Come si usa dropbox

Come e perchè usare Dropbox in azienda, la guida in punti

Istruzioni per l’uso di Dropbox: quello che devi sapere per gestire, condividere e sincronizzare i tuoi documenti

Anche tu sei circondato da dispositivi elettronici che ogni giorno utilizzi per lavorare? Vuoi farli interagire con uno strumento di condivisione dei file, ma non sai dove sbattere la testa? Problema comune da risolvere adesso!

Quello che ti serve si chiama Dropbox, un servizio di archiviazione in Cloud per la conservazione-sincronizzazione web di documenti e cartelle. In poche parole, un semplice hard disk online da usare su computer, tablet e smartphone per consentire la gestione dei tuoi file ad altri utenti e dispositivi.

Ma cerchiamo di fare un po’ di chiarezza: perché e come usare Dropbox alla perfezione? Ecco una breve lista di operazioni da svolgere subito, per entrare a far parte di una realtà parallela in cui le difficoltà di condivisione non esistono più:

  • accedi al sito di Dropbox, clicca su “Download” per scaricare la connessione a Dropbox sul tuo computer, apri il programma ed installalo;

  • segui la procedura di configurazione spuntando l’opzione “I don’t have a Dropbox account” (Non ho un account Dropbox) e prosegui con la creazione di un nuovo profilo, compilando il modulo con i tuoi dati personali;

  • scegli il piano di abbonamento che preferisci, tenendo presente che, almeno all’inizio, può bastare la versione gratuita da 2 GB di memoria, e seleziona l’opzione “Install”;

  • guarda il tour guidato per comprendere tutte le potenzialità del servizio e clicca su “Finish” per procedere con l’utilizzo;

  • dopo la registrazione compare sullo schermo la cartella autogenerata dal sistema, nella quale puoi inserire e modificare in tempo reale tutti i file da condividere con gli altri dispositivi sincronizzati.

Da precisare che Dropbox non è soltanto un semplice “sincronizzatore di informazioni” tra apparecchi diversi, ma anche uno strumento che ti permette di gestire documenti entrando con le tue credenziali nel suo sito da qualsiasi computer.

Tutti i tuoi file sono quindi salvati nel web, protetti da password e pronti all’accesso da qualunque pc, tablet o smartphone tu voglia e ovunque ti trovi. In questo caso hai la duplice possibilità di generare delle cartelle condivise con altri utenti o di realizzare dei link accessibili a tutti copiando i file che desideri condividere pubblicamente nella sezione “Public”.

Dropbox è dunque una risorsa dalle grandi potenzialità che, se utilizzata al meglio, consente la comunicazione simultanea tra ogni dispositivo-utente. Un fedele compagno di lavoro da sfruttare ogni giorno per risparmiare tempo, energie e pazienza.

Oggi, servizi del genere sono molto diffusi in rete e, anche se spesso differenti a livello grafico-strutturale, presentano tutti l’obiettivo comune di voler agevolare e velocizzare al massimo le infinite possibilità di condivisione dei file.

Noi di Danea incoraggiamo il salvataggio e lo stoccaggio dei file di Backup dei nostri software su soluzioni Cloud per il mantenimento storico di sicurezza.
Ma, sconsigliamo vivamente l’utilizzo dei file archivio direttamente su Cloud per varie complicazioni non secondarie e non prevedibili che potrebbero portare alla perdita dei dati o alla corruzione dei file.


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *