Aprire un e-commerce: 10 pro e 10 contro del negozio online

Aprire un e-commerce: 10 suggerimenti prima di lanciare un negozio online

Lanciare un negozio online, cioè un e-commerce, non è cosa semplice. Vale la pena prendere un po’ di tempo e valutare dieci semplici suggerimenti.

 

Quali sono i pro e i contro del gestire un e-commerce oggi e come ottenere i migliori risultati? Scopriamolo subito insieme analizzando i 10 punti riportati di seguito: validi consigli utili per chi sceglie di aprire un negozio online nell’era digitale!

break-voice

#1- Provare il prodotto

Anche se nella nostra società è piuttosto semplice creare un sito e-commerce, non è assolutamente detto che lo stesso funzioni dal punto di vista imprenditoriale. Se, per esempio, i prodotti venduti non sono utili, prestanti o interessanti per gli utenti, il negozio digitale stenterà a riscuotere successo. Per evitare di sprecare tempo e denaro dietro a un’attività fallimentare è quindi opportuno testare gli articoli su cui si vuole scommettere, proponendoli ad amici, amici di amici e familiari.

break-voice

#2- Puntare sulla visibilità online

Una buona gestione dell’e-commerce prevede tra le varie cose anche un certo investimento nella visibilità online. Partendo dal presupposto che gli utenti non piovono dal cielo e che per farli accedere al proprio sito web devono essere a conoscenza della sua esistenza, è chiaro quanto sia importante puntare su canali come la SEO e l’advertising.

break-voice

#3- Tenere da parte un certo budget per fare dei test di marketing

Quando si gestisce un sito di vendita è opportuno avere sempre da parte del denaro per fare dei test di marketing. Questo perché non tutti i tentativi portano grandi risultati: bisogna essere consapevoli di cosa funziona meglio e di cosa funziona peggio, per potersi presentare nel mercato partendo da una posizione di vantaggio competitivo.

break-voice

#4- Chiedere denaro quando non se ne ha bisogno

In un e-commerce chiedere denaro quando non se ne ha bisogno garantisce maggiori possibilità di ottenerlo, in quanto chi lo concede ha la certezza di trovarsi dinanzi a un’attività redditizia: essa non richiede fondi perché è in difficoltà economica e necessita di appianare dei debiti, ma perché, con maggiori investimenti, vuole aumentare la velocità di crescita.

break-voice

#5-  Ascoltare i clienti

Per aprire un negozio online di successo bisogna anche dare ascolto alla propria clientela: questa può fornire un parere oggettivo e spassionato, oltre che sulla qualità del servizio offerto, anche sui prodotti messi a sua disposizione. Feedback del genere garantiscono un valido supporto per abbracciare una politica di miglioramento.

break-voice

#6- Concentrarsi sull’attività principale

Vista la grande concorrenza presente in internet, chi sceglie di creare un sito e-commerce deve fare tutto il possibile per concentrarsi al massimo sull’attività principale, evitando di pensare a come migliorare processi che possono essere gestiti con maggiore semplicità in modo automatizzato. Soprattutto nella fase di StartUp utilizzare tecnologie esistenti e precedentemente testate.

break-voice

#7- Rendere perfettamente funzionante il sito prima di metterlo online

Affinché il nuovo sito di vendita possa ottenere successo, bisogna che lo stesso sia perfettamente funzionante prima di essere messo online: nella fase di costruzione accertarsi quindi che non presenti disfunzioni o problematiche di altro genere, perché piattaforme mal realizzate allontanano gli utenti prima ancora che si costituisca una base di clienti fidelizzati.

break-voice

#8- Sapere che serve tempo per ottenere dei buoni risultati

La gestione dell’e-commerce deve essere continuativa e ostinata. Nel mercato ci sono moltissimi competitors e tutti si impegnano ogni giorno per superare gli altri. Soprattutto nel corso dei primi anni (5-6) è necessario dedicarsi completamente al raggiungimento dei propri obiettivi, sapendo che il successo non arriverà immediatamente, ma anche che l’impegno premia.

break-voice

#9- Basarsi su un modello di business redditizio

Certo la passione e l’impegno contribuiscono sicuramente al buon andamento di un’attività, ma lavorare per rincorrere ideali di gloria non porta molti guadagni. Il primo modo per rendere vincente l’attività gestita è quello di basarsi su un modello di business redditizio, che ispiri e dia lo stimolo per massimizzare i guadagni.

break-voice

#10- Lavorare tutti i giorni 12 ore al giorno è controproducente

Lavorare tutti i giorni 12 ore al giorno è controproducente, innanzitutto perché ritmi del genere non sono sostenibili nel lungo periodo, ma poi anche perché chi dedica così tanto tempo alla fase operativa non può occuparsi delle strategie da mettere in atto per far crescere l’attività. Se si è oberati, chiedere supporto a qualche collaboratore.
Questi i nostri pratici consigli rivolti ai titolari di e-commerce: validi suggerimenti da mettere in atto quando l’obiettivo è rendere vincente il proprio negozio digitale!


Scarica e Prova Gratis Easyfatt - Il software di fatturazione più usato in Italia.



Alice

Nasco a Milano nel 1985 e il primo ricordo di scuola è il quaderno coi temi d’italiano che ancora conservo. Frequento il liceo artistico a Padova, ma passo intere giornate a scrivere racconti sugli ...

Di' la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

  • Facebook
  • WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *