Snc o società in accomandita semplice? Definizioni e differenze

Società in accomandita semplice o snc? Definizioni e differenze

Le società di persone e le differenze tra società semplice, società in accomandita semplice e snc, la società in nome collettivo. La guida Danea alla scelta della forma giuridica.

Caratteristiche generali delle società di persone

La caratteristica principale delle società di persone (ss, snc e sas) è la prevalenza dell’elemento soggettivo, rappresentato dai soci, rispetto al capitale, caratteristica che le differenzia in maniera sostanziale dalle società di capitali. Inoltre le società di persone non hanno personalità giuridica, pur tuttavia sono enti distinti dai soci in quanto dotati di autonomia patrimoniale: assumono, per mezzo dei soci che ne hanno la rappresentanza diritti ed obblighi inerenti all’attività, concludendo contratti, contraendo obbligazioni e stando in giudizio come contraente o parte convenuta.

Possiamo qui riassumere quelle che sono le caratteristiche comuni delle società di persone come la ss (società semplice), la snc (società in nome collettivo) e la sas (cocietà in accomandita semplice):

  • prevalenza dell’elemento personale (socio) su quello economico (conferimenti): le qualità dei soci, abilità, professionalità e competenza sono più importanti dei beni conferiti in quanto il lavoro del socio è il mezzo principale con cui si contribuisce all’attività sociale;
  • non è necessario un capitale minimo per la loro costituzione: il numero di soci è generalmente ristretto e il capitale conferito dalla società non è quindi molto elevato;
  • tutti i soci amministratori (eccetto, come vedremo il socio accomandante della s.a.s.) possono essere chiamati a rispondere anche con il loro patrimonio personale per i debiti sociali (responsabilità illimitata) e anche della quota di spettanza degli altri soci (responsabilità solidale);
  • l’amministrazione e la rappresentanza della società può spettare ai soli soci: se le parti non stabiliscono diversamente nel contratto sociale, l’amministrazione spetta a tutti i soci (eccetto, come vedremo il socio accomandante della s.a.s.) che possono esercitarla anche disgiuntamente dagli altri;
  • qualsiasi modifica del patto sociale necessita il consenso unanime dei soci.

Nonostante la limitazione della responsabilità non sia garantita per i soci amministratori (a differenza ad es. della Srl Società a responsabilità limitata), le società di persone sono una forma di società molto snella e molto utilizzata dalle realtà medio piccole, in quanto come detto non necessitano di un capitale minimo iniziale e i suoi costi di gestione sono decisamente inferiori rispetto ad una società di capitali.

Esistono tre tipologie di società di persone:

  • la società semplice (s.s.);
  • la società in nome collettivo (s.n.c.);
  • la società in accomandita semplice (s.a.s.)

La principale differenza tra la società semplice e gli altri due tipi di società è che la prima non può aver ad oggetto un’attività commerciale: la s.s. è quella forma societaria riservata per gestire quelle attività diverse da quelle commerciali, quali ad esempio le attivià agricole.

Perché scegliere una s.n.c. piuttosto che una s.a.s? Analizziamo invece le caratteristiche e le principali differenze che intercorrono tra quaste due diverse tipologie di società di persone.

break-voice

Società in nome collettivo

Si ha un società in nome collettivo ogni volta che venga svolta un’attività commerciale, senza che risulti una limitazione della responsabilità di tutti o alcuni soci per le obbligazioni sociali.

Come detto la caratteristica principale di tale forma giuridica è la responsabilità illimitata e solidale dei soci:

  • responsabilità solidale: quando la società non riesce a far fronte ai propri impegni il creditore può chiedere il pagamento delle obbligazioni sociali al singolo socio, il quale ne risponde interamente e non solo in proporzione alla sua quota di partecipazione;
  • responsabilità illimitata in quanto il socio risponde personalmente con il proprio patrimonio, salvo il beneficio della preventiva escussione del patrimonio sociale.

Tutti i soci possono amministrare la società, può essere prevista dallo statuto sociale un’ amministrazione:

  • congiunta (approvazione di tutti gli amministratori);
  • disgiunta (libertà di compiere le operazioni per ciascun amministratore);
  • mista (congiunta per alcune tipologie di operazioni, ad esempio di carattere straordinario, e disgiunta per le altre).

break-voice

Società in accomandita semplice

Rispetto alla s.n.c. la società in accomandita semplice (s.a.s.) si caratterizza dal fatto di avere due distinte categorie di soci:

  • i soci accomandatari ai quali spetta in via esclusiva l’amministrazione e la gestione della società; hanno una responsabilità illimitata e solidale per l’adempimento delle obbligazioni sociali (la loro posizione quindi è pari a quella dei soci della s.n.c.); il nome dei soci accomandatari (di uno o più soci) deve comparire nella ragione sociale della società.
  • i soci accomandanti che godono della limitazione della responsabilità in quanto rispondono delle obbligazioni sociali nei limiti della quota conferita, ma non hanno poteri di amministrazione della società. Non possono quindi compiere atti di amministrazione, nè trattare affari in nome e per conto della società se non in caso di conferimento di procura speciale rilasciata dagli stessi amministratori, mantengono comunque le normali prerogative del socio, possono cioè svolgere attività di controllo sull’amministrazione e sulla gestione della società, hanno il diritto di avere comunicazione annuale del bilancio e di controllarne la correttezza.

break-voice

Questi tipi di società si costituiscono per scrittura privata autenticata da un Notaio oppure per atto pubblico. L’atto costitutivo deve essere poi depositato a cura del Notaio per l’iscrizione nel registro delle imprese; come per le altre tipologie di società attraverso la Comunicazione Unica da trasmettere al Registro delle imprese territorialmente competente, è possibile espletare tutte le formalità necessarie con un unico adempimento con il quale si potrà:

  • richiedere all’Agenzia delle entrate l’attribuzione del codice fiscale e della partita iva;
  • iscrivere la società al registro delle imprese;
  • iscrivere, quando dovuto, i soci all’INPS e all’INAIL;
  • richiedere, se necessarie, licenze o autorizzazioni amministrative e santarie.


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Luca Mambrin

Dottore Commercialista e Revisore contabile a Trieste, se mi avessero domandato ai tempi dell’università “cosa farai da grande” non avrei mai risposto “il dottore commercialista”: ed invece ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *