti, non ti resta che monitorarne i cambiamenti. La gestione di questi dati potrebbe apparirti estremamente complicata, ma non temere: ci sono molti strumenti di cui puoi servirti per tenere tutto sotto controllo.

Di sicuro, è indispensabile creare un foglio presenze in cui segnare i movimenti dei tuoi dipendenti: presenze, assenze per malattia, ferie, permessi eccetera.

Puoi farlo in tre modi:

  • prendendo nota “manualmente” di tutto, con carta e penna
  • con Microsoft Excel
  • con un software per la gestione del personale

Su Dipendenti in Cloud puoi trovare pro e contro degli strumenti per la gestione delle ferie.

Dipendenti in Cloud

Sono nato dalla mente di una giovane StartUp Italiana nel 2013. Amo avere tutto sotto controllo e pianificare ogni cosa, "organizzazione" è la mia parola d'ordine. Ho un look semplice e minimal, ma non ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress