Flussi di cassa e liquidità aziendale

Flussi di cassa, 6 consigli per garantire una migliore gestione

6 Suggerimenti utili per la gestione dei flussi di cassa e per garantire una buona liquidità aziendale

La differenza tra il successo e il fallimento di un business, spesso e volentieri, risiede semplicemente dalla capacità dell’imprenditore di gestire i flussi di cassa aziendali nel modo corretto: operazione piuttosto complessa da affrontare con grande attenzione per garantire all’impresa la possibilità di sopravvivere anche durante i periodi più duri.

Affinché questo risulti possibile e non causi complicanze insormontabili, diventa doveroso disporre dei fondi sufficienti a coprire tutte le spese (tasse, fornitori, affitti, stipendi, ecc.), senza mai andare in perdita o, addirittura, rischiare il tracollo finanziario. Come riuscirci? Sicuramente seguendo i nostri pratici consigli riportati di seguito!

break-voice

Struttura un solido piano economico

Se vuoi avere maggiori speranze che la tua realtà commerciale cresca nel tempo, devi fare tutto il possibile per organizzare alla perfezione le entrate e le uscite restando in positivo. Prima regola: evita i costi superflui. Seconda regola: proponi servizi a prezzi accettabili. In questo modo, oltre a spingere gli interessati verso il tuo business, puoi anche racimolare il denaro necessario a fare cassa in previsione di eventuali problematiche future.

break-voice

Fatti un bell’esame di coscienza

Quando la situazione economica non è delle migliori, devi assolutamente azzardare l’ipotesi che la colpa non sia sempre e solo di chi paga in ritardo perché, talvolta, l’effettiva presenza di determinate difficoltà può dipendere da errori legati, per esempio, ad uno scorretto approccio al mercato, piuttosto che all’incapacità del reparto commerciale di relazionarsi come si deve al pubblico, all’impopolarità del prodotto offerto, ecc. Se qualcosa non funziona a dovere, individua la fonte del problema ammettendo che forse potrebbe dipendere da imperfezioni della tua strategia ed intervieni tempestivamente per risolverlo in tempo.

break-voice

Fai il massimo per soddisfare ogni richiesta

Oltre alla corretta gestione dei flussi di cassa, affinché un’azienda possa andare a gonfie vele, risulta anche fortemente necessario garantire al pubblico l’erogazione di servizi quanto più soddisfacenti possibile: se la clientela si dimostra appagata, è più disposta a saldare i propri debiti nei tuoi confronti nei modi e tampi concordati ma, al contrario, se manifesta scontentezza, le servi su un piatto d’argento la scusa per non concederti quanto ti spetta.

break-voice

Esigi puntualità nei pagamenti e/o pagamenti anticipati

Patti chiari, amicizia lunga: se il pubblico da te pretende un certo rigore nell’erogazione dei tuoi servizi, tu sei assolutamente autorizzato a reclamare massima puntualità nei pagamenti e, se un certo progetto richiede tempistiche esecutive piuttosto lunghe, hai anche il diritto di chiedere parte del compenso in anticipo. A chi ti retribuisce subito con un acconto puoi, per esempio, proporre un piccolo sconto sul prezzo complessivo che, oltre a farti aumentare i flussi di cassa, ti permette anche di fidelizzare una clientela consapevole della tua disponibilità: in questo modo, anche se perdi qualcosina dal punto di vista economico per guadagnarci dal punto di vista relazionale, metti tutti nella condizione di sentirsi più tutelati e ben disposti verso la collaborazione in essere.

break-voice

Individua e proponi un metodo di pagamento adatto alle tue esigenze

Addebito su conto corrente, carta di credito, contanti, assegni o bancomat? Per scegliere con consapevolezza il metodo di pagamento che preferisci, devi conoscere con attenzione le condizioni dei metodi più utilizzati, così da poterti regolare anche e soprattutto dal punto di vista delle tempistiche previste per gli accrediti. A prescindere dalla tua scelta, cerca comunque di optare sempre in favore di formule che ti consentano di ottenere ciò che ti spetta nel più breve tempo possibile (qualche ora o pochi giorni al massimo).

break-voice

Metti in pratica quello che predichi

Quando dalla tua clientela pretendi puntualità nei pagamenti, è giusto che con eventuali fornitori o collaboratori esterni ti comporti alla stessa maniera, assicurando loro quanto dovuto nelle tempistiche stabilite: se, per esempio, affidi determinati incarichi ai freelance, nel preciso momento in cui questi rispettano i patti (giorno della consegna, qualità del lavoro svolto, ecc.), devi necessariamente dimostrargli altrettanta correttezza nell’erogazione dei compensi, evitando così l’accusa di utilizzare due pesi e due misure a seconda del fatto che tu sia creditore o debitore.

Questi i nostri efficaci consigli pensati apposta per amministrare al meglio la liquidità dell’azienda e i flussi di cassa: validi escamotage da mettere in pratica tutti i giorni con l’obiettivo primario di ridurre ai minimi termini le problematiche economiche.

photo credit: deandare06 via photopin cc


Scarica Imprenditori e Imprese Vincenti



Iscriviti Gratis alla Newsletter di VOICE
Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *